477 Shares 7706 views

Anna Petrovna Kern, Puskin, e la loro storia d'amore

Qualunque cosa fosse, ma Puskin può parlare all'infinito. E 'appena fatto quel ragazzo che ha sempre avuto il tempo di "patrimonio". Ma questa volta dobbiamo smontare il tema "Anna Kern, Puskin: una storia d'amore". Queste relazioni potrebbero rimanere inosservato per tutto, se non poesia emotivamente delicato "Mi ricordo di un momento meraviglioso", dedicato ad Anna Petrovna Kern e scritto dal poeta nel 1825 a St. Michael durante il suo esilio. Quando e come aveva incontrato Pushkin e Kern? La storia d'amore, tuttavia, si è rivelato abbastanza misterioso e strano. Il loro primo incontro ha avuto luogo a Olenins cabina fugaci nel 1819 a San Pietroburgo. Tuttavia, prima le cose.


Anna Kern, Puskin: una storia d'amore

Anna era un parente degli abitanti della famiglia Trigorskoe, Osipov-Wolf, che erano vicini di Pushkin San Michele – il nome generico del poeta. Una volta in corrispondenza con il cugino, ha detto che è un grande fan di poesia di Puskin. Queste parole raggiungono il poeta, è incuriosito, e nella sua lettera al poeta AG Rodzyanko chiede di Kern, il cui nome è nel suo quartiere, e poi, Anna era il suo amico molto vicino. Rodzianko in un modo giocoso per Puskin ha scritto una risposta, in questa corrispondenza giocoso e amichevole unito Anna, ha finito di scrivere la lettera di poche parole ironiche. Puskin era affascinato da questo turno e le scrisse qualche complimento, pur mantenendo frivola, tono scherzoso. Tutti i miei pensieri su questo argomento, ha espresso nella sua poesia "A Rodzyanko".

Kern era sposato, e Puskin lei non sapeva molto felice stato di famiglia. Va notato che, per Kern, Puskin non era una passione fatale, se è per questo, e lei per lui.

Anna Kern: Famiglia

Nel suo nome da nubile era Anna Poltoratskaya bellezza bionda con gli occhi di fiordaliso-blu. In 17 anni, che aveva sposato sul calcolo del 52-year-old generale, un partecipante della guerra con Napoleone. Anna doveva obbedire ai desideri del padre, ma sua moglie non è qualcosa che è antipatico, e persino odiato nell'anima di questo ha scritto nel suo diario. Nel matrimonio hanno avuto due figlie, il re Alessandro I ha espresso il desiderio di essere il padrino di uno di loro.

Kern. Pushkin

Anna – una bellezza innegabile, attira l'attenzione di molti ufficiali coraggiosi, un assiduo frequentatore di casa loro. Come una donna che era molto divertente e affascinante in una conversazione, che schiacciandoli ha funzionato.

Quando Anna Kern, Puskin primo incontro di cervo della zia, giovane del generale già diventato un inizio romanzi casuali e connessioni temporanee. Il poeta non ha fatto alcuna impressione su di lei, e ad un certo punto rude e senza vergogna. Anna gli piaceva subito, e lui ha attirato la sua attenzione lusinghiero grida, qualcosa come: "?! Si può essere così bella"

Incontro a St. Michael

Anna Petrovna Kern, Puskin e di nuovo incontrati quando Alexander Pushkin fu esiliato nella sua tenuta nativo di Mikhailovskoye. E 'stato il momento più noioso e solitario per lui, dopo la rumorosa Odessa, gli dava fastidio e moralmente schiacciato. "La poesia mi ha salvato, ho resuscitato l'anima" – avrebbe scritto in seguito. E 'stato in questo momento non potrebbe essere più gradito in uno dei giorni di luglio 1825 Trigorskoye è venuto a visitare i loro parenti Kern. Puskin era questo estremamente felice, è diventata per lui per un po 'un fascio di luce. Con il tempo Anna era già un grande fan del poeta, che desiderava incontrarlo di nuovo e lo ha colpito con la loro bellezza. Il poeta era lusingato da essa, soprattutto dopo la mentalmente cantato popolare al tempo del romanzo "La notte respirava primavera".

Poesia per Anna

Anna Kern nella vita di Puskin in un momento divenne una musa fugace, l'ispirazione, in aumento di lui in modo imprevisto. Impressionato, prende immediatamente la penna e dedica la sua poesia "Mi ricordo di un momento meraviglioso."

Dalle memorie di Kern per sé implica che la sera del giorno del mese di luglio 1825, dopo cena Trigorskoye, tutto ha deciso di visitare San Michele. Due equipaggio ha colpito la strada. In uno di essi stavo andando PA Osipova e suo figlio Alekseem Vulfom, un altro A. N. Vulf, la cugina Anna Kern Pushkin. Il poeta era, come sempre, gentile e cortese.

E 'stata una festa di addio per il giorno successivo Kern ha dovuto lasciare Riga. Puskin è venuto a dire addio al mattino, le portò una copia di uno dei capitoli di Onegin. E ha trovato una poesia a lei dedicata tra le lenzuola non circoncisi, lo lesse e poi ha iniziato a mettere nella scatola suo dono poetico, come Puskin freneticamente afferrò e non voleva dare. Questo comportamento del poeta Anna non capiva.

Senza dubbio, la donna gli ha dato un momento di felicità, e, forse, di nuovo a vita.

relazioni

E 'importante a questo proposito notare che lo stesso Puskin non pensava provò un senso di amore per Kern. Forse perché doni alle donne per la loro delicata gentilezza e affetto. In una lettera ad Anna Nikolaevna Wolfe, ha scritto che poesie d'amore ha scritto molto, ma l'amore che aveva per Anna lì, altrimenti sarebbe molto geloso di lei a Alekseyu Vulfu, che hanno goduto i suoi favori.

B. Tomaszewski ha osservato che il flash sicuramente intrigante di feeling tra loro era, ha servito come l'impulso per la scrittura capolavoro poetico. Forse lo stesso Puskin, dandogli verso Kern improvvisamente pensato al fatto che essa può causare una falsa interpretazione, e quindi si sono opposti al suo impulso. Ma era troppo tardi. Certamente in questo momento felicissimo era Anna Kern. Pushkinskaya linea di partenza "Mi ricordo di un momento meraviglioso" rimane impresso sulla sua lapide. Questa poesia davvero lei una leggenda vivente fatta.

collegamento

Anna Petrovna Kern, Puskin e si separarono, ma non sa con certezza delle loro relazioni future. Ha lasciato con le figlie a Riga e scherzosamente ha permesso il poeta a scrivere lettere a lei. E li scrisse, sono sopravvissuti fino ai giorni nostri, tuttavia, in lingua francese. Nessun accenno di sentimenti profondi in loro non è stata tracciata. Al contrario, essi sono ironico e beffardo, ma molto accogliente. Il poeta non ha scritto che è "pura bellezza" (rapporti si sono spostati in un'altra fase), e lo chiama "il nostro puttana di Babilonia Anna Petrovna."

la via del destino

Anna Kern, Puskin e la prossima volta che ha visto due anni più tardi, nel 1827, quando ha lasciato il marito e passare a San Pietroburgo che causa pettegolezzi dell'alta società.

Kern, insieme alla sorella e il padre dopo essersi trasferito a San Pietroburgo sarà a vivere nella casa in cui Pushkin primo incontro nel 1819.

Questo giorno è completamente trascorrere in compagnia di Puskin e di suo padre. Anna non riusciva a trovare parole di ammirazione e di gioia di incontrare con lui. E 'stato, molto probabilmente, non è amore, ma un grande affetto umano e passione. In una lettera Sobolev Pushkin scrivere apertamente che uno di questi giorni ha dormito con Kern.

Nel dicembre 1828 Puskin incontrò il suo prezioso Natalie Goncharova, vive con i suoi 6 anni di matrimonio, lei lo avrebbe sopportare quattro figli. Nel 1837, Puskin sarebbe stato ucciso in un duello.

libertà

Anna Kern finalmente essere liberato dai vincoli di matrimonio, quando suo marito è morto nel 1841. Lei si innamora con il cadetto Alexander Markov Vinogradski, che è anche il suo cugino di secondo grado. Con lui, lei condurrà una vita familiare tranquilla, anche se lui e più giovane dei suoi 20 anni.

Anna mostrerà la lettera e poesia di Puskin come una reliquia Ivan Turgenev, ma una situazione miserabile costretta a vendere per cinque rubli a testa.

Uno dopo l'altro, la figlia moriranno. Lei passerà attraverso Pushkin 42 anni e continuerà nelle sue memorie una vivida immagine del poeta, il quale, ha creduto, davvero nessuno mai amato.

In realtà, e non è chiaro chi era Anna Kern nella vita di Puskin. La storia dei rapporti tra i due uomini, tra i quali ha volato una scintilla, ha dato al mondo una delle più belle, eleganti e soulful poesie dedicate a una bella donna, che era stato solo nella poesia russa.

risultato

Dopo la morte del poeta Pushkin e la morte della madre Kern non ha interrotto uno stretto rapporto con la sua famiglia. Il padre del poeta, Sergey Lvovich Puskin, v'è una solitudine acuto dopo la morte della moglie, scrisse a Anna Petrovna fremente lettere cuore e persino voleva vivere con i suoi "ultimi anni tristi."

E 'morta a Mosca sei mesi dopo la morte del marito – nel 1879. Con lui ha vissuto ben 40 anni e mai ha sottolineato la sua inconsistenza.

Fu sepolta nel villaggio di Anna Prutnya vicino alla città di provincia di Torzhok Tver. Il loro figlio Alessandro, dopo la morte dei suoi genitori si suicidò.

Fratello Pushkina Lev Sergeevic è anche dedicato a lei versi, aveva letto Pushkin dalla memoria quando si sono conosciuti nel 1827. E 'iniziato con le parole: "Come si può non impazzire."

Sulla considerazione del tema "Pushkin e Kern: una storia d'amore" può essere completata. Come è emerso, Kern ha affascinato tutti gli uomini di famiglia Pushkin, in qualche modo inspiegabilmente ceduto al suo fascino.