848 Shares 8274 views

Israele e Palestina: la storia del conflitto (brevemente)

Per una comprensione più accurata del conflitto sorto tra Israele e Palestina, dovrebbe considerare con attenzione la sua preistoria, la posizione geopolitica del paese e il corso del conflitto tra Stati, Israele e Palestina. La storia del conflitto è discusso brevemente in questo articolo. confronto paesi sviluppati il processo è molto lungo e modo molto interessante.


La Palestina è una piccola area del Medio Oriente. Nella stessa regione v'è anche lo stato di Israele, che è stato formato nel 1948. Perché diventare nemici di Israele e Palestina? La storia del conflitto è molto lunga e controversa. Le radici del conflitto è sorto tra di loro si trovano nella lotta tra arabi ed ebrei palestinesi per il dominio territoriale ed etnica sulla regione.

Sfondo di molti anni di conflitto

In tutta la lunga storia di ebrei e arabi convissuto pacificamente nel territorio palestinese, che nei giorni dell'Impero Ottomano era parte dello stato siriano. Gli indigeni di arabi nella regione, ma nei primi anni del XX secolo, la popolazione ebraica ha cominciato ad aumentare lentamente ma costantemente. La situazione è cambiata radicalmente dopo la fine della prima guerra mondiale (1918), quando la Gran Bretagna è stato dato un mandato per l'amministrazione del territorio della Palestina e fu in grado di perseguire la sua politica su queste terre.

Sionismo e la Dichiarazione Balfour

Ebrei cominciarono vasta colonizzazione della terra palestinese. Questo è stato accompagnato dalla promozione dell'ideologia nazionale ebraico – il sionismo, che prevede il ritorno del popolo ebraico nella loro patria – Israele. La prova di questo processo è la dichiarazione di cosiddetta Balfour. E 'una lettera al leader del del ministro britannico A. Balfour, che è stato scritto nel 1917 il movimento sionista. Nella Lettera per giustificare le rivendicazioni territoriali degli ebrei in Palestina. La Dichiarazione ha avuto un notevole pubblicità, in realtà è iniziato il conflitto.

Il conflitto approfondimento in 20-40-zioni del XX secolo

Negli anni '20 del secolo scorso, i sionisti hanno cominciato a fortificare le loro posizioni, c'è stata un'associazione militare "Haganah", e una nuova, ancora più un'organizzazione estremista chiamato "Irgun Zwei Leumi" nel 1935. Ma le azioni radicali ebrei non hanno ancora risolto, l'oppressione degli arabi palestinesi eseguite più serenamente.

Dopo che i nazisti salirono al potere e la scoppio della seconda guerra mondiale, il numero degli ebrei in Palestina è stato nettamente in aumento a causa della loro emigrazione dall'Europa. A 1938 su terre palestinesi abitate da circa 420.000 ebrei, che è due volte più che nel 1932. L'obiettivo finale di loro ebrei reinsediamento ha visto nella conquista completa della Palestina e la creazione di Stato ebraico. Ciò è dimostrato dal fatto che, dopo la guerra, nel 1947, il numero degli ebrei in Palestina è aumentato di 200 mila ed è diventato 620 migliaia. Man.

Israele e Palestina. La storia del conflitto, gli sforzi internazionali per risolvere

Negli anni '50 i sionisti rafforzato solo (un episodio di terrorismo), la loro idea di uno Stato ebraico ha avuto l'occasione della sua attuazione. Inoltre, hanno sostenuto attivamente la comunità internazionale. 1945 è caratterizzata da grave calore delle relazioni tra Palestina e Israele. Le autorità britanniche non conoscevano la via d'uscita da questa situazione, perché è rivolto all'Assemblea generale delle Nazioni Unite, che nel 1947 ha preso sul futuro della Palestina.

Fuori le tensioni delle Nazioni Unite vede nelle due forme di esecuzione. Quando il reparto di recente costituzione organizzazione internazionale comitato è stato istituito, che si occupa di affari della Palestina, era costituito da 11 persone. E 'stato proposto di creare in Palestina due Stati indipendenti – uno arabo e uno ebraico. E formato tra il territorio di nessuno (internazionale) – Gerusalemme. Il piano del Comitato delle Nazioni Unite, dopo lunga discussione, è stato adottato nel novembre del 1947. Il piano ha ottenuto un importante riconoscimento internazionale, ha approvato direttamente sia gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica, così come in Israele e Palestina. La storia del conflitto, tutti contati, era giunto al termine.

I termini della risoluzione delle Nazioni Unite sulla risoluzione del conflitto

Secondo la risoluzione delle Nazioni Unite del 29 novembre 1947, il territorio palestinese è stato diviso in due Stati indipendenti – (.. Superficie di 14.000 Kmq) Araba (.. L'area di 11 mila Kmq) ed ebrei. Separatamente, come previsto, è stato creato una zona internazionale nella città di Gerusalemme. Con l'inizio del mese di agosto 1948, coloni inglesi, secondo il piano, avrebbero dovuto lasciare il territorio della Palestina.

Ma non appena lo Stato ebraico è stato proclamato ed è diventato il primo ministro Ben-Gurion, i sionisti radicali, che non riconoscono l'indipendenza della parte araba della terra palestinese, i combattimenti è iniziata maggio 1948.

La fase acuta del conflitto di 1948-1949,

Quello che è stato in paesi come Israele e Palestina, la storia del conflitto? Dove ha iniziato il conflitto? Cerchiamo di dare a questo problema una risposta dettagliata. La proclamazione di indipendenza di Israele, era molto risonante e controverso evento internazionale. Un sacco di paesi arabo-musulmani non hanno riconosciuto lo stato di Israele, ha dichiarato "jihad" (guerra santa contro gli infedeli). La composizione della Lega Araba, che ha combattuto contro Israele erano Giordania, Libano, Yemen, Egitto e Arabia Saudita. Così, abbiamo iniziato le operazioni di combattimento attivo, al centro di quello che erano Israele e Palestina. Il conflitto ha costretto i popoli ancor prima dei tragici eventi della guerra circa 300 mila. Arabi palestinesi a lasciare le loro terre natali.

Lega Araba esercito era ben organizzato e ci sono stati circa 40 mila. I soldati, mentre Israele aveva solo 30 mila. Capo degli eserciti della Lega Araba è stato nominato come il re di Giordania. Va notato che le Nazioni Unite ha invitato la parti del mondo e anche ha sviluppato un piano di pace, ma le due parti rifiutarono.

Nei primi giorni di combattimenti in Palestina apparteneva a vantaggio dei paesi della Lega Araba, ma nell'estate del 1948 la situazione è cambiata radicalmente. Le truppe ebrei è andato all'offensiva, ed entro dieci giorni battere di nuovo l'assalto degli arabi. E nel 1949, Israele ha premuto il nemico un colpo decisivo ai confini della Palestina, catturando in tal modo tutto il suo territorio.

emigrazione di massa dei popoli

Durante la conquista ebraica della terra palestinese quasi un milione di arabi furono espulsi. Essi emigrati in paesi musulmani vicini. Il processo inverso è stata l'emigrazione degli ebrei dai paesi del araba Lega in Israele. Così finì il primo impegno combattimento. Tale era da paesi come Israele e Palestina, la storia del conflitto. Chi è la colpa per le numerose vittime, è difficile giudicare, perché entrambe le parti sono interessate in una soluzione militare al conflitto.

le relazioni tra gli stati moderni

Come vivere oggi Israele e Palestina? La storia del conflitto rispetto alla fine? Domanda senza risposta, come il conflitto non è stato esaurito, e ai nostri giorni. Gli scontri tra gli stati hanno continuato per tutto il secolo. Ciò è dimostrato da tali conflitti come il Sinai (1956), così come il (1967) la guerra dei sei giorni. Così, improvvisamente emerso e sviluppato lungo conflitto di Israele e Palestina.

Va notato che il progresso verso la pace è stato comunque. Un esempio di questo può essere negoziati, che hanno avuto luogo a Oslo nel 1993. Tra l'OLP e lo Stato di Israele, firmato un accordo per l'introduzione del sistema di governo locale Striscia di Gaza. Sulla base di questi accordi nel prossimo, nel 1994, è stata fondata da parte dell'Autorità nazionale palestinese, che nel 2013 ufficialmente ribattezzato lo Stato di Palestina. La creazione di questo stato non ha portato la pace a lungo atteso, il conflitto tra arabi ed ebrei è ancora lontana dall'essere risolta, dal momento che le sue radici sono molto profonde e contraddittorie.