755 Shares 6174 views

La situazione in Siria. La situazione politica in Siria. Guerra civile siriana

News feed e dei media presenti regolarmente le informazioni su ciò che è ad oggi la situazione in Siria. Questo argomento è stato per diversi anni è uno dei più "caldi". Quali sono gli eventi più importanti in una terra lontana? Come possono influenzare la vita della Russia e dei suoi cittadini? Perché il mondo intero sta seguendo la lotta persistente di Bashar al-Assad? Indaghiamo.


Come fare un nodo

La Siria era una volta un paese prospero. Dal 1971, è diretto da Hafez al-Assad ha ricevuto l'istruzione sunnita. la sua politica è stata finalizzata alla prosperità dei cittadini. Il suo sostegno popolare era praticamente senza precedenti. Nelle elezioni per questa persona votato più del novanta per cento degli elettori. Uno degli errori Haveza al-Assad è considerata la nuova costituzione dello Stato. E 'stato scritto che il presidente non è tenuto ad essere un musulmano. Radicali non sono solo fortemente criticato questa posizione. Essi sono sul piede di guerra che cercano di cambiare il potere nel paese. Anche se in quel momento la situazione in Siria non causa molto allarme. Il paese pacificamente convissuto rappresentanti di diverse religioni. I musulmani radicali sono stati piuttosto marginali, piuttosto che una grande forza sociale. Tuttavia, questo movimento scarsa improvvisamente c'erano "curatori".

E poi si è scoperto che in Siria "non è sufficiente la democrazia"

Destabilizzare un paese ricco con una popolazione di affiatato, e gli alleati leali anche a disagio. La situazione in Siria ha cominciato a deteriorarsi dopo il crollo dell'Unione Sovietica. estremisti islamici, incoraggiati dai curatori stranieri hanno cominciato a operare in modo più apertamente e brutalmente. Hardest aggravamento evidente dopo la caduta della Libia, il cambiamento di regime in Iraq. Questi paesi musulmani hanno vissuto secondo le proprie regole. In generale, si tratta di un mondo speciale. Al fine di stabilire la stabilità nella società, in tali paesi la necessità di trovare un consenso tra le molte forze. Questo si riferisce ai vari gruppi etnici e religiosi, "famiglia", clan e così via. insieme costruire relazioni nella società multiforme e complicata. Ma i curatori di estremisti musulmani non si preoccupano di queste sottigliezze. Avevano i loro obiettivi e gli obiettivi. città siriana, così come i paesi gradlane sono diventati ostaggi dei "giochi stranieri".

Le vere cause del conflitto

A proposito di ciò che sta accadendo in Siria, molti dicono. Ma tutte le informazioni è ridotto principalmente ad una descrizione dei combattimenti e il trasferimento di insediamenti che sono caduti fuori controllo governo insorti, e viceversa. Gli orrori della guerra, a volte vicini allo spettatore e chi ascolta le vere cause del conflitto. In effetti, una buona situazione in Siria non era necessario per coloro che considerano tutte le riserve di petrolio del proprio pianeta. motori e gli agitatori d'oltremare hanno a lungo accarezzato piano per una connessione gasdotto campi arabi e dei consumatori europei di materie prime. La Siria, che è il centro del mondo arabo, è in loro. Hanno bisogno di caos in questo territorio, in modo che nessuno può interferire con la realizzazione delle loro idee. Per fare questo, impostare e mettere in atto la cosiddetta LIH.

la guerra incomprensibile

i media del mondo abbastanza unilateralmente ritratte ciò che sta accadendo in Siria. La loro missione – per ispirare lo spettatore a un'avversione al leader del paese Bashar Assad. Essi dipingono le sofferenze della popolazione, per non parlare dei veri colpevoli. Ma i fatti sono testardi. Attraverso qualsiasi ostacolo si rompono su distese di informazione. Siria esercito mantiene la situazione nel paese sotto controllo. Sì, in effetti in modo permanente militanti estremisti ottengono vittorie, catturati questo o quel paese. Tuttavia, per mantenere il territorio per lungo tempo non ha funzionato. esercito siriano li mette fuori della città, facendo il giro del paese. Non aiuta alcun istruttori americani, senza carri armati moderni. In Siria, sostenere il presidente. Contro i militanti a combattere praticamente l'intera popolazione.

La situazione politica in Siria

Questa domanda, come in qualsiasi altro paese del Medio Oriente, la più difficile. La situazione in Siria è complicata dal fatto che sul suo territorio live di diverse religioni. I sunniti, che comprende il presidente Bashar Assad, sostenere le sue politiche incondizionatamente. Ma i curdi, molto tempo cercando di stabilire un proprio Stato, incline a sentimenti e le azioni separatiste. Soprattutto che le loro opinioni sono incoraggiati dall'estero. In realtà, al momento, la Siria è circondata da nemici. La Turchia sostiene i curdi. In Iraq, non v'è alcun potere forte. Israele teme militanti, cercando di spingere il problema di distanza dai suoi confini. Lo stato che circonda con l'approvazione di Washington, di volta in volta condurre operazioni di combattimento sul territorio della Siria. Assad deve mantenere difesa a tutto tondo.

Le tattiche di insorti

Per rovesciare il regime siriano, i curatori hanno cercato di creare un proprio Stato "opposizione". Queste tattiche sono tenuti in Libia. Ma Assad ha il sostegno dell'esercito e la popolazione si è rivelata troppo difficile per loro. Gli insorti non possono tenere un territorio significativo, che consentirebbe di dichiarare al mondo la creazione del governo di opposizione. Le truppe Assad combattono ferocemente, costringendo gli estremisti a ritirarsi. L'unica cosa che il passato è riuscito a diventare famoso – è la crudeltà bestiale. E 'chiaro che l'auto-amore con loro in questo modo non aggiungere alla gente. La gestione clinica delle ostilità provoca anche confusione tra i militari. Essi raid nel villaggio senza alcuna preparazione o qualsiasi scopo. Rob, uccidere e rollback nella "tana". L'impressione che il loro obiettivo – per mantenere la popolazione nella paura che non aveva né la forza né la volontà di costruire una vita pacifica. In tali circostanze, tutta la Siria è già un paio di anni. I militanti incursione spesso provenienti dall'estero, e poi, incapace di resistere alla ritorsione, pulito via.

Siria e Israele

Chi porta i militanti – non è un segreto. I loro burattinai sono negli Stati Uniti. Quando gli estremisti perdono il loro "spirito combattivo", a Washington il seguente comando nella direzione di uno degli alleati. Così, Israele ha inflitto attacchi aerei in territorio siriano. Ufficialmente, è stato spiegato con il fatto che la Siria aiuta presumibilmente gruppo "Hezbollah". Tuttavia, Bashar Asad ha elogiato correttamente queste azioni. Egli ha detto che Israele stava cercando di rassicurare la fornitura di noi militanti entusiasmo perduto. Siria, secondo il suo presidente, pronti a combattere una guerra con il nemico. Al confine con Israele immediatamente le forze armate erano concentrate. Attraverso i canali diplomatici Assad sostenuto l'Iran, che è stato un grande aiuto nel confronto con Israele.

Siria e Turchia

La posizione di Erdogan in questo conflitto, molti credono situazione di stallo. Da un lato, egli ritiene quasi un nemico personale di Assad. Erdogan sostiene i curdi che vivono sul suo territorio, nella guerra per la liberazione di quei tipi che vanno oltre i confini siriani. D'altra parte, egli è ben consapevole del fatto che, essendo entrato in uno scontro con le forze armate, che si oppone alla Turchia Russia sostenere Assad. E nel contesto attuale è svantaggioso lite Erdogan con Putin. Turchia rimane confinata alla retorica militante e sostegno segreto per l'opposizione. Così, Erdogan ha detto che Assad usa armi chimiche, e ospita anche gli attacchi terroristici in città turche. Ma al di là della retorica che non va.

Prospettive di sviluppo della situazione

Si dice che una soluzione militare del conflitto non ha. E 'questa la "opposizione" di smettere di sostenere i curatori occidentali. Poi il conflitto fine a se stesso. Allo stato attuale, Mosca tenta di ospitare Assad e leader dell'opposizione al tavolo dei negoziati. E 'chiaro che le autorità di vigilanza sono contro di essa. La situazione in Siria e Iraq rimane molto tesa. Invertire il corso degli eventi è la consegna di S-300. Parlarne sono condotti di volta in volta. Ma non si scende ad esso. Mosca ritiene che sia necessario provare tutti i metodi pacifici, prima di versare cherosene in un incendio.

La lotta contro i militanti e si trova presso le Nazioni Unite. Così, l'organizzazione è stata riconosciuta dal fatto che le armi chimiche sono state utilizzate in Siria militanti. Le truppe governative, che per lungo tempo nella accusati erano innocenti. Questa è stata la prima piccola vittoria sugli Stati Uniti, sostenendo gli estremisti. Ora abbiamo bisogno di dimostrare la "comunità internazionale" che i ribelli erano colpevoli delle sofferenze della popolazione civile. In particolare, essi bloccano la città e Nubbol ALZAHRAA, che vieta la fornitura di cibo in loro. I bambini in questi villaggi muoiono di fame. E la colpa dei media occidentali mettono il tiranno – B. Assad. rompe gradualmente attraverso il blocco dell'informazione. atrocità occidentali adottivo diventano generalmente noti. Ma i rapporti dal campo delle operazioni di combattimento, fino gli allarmi speciali non causano. Sono contiene sempre più informazioni riguardo le vittorie dell'esercito siriano. Ora, come si suol dire, la palla è sul lato degli Stati Uniti. Se Washington avrà il coraggio di entrare nelle forze di terra, la crisi si aggravi. Anche se non è venuto. Le idee espresse e discusse nei corridoi del Pentagono. Obama non è pronto a prendere un'azione decisiva contro Bashar al-Assad.

Infine, è opportuno ricordare che sulla Siria nel corso dell'ultimo secolo profetessa Vanga detto. Ha considerato questo paese il principale ostacolo per la spavalderia della Terza Guerra Mondiale. Ad una domanda, Wang ha detto la frase enigmatica: "Anche la Siria non è caduto," nel senso che è solo ora arriva alla gente comune. Bashar Asad e il suo esercito non hanno permesso i falchi di immergersi umanità nell'abisso della miseria e sofferenza su scala che sproporzionatamente più di quelli che esistono oggi. Auguriamo loro il successo e l'esposizione!