846 Shares 6525 views

Rigonfiamento del cervello e dei suoi pericoli

edema cerebrale è una malattia abbastanza comune che può manifestarsi come una patologia indipendente che si verifica su uno sfondo di una malattia di base, o come complicanza di influenza, raffreddore e così via. È caratteristico accumulo di liquidi in eccesso nelle cellule sia di testa e il midollo spinale. Questo può accadere a causa della interruzione del normale flusso di acqua in questi organi.


Quali malattie suscettibili di rigonfiamento del cervello? Questo, soprattutto, un tumore al cervello, meningite, encefalite, trauma cranico, un ascesso, cancro al cervello. Questo potrebbe includere una dozzina di malattie, ma l'aspetto di edema non è sempre il caso per loro. Nei bambini, la maggior parte del gonfiore cerebrale è il risultato di una precedente infezione, polmonite, l'avvelenamento, la tossicità. Si ritiene che il deflusso liquido è difficile a causa della violazione di funzione vascolare causa di cellule di midollo ossigeno fame insorte.

edema cerebrale è un pericolo, soprattutto per il fatto che una persona è disturbata la circolazione sanguigna, la funzione respiratoria, aumento della pressione endocranica, confusione manifesta, disorientamento, può verificarsi un malfunzionamento del cuore. Se non si sa nulla circa la malattia, la persona può anche non sospettare che ha sviluppato edema cerebrale. I sintomi di esso possono essere: convulsioni, mal di testa, sonnolenza, mancanza di orientamento nello spazio, problemi respiratori, dolore cardiaco. Il paziente può perdere coscienza o bloccarsi per gli altri.

Ci sono due tipi di edema cerebrale: locali e generalizzati. Quando l'accumulo di liquidi edema locale patologia caratteristica intorno alla zona, come ad esempio intorno al ascesso o tumore. Si può sviluppare a causa di lesioni o di infarto cerebrale. edema generalizzato cattura completamente il cervello ed è la malattia più pericolosa.

Come edema cerebrale è scarsamente rilevata la malattia, è necessario sospettare la sua apparizione in una perdita della coscienza umana e l'orientamento spaziale, in particolare se l'uomo era malato alla vigilia di qualche infezione. Il principale metodo di diagnosi in un ospedale è una radiografia del cranio, CT e neurosonography permettendo di diagnosticare con precisione.

Menzione può essere fatta e strumenti diagnostici ausiliari. Si neyrooftalmoskopiya, Elettroencefalografia, angiografia cerebrale e cervello scansioni con isotopi radioattivi. Insieme con mezzi primari di diagnosi, queste tecniche aiutano nella raffinazione diagnosi – edema cerebrale.
Trattamento del suo conservatore e finalizzato alla ripresa della normale respirazione, circolazione sanguigna e riducendo la pressione intracranica. A tale scopo, si consiglia l'uso di diuretici per rimuovere l'acqua in eccesso dal corpo, così come ipotermia kraniotserebralnaya fornire raffreddamento testa e riducendo la necessità di cellule ossigeno osseo. Insieme a questi farmaci vengono utilizzati, il battistrada del cervello, per esempio, seduksen, droperidolo o oxybutyrate sodio.

Anche dimostrato osmodiuretikov applicazione, in grado di stimolare la diuresi, grazie al quale il liquido si accumula nello spazio intracellulare, passa nel sangue. È farmaci come sorbitolo, mannitolo e glicerolo. E barbiturici utilizzati per ridurre il gonfiore e prevenire le crisi. Inoltre, i farmaci vengono utilizzati, restituendo tono vascolare e colpisce positivamente il sangue, così come inibitori e sostanze che rafforzano la membrana cellulare.

malato ha bisogno di riposo a letto e la tranquillità. Per garantire una corretta respirazione è necessario prendersi cura di l'afflusso nella stanza dove i malati, l'aria fresca.