766 Shares 8022 views

Bisanzio: La storia della ascesa e la caduta

L'impero romano, uno dei più grandi antiche formazioni statali, nei primi secoli della nostra era andato in declino. Numerose tribù, lo stadio più basso della civiltà, hanno distrutto gran parte del patrimonio del mondo antico. Ma la Città Eterna non era destinato a morire: è stato ripreso sulle rive del Bosforo e molti anni contemporanei stupito con il suo splendore.


seconda Roma

La storia di insorgenza di Bisanzio si riferisce alla metà del III secolo, quando divenne imperatore romano Flaviy Valery Avreliy Konstantin, Costantino I (il Grande). A quel tempo lo stato romano era lacerato da lotte intestine e precipitato da nemici esterni. Stato delle province orientali erano più fortunati, e Costantino ha deciso di spostare la capitale in uno di loro. In 324, sulla riva della costruzione Bosforo Costantinopoli è iniziata, e nel 330, è stato annunciato come la nuova Roma.

Fin dall'inizio della sua esistenza dell'impero bizantino, che ha una storia di undici secoli.

Naturalmente, su eventuali confini statali stabili, non sono stati discussi in quel momento. Nel corso della sua lunga vita, il potere di Costantinopoli è indebolita, si riacquista il potere.

Giustiniano e Teodora

In molti modi, lo stato delle cose nel paese dipendeva dalle qualità personali del suo sovrano, che, in generale, è caratteristica degli stati con la monarchia assoluta, che appartenevano a Bisanzio. La storia del suo sviluppo è indissolubilmente legata al nome dell'imperatore Giustiniano I e sua moglie, l'imperatrice Teodora (527-565.) – le donne sono molto straordinari e apparentemente estremamente dotato.

Entro l'inizio dell'impero V secolo, trasformato in un piccolo stato del Mediterraneo, e il nuovo imperatore era ossessionato dall'idea di far rivivere l'antico splendore: conquistò vasti territori in Occidente, ha raggiunto una relativa pace con la Persia in Oriente.

Storia della cultura bizantina è indissolubilmente legato con l'era del regno di Giustiniano. E 'grazie alle sue cure oggi ci sono monumenti di architettura antica, come una moschea Hagia Sofia a Istanbul, o la Chiesa di San Vitale a Ravenna. Uno dei risultati più importanti degli storici imperatore credono che la codificazione del diritto romano, che divenne la base dei sistemi giuridici di molti paesi europei.

costumi medievali

Edilizia e guerre infinite richieste enormi spese. Imperatore senza fine aumentare le tasse. La società stava crescendo il malcontento. Nel mese di gennaio 532, durante il verificarsi dell'imperatore sul Ippodromo (un analogo del Colosseo, che poteva ospitare 100 mila. Persone), tumulti scoppiati, è cresciuto in una rivolta su larga scala. E 'riuscito a sopprimere la ribellione di una brutalità senza precedenti: i ribelli hanno convinto a venire al Hippodrome, come se per i negoziati, poi chiuse la porta e ucciso tutti.

Prokopiy Kessariysky riferisce della morte di 30 mila persone. È interessante notare che la corona dell'imperatore mantenuto la sua moglie Teodora, è stato ha convinto Giustiniano pronta a fuggire per continuare la lotta, dicendo che preferisce la morte per sfuggire "il potere reale – un bel sudario."

Nel 565, l'impero includeva parti della Siria, i Balcani, l'Italia, la Grecia, Palestina, Asia Minore e la costa settentrionale dell'Africa. Ma le guerre infinite colpite lo stato del paese negativamente. Dopo la morte di Giustiniano del confine di nuovo ha cominciato a ridursi.

"Rinascenza macedone"

La 867 è venuto al potere Vasily I, il fondatore della dinastia macedone, che esisteva fino 1054. Questa era storici chiamano la "rinascenza macedone" ed è considerato il più alto fioritura dello stato medievale del mondo, che a quel tempo era l'Impero Bizantino.

La storia di successo di espansione culturale e religioso dell'Impero Romano d'Oriente, ben noto a tutti gli Stati dell'Europa orientale: uno dei tratti più caratteristici della politica estera di Costantinopoli era un missionario. E 'grazie all'influenza dell'impero bizantino dello spread Oriente al ramo del cristianesimo, che, dopo la scissione della chiesa nel 1054 divenne l'ortodossia.

capitale culturale europea del mondo

L'arte dell'Impero Romano d'Oriente è stata strettamente legata alla religione. Purtroppo, nel giro di pochi secoli di élite politiche e religiose non poteva essere d'accordo se il culto delle immagini sacre di idolatria (il movimento è stato chiamato iconoclastia). Nel processo sono stati distrutti un numero enorme di statue, affreschi e mosaici.

Estremamente obbligato storia Empire Arte Bisanzio tutta la sua esistenza, era una specie di guardiano della cultura antica e ha contribuito alla diffusione della letteratura greca antica in Italia. Alcuni storici ritengono che è in gran parte a causa dell'esistenza della Nuova Roma ha reso possibile il Rinascimento.

Durante il regno della dinastia macedone dell'impero bizantino riuscito a neutralizzare i due principali nemici dello stato: gli arabi a est, e la Bulgaria a nord. La storia sopra l'ultima vittoria è impressionante. A seguito di un attacco a sorpresa contro il nemico per l'imperatore Basilio II riuscì a catturare 14.000 prigionieri. Gli fu ordinato di accecare loro, lasciando un occhio solo ogni centesimo, quindi lasciar andare mutilati casa. Vedendo il suo esercito non vedenti, il bulgaro zar Samuil colpito da un ictus da cui non si riprese più. costumi medievali erano davvero gravi.

Dopo la morte di Basilio II, l'ultimo rappresentante della dinastia macedone, la storia della caduta di Bisanzio è iniziata.

provare in ritardo

Nel 1204, Costantinopoli prima arrese sotto l'assalto del nemico: arrabbiato fallimentare campagna nella "terra promessa", i crociati entrarono nella città, ha annunciato la creazione dell'impero latino e le terre bizantine sono stati divisi tra i baroni francesi.

Nuova formazione esisteva molto luglio 51 1261 Costantinopoli senza combattere preso Michele VIII Paleologo, che ha annunciato la rinascita dell'Impero Romano d'Oriente. Ha fondato la dinastia bizantina governato fino alla sua caduta, ma il consiglio era abbastanza patetico. Alla fine degli imperatori vissuto su dispense da genovesi e mercanti veneziani, e anche, naturalmente, derubato la chiesa e la proprietà privata.

Caduta di Costantinopoli

Entro l'inizio del XIV secolo dagli ex territori sono stati solo Costantinopoli, Salonicco e piccole enclavi sparse nel sud della Grecia. I tentativi disperati dell'ultimo imperatore bizantino Manuele II ottenere il sostegno militare da parte dell'Europa occidentale non hanno avuto successo. 29 maggio 1453, Costantinopoli fu conquistata dalla seconda e ultima volta.

Sultano ottomano Mehmed II ribattezzata la città di Istanbul e la principale tempio cristiano della città, la Cattedrale di San Sophia è diventata una moschea. Con la scomparsa della capitale dell'Impero Bizantino scomparso, e la storia del più potente stato medievale fermato per sempre.

Bisanzio, Costantinopoli e Nuova Roma

È un fatto curioso che il nome "Impero bizantino" è emerso dopo il suo crollo: la prima volta che si verifica nello studio Ieronima Volfa già nel 1557. L'occasione era il nome della città di Bisanzio, Costantinopoli, sul sito che è stato costruito. I residenti chiamati non solo come l'impero romano e si – Romani (Romeo).

L'influenza culturale dell'Impero Bizantino nei paesi dell'Europa orientale non può essere sopravvalutata. Tuttavia, il primo scienziato russo che ha iniziato a studiare questo stato medievale, è stato Yu. A. Kulakovsky. "La storia di Bisanzio" in tre volumi è stato pubblicato solo all'inizio del XX secolo e coperto l'evento con 359 di 717 all'anno. Negli ultimi anni di vita, gli scienziati sono pronti a pubblicare il quarto volume delle opere, ma dopo la sua morte il manoscritto per trovare non è stato possibile nel 1919.