800 Shares 8835 views

evoluzione prove paleontologiche. La storia della vita sulla Terra

Insegnare l'evoluzione è controversa. Alcuni credono che Dio ha creato il mondo. Altri sostengono con loro, dicendo che Darwin aveva ragione. Essi citano numerose prove di evoluzione paleontologico che più fortemente sostenere la sua teoria.


I resti di animali e piante, tendono a decomporsi, e poi scompaiono senza lasciare traccia. Tuttavia, a volte minerali sostituiscono tessuto biologico, causando formazione di fossili. Gli scienziati si trovano comunemente conchiglie fossili o le ossa, cioè, gli scheletri, le parti dure di organismi. A volte si trovano tracce di rifiuti di origine animale, o le loro tracce di impronte digitali. Ancora più raramente in grado di rilevare gli animali del tutto. Si trovano nel ghiaccio del permafrost e ambra (resina di piante antiche) o asfalto (resina naturale).

Scienza paleontologia

Paleontologia – la scienza che studia i fossili. Le rocce sedimentarie sono di solito depositati strati, a causa di ciò gli strati più profondi contengono informazioni sul passato del nostro pianeta (principio di sovrapposizione). Gli scienziati sono in grado di determinare l'età relativa dei vari fossili, che è quello di capire che tipo di organismi vissuti sulla Terra prima, e che in seguito. In questo modo è possibile trarre conclusioni circa la direzione dell'evoluzione.

I reperti fossili

Se guardiamo le testimonianze fossili, vediamo che la vita su questo pianeta è molto cambiato, a volte irriconoscibile. Prima protozoi (procarioti), non dispone di un nucleo cellulare sorto sulla Terra circa 3,5 miliardi di anni fa. Circa 1,75 miliardi di anni fa, ci sono stati gli eucarioti unicellulari. Dopo un miliardo di anni, circa 635 milioni anni fa, gli animali pluricellulari apparso, il primo dei quali è diventato una spugna. Dopo un paio di decine di milioni di anni, le prime vongole e vermi sono stati trovati. Dopo 15 milioni di anni dopo che c'erano vertebrati primitivi, lamprede assomigliano moderno. Circa 410 milioni di anni fa ci jawed fish e gli insetti – circa 400 milioni di anni fa.

Nel corso dei prossimi 100 Myr principalmente felci terreno, che è stato popolato anfibi e insetti coperti. Con 230 di 65 milioni di anni fa, i dinosauri dominavano il pianeta, e le piante più comuni sono stati poi cycas e altri gimnosperme gruppo. Il più vicino al nostro tempo, maggiori sono le somiglianze osservate tra la fauna e la flora fossile al moderno. Questa immagine conferma la teoria dell'evoluzione. Altre spiegazioni scientifiche che non ha.

Ci sono varie prove paleontologiche per l'evoluzione. Uno di loro – aumentare la durata in vita delle famiglie e dei generi.

L'aumento della longevità delle famiglie e dei generi

Secondo i dati disponibili, più del 99% di tutte le specie di organismi vissuti sempre sul pianeta vivente – è specie estinte che non sono sopravvissuti al nostro tempo. Gli scienziati hanno descritto circa 250 mila. Fossile, ciascuno dei quali si trova esclusivamente in uno o più strati adiacenti. A giudicare dai dati ottenuti dai paleontologi, ciascuno di essi vi era circa 2-3 milioni di anni, ma alcuni molto più a lungo o molto meno.

La quantità di generi fossili descritto dagli scienziati, è di circa 60 mila, e le famiglie – 7000. Ogni famiglia e ogni famiglia, a sua volta, ha una tiratura ben definito. Gli scienziati hanno scoperto che parto in casa a decine di milioni di anni. Per quanto riguarda le famiglie, la durata della loro esistenza è stimato decine o addirittura centinaia di milioni di anni.

L'analisi dei dati paleontologici mostra che negli ultimi 550 milioni di anni, la durata dell'esistenza di famiglie e generi è cresciuta costantemente. Questo potrebbe spiegare la teoria dell'evoluzione: a poco a poco si accumulano nella biosfera più gruppo stabile "hardy" degli organismi. Essi hanno meno probabilità di estinguersi come più resistenti ai cambiamenti ambientali.

Esistono altre prove di evoluzione (paleontologia). Tracciare la distribuzione degli organismi, gli scienziati hanno dati molto interessanti.

distribuzione degli organismi

Distribuzione dei singoli gruppi di organismi viventi, così come tutti loro messi insieme, conferma anche l'evoluzione. Solo la teoria di Darwin può spiegare il loro insediamento sul pianeta. Ad esempio, quasi ogni gruppo di fossili trovati "ranghi evlolyutsionnye." Cosiddetta modifiche incrementali osservati nella struttura degli organismi, che sostituiscono gradualmente vicenda. Questi cambiamenti sembrano spesso rivolti, in alcuni casi si può parlare di fluttuazioni più o meno casuale.

La presenza di forme intermedie

Numerose evidenze paleontologiche per l'evoluzione comprendono l'esistenza di (transitorie) forme intermedie di organismi. Tali organismi combinano caratteristiche di specie diverse o generi, famiglie e così via. D. Parlando di forme di transizione, di regola, coinvolgere fossili. Tuttavia, questo non significa che la specie intermedie devono estinguersi. La teoria dell'evoluzione basato sulla costruzione di un albero filogenetico prevede che delle forme di transizione realmente esistito (e quindi può essere rilevata), e ciò che – no.

Attualmente, molte di queste previsioni si sono avverate. Ad esempio, conoscendo la struttura di uccelli e rettili, i ricercatori possono determinare le caratteristiche di una forma intermedia tra di loro. E 'possibile trovare i resti di animali, simili a rettili, ma avere le ali; o come un uccello, ma con code lunghe o denti. In questo modo è possibile prevedere che non saranno rilevate le forme di transizione tra mammiferi e uccelli. Ad esempio, non è mai esistito mammiferi avevano piume; o uccelli come di organismi con le ossa dell'orecchio medio (questo è caratteristica dei mammiferi).

La scoperta di Archaeopteryx

Con le prove paleontologiche per l'evoluzione includere una serie di risultati interessanti. Il primo membro Archaeopteryx scheletro della specie è stata scoperta al più presto dopo la pubblicazione dell'opera di Charles Darwin "L'origine delle specie". Questo lavoro fornisce la prova teorica dell'evoluzione di animali e piante. Archaeopteryx è una forma intermedia tra rettili e uccelli. Piumaggio è stato sviluppato, che è tipico per gli uccelli. Tuttavia, la struttura dello scheletro dell'animale è quasi non è diverso dai dinosauri. Archaeopteryx aveva una lunga coda ossea, denti, sui suoi arti anteriori erano artigli. Per quanto riguarda le caratteristiche del tipico scheletro di uccelli, non aveva loro molto (a quadrilatero, sui bordi – spine uncinate). Più tardi, gli scienziati hanno trovato altre forme, intermedie tra rettili e uccelli.

Rilevare un primo scheletro umano

Con le prove paleontologiche per l'evoluzione comprendono la rilevazione e nel 1856 il primo scheletro umano. Questo evento ha avuto luogo entro 3 anni prima della pubblicazione di "L'origine delle specie". Gli scienziati non sapevano il libro al punto di uscita fossile, che potrebbe confermare che gli scimpanzé e gli esseri umani discendono da un antenato comune. Da allora paleontologi hanno scoperto un gran numero di scheletri di organismi sono forme di transizione tra gli scimpanzé e gli esseri umani. E 'una prova importante per l'evoluzione paleontologica. Esempi di alcuni di essi saranno presentati qui di seguito.

forme di transizione tra gli scimpanzé e gli esseri umani

Charles Darwin (il suo ritratto è dato sopra), purtroppo, non sapeva circa i numerosi reperti rinvenuti dopo la sua morte. Probabilmente, sarebbe interessante scoprire che la prova dell'evoluzione organica confermare la sua teoria. Secondo lei, come si sa, siamo tutti discendiamo dalle scimmie. Dal momento che l'antenato comune di scimpanzé e gli esseri umani camminava a quattro zampe, e le sue dimensioni del cervello non superi le dimensioni del cervello scimpanzé, nel corso dell'evoluzione, secondo la teoria, è stato quello di sviluppare finalmente bipedismo. Inoltre, il volume del cervello è stato quello di essere aumentato. Pertanto, devono necessariamente essere una qualsiasi delle tre varianti di una forma di transizione:

  • cervello di grandi dimensioni, bipedismo non sviluppata;
  • bipedismo sviluppata, le dimensioni del cervello come scimpanzè;
  • lo sviluppo di bipedismo, il volume del cervello è un intermedio.

I resti di Australopithecus

In Africa, nel 1920. i resti dell'organismo sono stati trovati, che è stato chiamato Australopithecus. Questo nome è stato dato a lui Raymond Dart. Questa è un'altra prova dell'evoluzione. Biologia ha accumulato informazioni su una serie di risultati simili. Più tardi, gli scienziati hanno scoperto i resti di altre creature, tra cui le tartarughe AL 444-2 e la famosa Lucy (nella foto sopra).

Australopithecus visse in Africa settentrionale e orientale, da 4 a 2 milioni di anni fa. Avevano un volume del cervello un po 'più grandi di quelli degli scimpanzé. La struttura delle loro ossa del bacino sono stati vicini umana. Teschio sulla struttura caratteristica di animali bipedi. Questo può essere determinato dal foro esistente nell'osso occipitale che si collega al canale spinale cavità cranica. Inoltre, pietrificato cenere vulcanica in Tanzania sono stati trovati tracce "umane" che sono stati lasciati circa 3,6 milioni di anni fa. Australopitecini così sono seconda forma intermedia dei tipi sopra. Cervello hanno circa la stessa come lo scimpanzé, ha sviluppato bipedismo.

I resti di Ardipithecus

Più tardi, gli scienziati hanno scoperto un nuovo reperti paleontologici. Uno di loro – i resti di Ardipithecus, che hanno vissuto circa 4,5 milioni di anni fa. Dopo aver analizzato suo scheletro, hanno scoperto che Ardipithecus muove a terra su due zampe posteriori, nonché di salire alberi su tutti e quattro. Avevano un bipedismo poco sviluppata nel corso di specie di ominidi successivi (Australopithecus e gli esseri umani). Ardipithecus non poteva viaggiare su lunghe distanze. Si tratta di una forma di transizione tra l'antenato comune di scimpanzé e gli esseri umani e Australopithecus.

Numerose sono state trovate evidenze dell'evoluzione umana. Abbiamo parlato solo di alcuni di essi. Sulla base delle informazioni ricevute, gli scienziati un'idea su come gli ominidi cambiati nel corso del tempo.

L'evoluzione degli ominidi

Va notato che fino ad oggi molti non sono convinti dalle prove dell'evoluzione. Una tabella con le informazioni circa l'origine dell'uomo, che è rappresentato in ogni libro di testo di biologia, è ossessionato dalla gente, provocando numerose controversie. E 'possibile includere queste informazioni nel curriculum scolastico? I bambini devono studiare la prova dell'evoluzione? La tabella porta un personaggio familiarizzazione, fa arrabbiare quelli che credono che l'uomo è stato creato da Dio. In ogni caso, vi presentiamo le informazioni circa l'evoluzione degli ominidi. Sei tu a decidere per te stesso come trattarla.

Nel corso dell'evoluzione degli ominidi nella prima a piedi in posizione verticale si è formata, e il volume del loro cervello era significativamente aumentata molto più tardi. Australopithecus, vissuto 4-2 milioni di anni fa, si trattava di 400 cc, quasi come uno scimpanzé. Dopo di loro nella forma del nostro pianeta abitato Homo habilis. Trovato sue ossa, la cui età è stimata essere di 2 milioni di anni fa, ha trovato più strumenti di pietra antichi. Circa 500-640 cc è stata la dimensione del suo cervello. Più tardi nel corso dell'evoluzione c'era un uomo che lavora. il suo cervello era ancora più grande. Il suo volume è stato 700-850 cc. Il tipo successivo, l'Homo erectus, ancora più simile a un essere umano moderno. Il volume del cervello si stima 850-1100 cc. Poi venne il tipo di Heidelberg dell'uomo. La sua dimensione del cervello ha raggiunto 1100-1400 cc. Poi venne l'uomo di Neanderthal aveva un volume del cervello di 1200-1900 cm³. Homo sapiens origine 200 mila. Anni fa. Essa è caratterizzata da dimensioni del cervello 1000-1850 cc.

Così, abbiamo presentato la prova principale della evoluzione del mondo organico. Come mettere in relazione a queste informazioni, si decide. Lo studio dell'evoluzione continua fino ad oggi. Probabilmente interessanti nuove scoperte saranno scoperti in futuro. Dopo tutto, allo stato attuale una tale scienza come la paleontologia attivamente sviluppato. La prova di evoluzione offrì attivamente discusso sia da scienziati e da persone lontane dalla scienza.