603 Shares 8810 views

Ruza generale Nikolay Vladimirovich: biografia e la morte

Secondo il gran numero di storiografia, quest'uomo ha giocato un ruolo cruciale nel rovesciamento dell'autocrazia in Russia. Generale Ruza, monarchico convinto, uno dei primi proposto di zar Nicola II ad abdicare, invece di sostenere e aiutare il re di rimanere sul trono. Imperatore ha contato sulla collaborazione dei suoi generali, e che stava semplicemente tradito.


In campo militare, Ruza (generale di fanteria) si è affermato come un leader militare di talento, così è salito al potere, i bolscevichi volevano continuare a comandare l'esercito, ma dalla loro parte. Ma egli rifiutò questa proposta, e di conseguenza ha subito una brutale massacro.

Chi è questo Ruza generale? re o di un traditore dei difensori Patria che il destino ha preparato la scelta pesante? Considerate questa domanda in modo più dettagliato.

Anni dell'infanzia e dell'adolescenza

Nikolay Vladimirovich Ruzsky – nato in provincia di Kaluga, è nato il 6 marzo 1854 anni.

Un certo numero di fonti suggeriscono che il futuro generale era un lontano parente del poeta Lermontov, che ha scritto la poesia ben noto "The Novice." A sostegno di questa citano dati che dimostrano che uno degli antenati di Mikhail Yurevich, nel XVIII secolo, che è stato il governatore della regione di Mosca cittadina di Ruza, divenne il padre di un figlio nato fuori dal matrimonio. Presto era la discendenza del nome dopo che la città in cui la carica degli affari di Lermontov.

Ma non è certo che il Ruza generale ha dato la parentela teorica con il famoso poeta di grande importanza. Poi si sarebbe pienamente ricevuto una formazione classica, che le regole erano le stesse per tutti i figli di famiglie nobili, ma Nicola ha perso il padre in anticipo. Dopo di che, la sua vita ha cominciato a interferire con i dipendenti della capitale del consiglio di amministrazione, ma il futuro generale, questo fatto non è particolarmente infastidito. Già nella sua giovinezza Nicola sognava una carriera militare.

anni di studio

Per avviare il ravvicinamento al sogno, Ruza è diventato il primo studenti delle scuole militari, che si trova nella città sulla Neva.

Dopo qualche tempo era un cadetto secondo Konstantinovsky Scuola Militare, i cui laureati divenne un ufficiale di fanteria. Degno di nota è il fatto che, alla fine del XIX secolo scuole militari russe hanno cominciato a mettere in pratica le riforme avviate dallo zar Alessandro II e storico Dmitriem Milyutinym. Per questo motivo il Ruza generale, una foto di cui sono disponibili in molti libri di testo sulla l'arte della guerra, e non v'è in questo articolo per ottenere una formazione di qualità, che corrisponde alla realtà del tempo.

L'inizio della sua carriera militare

Dopo la laurea, il giovane è andato a servire nel Life Guards reggimento granatieri come ufficiale. E 'iniziato la guerra russo-turca pochi anni dopo, e il futuro generale Ruza si dimostrò sul campo di battaglia solo sul lato positivo. In segno di gratitudine per aver dimostrato coraggio e l'audacia Ruza ha ricevuto l'Ordine di S. Anna di grado IV. Alla fine di ufficiale operazioni militari deciso di migliorare le proprie capacità e sono stati formati nel personale Mykolayiv Generale dell'Accademia. I suoi insegnanti erano famosi V. Suchomlinof e Kuropatkin. Poi l'ufficiale di applicare queste conoscenze nella pratica, alternativamente sostituire il personale dei distretti militari. Nikolay Vladimirovich è diventato un vero e proprio lavoro di esperto logistico e operativo.

La prossima pietra miliare nella sua carriera è stato il servizio nel distretto militare di Kiev come quartiermastro generale. Dopo qualche tempo, Ruza ottenere una promozione a Maggiore Generale ed egli sarà a capo della sede.

Russo-giapponese guerra

All'inizio del XX secolo la Russia è stato coinvolto in un conflitto militare con il Giappone. Generale Ruza, la cui biografia di grande interesse per gli storici, guiderà la seconda quartier generale dell'esercito mancese. Egli vi mostrerà le loro migliori qualità di un capo militare, le truppe di difesa ben organizzata che gli sono affidate al fiume Shahe. Ma a volte il successo accompagnato da battute d'arresto. In particolare, stiamo parlando di operazioni offensive sotto Sandepu, che è stato votato a causa di azioni indeciso in capo.

ulteriore servizio

Dopo la guerra Ruzsky affidata al comando della 21 ° Corpo d'Armata. Alla fine del XIX secolo, Nikolai Vladimirovich è rimasta nello stato di generale di fanteria, parallela a far parte del Consiglio militare. Egli vi darà un aiuto concreto nel lavoro sullo sviluppo delle riforme nell'esercito. Generale Ruza è co-autore di una serie di manuali e regolamenti. Sia lodato gli ufficiali del suo contributo al Field Manual nel 1912. Dopo questo lavoro, Nikolai Vladimirovich ritornare in servizio nel Distretto Militare di Kiev, dove ha lavorato come assistente comandante fino all'inizio della prima guerra mondiale.

1914

Dopo la guerra scoppiata tra gli Alleati e l'alleanza politica, che ha incluso la Germania e l'Austria-Ungheria, il comando russo fu inviato a combattere in Ruza sud-occidentale anteriore, affidando a comandare la 3 ° Armata.

direzione strategica su questo teatro di guerra è stata la battaglia della Galizia, in cui Nikolay Vladimirovich, uniti con le truppe del generale Brusilov, ha contribuito a gettare il nemico dal territorio di Bucovina e Galizia orientale. Ma è stato anche il compito di catturare Lvov e Galich. Già nella tarda estate del 1914 Ruza generale Nikolay Vladimirovich significativamente più vicino alla sua attuazione: il nemico si ritirò, nonostante i tentativi di fermare l'esercito russo al fiume marcire Lipa Lipa e oro. In ultima analisi, Lviv è stato catturato, dopo di che Brusilov ha elogiato le azioni dei suoi colleghi d'armi. Ha descritto come Ruza audace, coraggioso e intelligente capo militare. Ma il territorio conquistato Galizia ha dimostrato sia la qualità del capo militare. Ci ha mostrato aperto antisemitismo. Perché stava distruggendo antico popolo della Galizia, Generale Ruza? Ebreo, a suo parere, è soprattutto una spia sulle azioni che hanno interessato gli interessi del popolo russo, per cui questa nazione deve espiare il sangue dei suoi crimini.

nuova attività

Nikolay Vladimirovich per il successo nelle operazioni militari è stato promosso, e ben presto gli fu affidata al comando del Fronte Nord-occidentale, le cui truppe subito la sconfitta nella Prussia orientale. La situazione è caratterizzata dal fatto che l'esercito tedesco era stato preparato molto meglio del austroungarica, così per la normalizzazione della situazione ha richiesto un capo militare esperto, il cui ruolo è l'ideale Ruza generale. Era in grado di trattenere l'assalto del nemico nelle battaglie sul Medio Vistola e sotto il polacco di Lodz. E il nemico non solo di stato fermato nella realizzazione dei loro piani, ma anche per rendere di nuovo in camera.

Poi il Comando tedesco decide di rafforzare la propria posizione in direzione Nord-Ovest per respingere il generale russo. A seguito di sanguinose battaglie del nemico è riuscito a conquistare la città di Augustow, ma i tentativi di sottomettere la capitale polacca hanno fallito.

Nel confronto, scatenato dalla città Prasnysh, Nikolai Vladimirovich riuscito a costruire correttamente tattiche di difesa, causando il nemico era di nuovo in Prussia orientale. Generale Ruza stava per attaccare il nemico e distruggere in mille pezzi le truppe tedesche. Ma i leader militari russi stanno prendendo un'altra soluzione: a concentrare la forza principale nella lotta contro gli austro-ungarici, e il Fronte Nord-occidentale è stato quello di fungere da deterrente bordo offensiva tedesca.

ricreazione

Deluso questa strategia illogica della guerra, stanco comandante mentalmente e fisicamente, ha consegnato il comando ad un altro fronte generale ed è andato in vacanza per recuperare. Qualche tempo dopo, Nikolay Vladimirovich ha comandato una divisione esercito, che garantiva la difesa di Pietrogrado. Poi, dopo la "smembramento" del Fronte Nord-occidentale, a nord e ad ovest sarà guidata dal generale prima.

Ma anche quando l'operazione militare sarà guidata direttamente al l'autocrate Nicola II, egli non abbandonerà le tattiche difensive che alla fine deludono Ruza ed era già sotto un pretesto formale per inviare nuovamente in vacanza.

1916

Dopo aver riposato per circa sei mesi, il proprietario del l'ordine di Sant'Anna IV misura sarà di nuovo il comando della fronte settentrionale. Egli sperava ancora che il comando russo va in un attacco attivo e un duro colpo per i tedeschi. Ma la capacità di combattimento dell'esercito improvvisamente ha cominciato a sciogliersi davanti ai nostri occhi: i soldati sono stanchi della guerra e voleva incomprensibile tornare rapidamente alle loro famiglie. Quando, durante l'attacco sul territorio dei soldati ammutinati del Baltico e si rifiutò di passare all'offensiva, Nikolai Vladimirovich aveva minacciato lo spirito ribelle del moralizovat Tribunale.

Tuttavia, in ultima analisi, questi sforzi sono stati in grado di cambiare il corso dell'operazione, ed il piano di attacco è stato sconfitto. Qualche tempo dopo, e finì la guerra stessa.

Atteggiamento verso l'autorità

Gli storici discutono ancora sul perché generale Ruza tradito il re? In inverno 1917, ha sostenuto con entusiasmo l'iniziativa dei deputati della Duma di Stato per fermare "zoppicare" e "inefficace" la politica del governo attuale di fronte alla monarca russo. Nikolay Vladimirovich, che si trovava saldamente in difesa del regime autocratico, critica della politica, che si è tenuta dal re. Recentemente ha, di fatto, e non le regole, il trasferimento di una parte significativa degli affari sovrani in balia del contadino Grigory Rasputin, che è diventato una sorta di "gray cardinal" durante il regno di Nicola II. Egli ha visto anche il crescente malcontento delle masse preoccupati per lo stato delle cose all'interno dell'impero e oltre. Generale vorrebbe gestire una nuova Russia è diventato un autocrate, più proattivo, pronti per il cambiamento, che sono da lungo tempo nel sistema della pubblica amministrazione. Forse una parte del motivo per cui generale Ruza tradito il re.

La proposta di sollevare corona

Il primo giorno della primavera 1917 autocrate è venuto da Tsarskoye Selo a Pskov, dove ha sede il Fronte Nord. Ma nessuno si è riunito il monarca quando il suo treno blu con l'aquila reale è arrivato alla piattaforma. Solo dopo qualche tempo ci fu Nikolai Vladimirovich, che ha seguito in macchina, dove si trovava il re. Il giorno successivo Ruza ha suggerito l'imperatore ad abdicare volontariamente i poteri del monarca. Dopo qualche tempo, il generale ha informato Nicola II C, che conteneva le risposte a soldati e marinai su una sola domanda: "la rinuncia al trono di Romanov" "Chi sono" per "o" contro Quasi tutti hanno scelto la prima opzione, con l'eccezione del generale Kolchak, che ha preso una posizione neutrale. A mezzanotte l'imperatore consegnò Nikolai Vladimirovich e rappresentanti della Duma di Stato dei manifesti in cui ha dato i poteri reali al suo fratello Michael. I contemporanei di oggi ha il diritto di dire che, forse, Generale Ruza – un traditore, ma è davvero – discutibile.

dimissioni

Quando Nikolai Vladimirovich inteso che la Russia è crollata sistema completamente autocratico, ha presentato le sue dimissioni, che finalmente è stato concesso. Per ripristinare la salute, il generale ha inviato al Caucaso. Il potere nel paese passò al governo provvisorio e l'estate del 1917 Ruza partecipare ad una riunione del comando supremo delle Forze Armate, a cui hanno partecipato anche i rappresentanti del nuovo governo.

Generale ha richiesto da parte dei membri del governo per ristabilire l'ordine nel paese, eliminando l'anarchia che regnava nell'esercito e nel paese. Alexander Kerensky poi Ruzsky aspramente criticato per aver tentato di invertire la storia e restaurare la monarchia.

L'avvento al potere dei bolscevichi

Quando il potere nel paese passò al capo militare "sinistra" indignato ha preso la notizia. Dove si trovava in quel momento generale Ruza? Pyatigorsk è diventato l'ultimo rifugio per lui. Ben presto la città fu occupata da "rosso", che ha effettuato l'arresto di un comandante esperto dell'esercito russo. I bolscevichi sapevano suo merito valente, in modo da Nikolai Vladimirovich offerto a combattere al loro fianco. Ma egli rifiutò, per il quale è stato eseguito al cimitero Pyatigorsk. Generale Ruza, la cui morte avvenuta 19 Ott 1918, e non ha riconosciuto la vittoria della sinistra chiamata "La Grande Rivoluzione d'Ottobre Socialista", posizionandolo come una "rapina su larga scala." In un modo o nell'altro, ma il comandante eminente ha dato un contributo significativo alla commissione di un colpo di Stato ed è stato in grado di garantire in parte la vittoria della "sinistra", che alla fine lo ha premiato quello privato della vita.