173 Shares 1249 views

Cap – è parte della lampada

Ogni persona almeno una volta sentito la parola "cap". Di solito si è pronunciato in relazione ai vari edifici. Costruttori sanno che il piano interrato – fa parte della fondazione, che si erge al di sopra della terra. In altre parole, è in realtà il fondamento. Tuttavia, a parte la costruzione, il termine è usato in riferimento alle lampade elettriche , e anche lampade. Cap – è parte del disegno di dispositivi di illuminazione necessari per fissarlo nella cartuccia, così da garantire i contatti a spina. Il modo più semplice per spiegare tutto l'esempio di una lampada ad incandescenza, il cui aspetto è noto a tutti. Tra l'altro, nel nostro paese è ancora conosciuta come la "lampadina Ilic."

costruzione di ricordare

Così, la lampada è un vetro trasparente o matraccio smerigliato, a cui una speciale composizione di resina resistente al calore viene fatto aderire al tubo metallico estruso è filettata. Cap – questo è l'elemento. Ci sono modelli in cui è fatto non di metallo e ceramica, ma le luci per scopi speciali, in modo da diffondere un po '. La porzione inferiore del cappuccio è un tassello metallico che è isolato dal tubo filettato. Ha lanciato una spirale filamento di contatto, e filo – altro. È sufficiente avvitare la base della lampada nel portalampada e viene applicata una tensione si verifica un circuito chiuso e non vi sarà luce.

La varietà di standard

L'uso specifico delle lampade ha provocato il fatto che sono stati sviluppati diversi tipi di tappi. Ad esempio, è ovvio che lampadina a grande incandescenza 500 W per essere installato sul tubo filettato corrispondente. Ma in una lampada da tavolo, dove è importante la compattezza, tali dimensioni "industriale" sono del tutto inapplicabili. Poiché il portalampada che è più propriamente chiamato "cartuccia" (avvitata in esso effettuate) deve corrispondere alle dimensioni dell'elemento lampada, è stato proposto e adottato una serie di modifiche. Tutti possono essere suddivisi in due gruppi: con perni filettati.

designazioni

tipo di base può essere identificato da etichette apposte dal costruttore sul corpo del dispositivo. E 'un codice alfanumerico specifico, che è abbastanza facile da decifrare. Così, il tipo più diffuso di prese E27. Qui "E" lettera indica varietà elicoidale (originato da "Edison"), e il numero "27" indica la distanza tra due punti opposti filettatura esterna. Leggermente più piccolo E14, meglio noto come "EP" è spesso usato in lampade da tavolo. Ed è "ragazzi" – E12 e E10 – sono utilizzati in apparecchi di illuminazione, per usi speciali. Grandi stesse lampade per usi industriali sono disponibili con tappi di tipo E40. Qui è una grande variazione del diametro del filo. Ma le prese di lampade fluorescenti, per esempio, sono realizzati interamente su un principio diverso. Per facilità di installazione e la sostituzione, si è deciso di sostituire il perno. Ancora indicato con la stessa combinazione di numeri e lettere. Invece di "E" usato "B", e il numero successivo è la distanza tra i due perni. disegno della cartuccia è fatto in modo che i perni, quando si accende la lampada perni sono fissati con piastre di fissaggio speciali che forniscono un contatto elettrico affidabile. Il secondo nome di questa modifica, il tappo – a baionetta. C'è anche una soluzione diretta "pin" (una modifica del «G»), quando risultati direttamente inseriti nella presa, senza richiedere la rotazione. Questo è spesso usato in faretti. Così, il tappo – è un sistema di fissaggio della lampada e trasferirlo ai circuiti interni della corrente elettrica.