661 Shares 7326 views

Ucraina arbitro Boyko Sergey

Boyko Sergey – un ex calciatore, ora un arbitro di calcio. Lui è molto giovane – aveva solo 39 anni. Anche come giocatore, Boyko Sergey ha parlato alla posizione di portiere, ma abbastanza rapidamente finito la sua carriera professionale.


Gli inizi della carriera

Boyko Sergey è nato 30 giugno, 1977 nella città di Belgorod-Dniester nel SSR ucraino. Ha iniziato molto presto a mettersi in gioco nel mondo del calcio, il suo forte era in piedi al cancello. Ben presto si è unito il settore giovanile del club locale "Dnestrovets". E 'stato lì che si allenava, passo dopo passo spostato nella realizzazione del suo sogno.

Boyko Sergey, come molti giovani uomini, voleva diventare un calciatore e giocare per uno dei club più importanti in Unione Sovietica. Tuttavia, purtroppo, il livello del calcio è stato piuttosto basso, in modo da raggiungere tali altezze portiere non era destino. Nel 1995, quando l'Unione Sovietica è crollata, Boyko ha firmato un contratto da professionista con la "Dnestrovtsem", la cui pupilla era. A quel tempo, il club ha giocato in ucraino, piuttosto che in campionato sovietico.

Il gioco del "Dnestrovtse"

Sergey Boyko – un giocatore che non era in grado di realizzare se stessi nelle grandi sport. Nel suo club natale a livello professionale, ha trascorso solo due stagioni. Atleta entrato in campo in undici partite e ha mostrato un ottimo risultato, concedendo solo sei gol. Naturalmente, per lottare per un posto nel cuore del è stato molto difficile a causa della posizione – giocatori di campo diventano sempre più possibilità, perché possono venire fuori dalla panchina per sostituire o non prendere la posizione più comoda, ma ancora ottenere la pratica partita. Portiere a questo proposito non è così facile, quindi la maggior parte del tempo, Boyko era seduto in panchina. Ha giocato solo 11 partite, ma hanno mostrato il loro lato migliore. In sintesi, ha subito solo sei gol, ma nel 1997, quando il suo contratto con il club si è conclusa, ha dovuto cambiare residenza club.

Il passaggio alla "Portovik"

Nel 1997, il giovane portiere si trasferisce a "Portovik", apparso anche nel secondo campionato di Ucraina, ma aveva bisogno di un portiere. Sergei prese il seggio vacante, ma non ha potuto dimostrarsi una buona prestazione. Ha giocato 18 partite, ma la loro mancanza troppo – ben 28 gol. Naturalmente, un simile risultato non si addiceva al club, che ha deciso di non rinnovare il contratto con il portiere.

Pertanto, nel 1998, 21 anni, il portiere ha lasciato nello stato di un agente libero – il suo curriculum era anonimo troppo, per attirare l'attenzione anche alcuni dei club dalla seconda divisione. Pertanto, si tratta di "Portovik" è stato l'ultimo club di professionisti, che ha parlato Sergey Boyko. Biografia del giovane da quando è cambiata radicalmente.

Prestazioni di società dilettantistiche

Boyko trascorso un po 'di tempo alla ricerca di una nuova squadra, ma quando si rese conto che non aveva nulla da aspettarsi dai club professionistici, è andato a una serie inferiore, dove si unì uno dei dilettanti. Ha continuato a suonare in varie squadre amatoriali della sua regione nativa di Odessa, così come dalla maggior parte di Odessa, ma a livello professionale non viene rilasciato.

arbitro di carriera

Quando Boyko Sergey Nikolaevich finito a giocare a calcio, ha deciso di diventare un giudice professionale. Di conseguenza, l'ex portiere è stato richiesto corsi e ha ricevuto una licenza per il servizio delle partite di campionato ucraino. La sua prima partita si è tenuta nel mese di aprile 2007 – è stato un confronto tra i club "Nikolaev" e "Krymteplica".

Dal momento che era sempre servire diverse partite del campionato. Di conseguenza, oggi il suo patrimonio è stato di 108 partite in campionato ucraino, l'ultimo dei quali ha avuto luogo il 3 dicembre 2016, in cui ha pensato Lugansk "Zorya" e "Dnepr". Tuttavia, questo lavoro solo sulla scena nazionale. Boyko non si è fermata solo in Ucraina ed è andato molto più in là, guadagnando sempre più fama e ottenere le partite sempre più importanti.

I lavori sulla scena internazionale

Nel gennaio 2011, Boyko ha ricevuto una licenza FIFA, che gli ha permesso di giudicare il gioco non solo in Ucraina, ma anche all'estero, in tornei europei e mondiali. La prima partita internazionale, che ha sequestrato, era la partita amichevole tra la Turchia e la Corea del Sud, che ha avuto luogo nel febbraio dello stesso anno. Per quanto riguarda il gioco del club, ha iniziato con l'Europa League, e nel 2012 ha già tenuto la sua prima grande partita internazionale.

Nel mese di settembre, Boyko è stato nominato come il capo arbitro del gioco della fase a gironi di Europa League tra i francesi "Leone" e la Repubblica "Sparta". Nello stesso mese Boyko ha avuto la possibilità di decidere la loro prima partita ufficiale tra – è stata una partita della fase di qualificazione per la partita di Coppa del Mondo tra la Svezia e Kazakhstan. Nel 2013, Boyko ha aggiunto alla sua esperienza e lavorano ancora nella finale del Campionato europeo della gioventù, dove ha lavorato su tali importanti partite, come la semi-finale tra Spagna e Norvegia. Nel febbraio 2014 l'arbitro ha arbitrato la sua prima partita in Europa League nella fase play-off.