879 Shares 6621 views

Irrazionalismo – una filosofia sconosciuta

Nel senso più ampio, irrazionalismo – una dottrina filosofica che limita, diminuisce ogni e qualsiasi nega il ruolo della mente come componente principale e decisivo nella cognizione. Questa tendenza mette in evidenza e file di altre specie e varietà di abilità umane – l'ispirazione, immaginazione, sentimenti, istinti, l'intuizione, la meditazione e così via e così via.


Come regola generale, irrazionalismo – questa dottrina idealistica che riconosce il fondamento di tutto l'universo non disdegna, e qualcos'altro. Fondamentalmente ci sono tre opzioni. Il primo – una dichiarazione delle possibilità assolutizzato cardine della coscienza umana e subconscio (irrazionalismo di Schopenhauer). Il secondo – il riconoscimento di Dio come essenza inconoscibile trascendente, che è al di sopra l'intelletto e abilità possono essere conoscibile solo nel corso di un'unione mistica. La terza opzione è che irrazionalismo – il cosiddetto "inconoscibile", che, in linea di principio, a priori inaccessibili alla comprensione della mente umana, ma è la base della coscienza e può manifestarsi in vari modi. Questo punto di vista è sviluppato nelle opere di Kant, e Frank Spencer.

Irrazionalismo – una riduzione del ruolo della coscienza razionale e intelligenza. Al suo punto più estremo è vicino a agnosticism. Ma l'agnosticismo si concentra sul principio assoluto del mondo è inconoscibile. Il punto di partenza per questo stesso correnti filosofiche, come irrazionalità servita scetticismo. Pirrone, il fondatore di questa scuola di pensiero dice che tutte le cose sono ugualmente neissleduemymi, indeterminato e indiscernibili. Di conseguenza, nessuna opinione o della sentenza non possono essere sia vero o falso. Scetticismo (e quindi di un tale flusso come irrazionalismo in filosofia) hanno un impatto diretto su tali dottrine filosofiche e concetti come relativismo (la dottrina della relatività e condizioni di coscienza e cognizione) e nichilismo (negazione universalmente riconosciuto).

Nel Medioevo fu la base di tutta la filosofia e la teologia irrazionalismo. Scolastica e misticismo cristiano basato sui concetti di Johann Eckhart e Bernard Klerosskogo credono che il bene non può conoscere Dio, ma è possibile contemplare la mistica. Già a partire dal Rinascimento, è stato possibile affermare che l'irrazionalità – è l'antitesi e antitesi realismo sorti. Mentre l'idea di credenze irrazionali potrebbe essere qualitativamente classificati in tre gruppi principali:

  1. Irrazionalismo come reazione a panlogismo e razionalismo di Hegel.
  2. L'esistenzialismo come lo studio della irriducibilità della persona umana ad una sola intelligenza.
  3. atteggiamento critico di capacità intellettuali umane, che risale all'antica skeptizitsme.

Allo stesso origine di tempo e una costola di irrazionalismo, e più tardi divenne un corso indipendente – sopra l'esistenzialismo, che ha sviluppato l'idea che l'essenza e l'identità della persona – non è l'intelletto, ma una sorta di esistenza, che non può essere espresso, ma può essere descritto da emotivo e sui lati irrazionali della mente umana.