689 Shares 7916 views

Cosa non puoi mangiare nel post

Grande posto davanti a una delle più importanti e importanti feste della chiesa – Pasqua – per molti è una prova seria. Nei tempi antichi la Chiesa ha richiesto la sua rigorosa osservanza. E il post copriva praticamente tutte le sfere della vita. Era impossibile organizzare palle, visitare i teatri, era stata prescritta una rigorosa astinenza nella vita sessuale. Ma soprattutto per il laico, "digiuno" significa cambiare la dieta abituale. Che cosa non puoi mangiare in Quaresima, una persona che ha conosciuto sin dall'infanzia e in un modo o nell'altro tutta la sua vita ha osservato le regole prescritte.


L'atteggiamento verso il posto nel nostro tempo è un po 'diverso. Le persone che sono vocalizzate veramente veloci e per la maggior parte delle persone questo è l'astinenza da proteine, grassi e dolci.

Infatti, quello che non si può mangiare in un posto è il cibo di origine animale: carne (in qualsiasi forma), grassi, sottoprodotti (fegato, reni, cuore, polmoni), latte e prodotti lattiero-caseari, piatti cucinati a base di pesce, uova, Burro – crema e verdura. In tutti i giorni di digiuno non si può bere bevande alcoliche.

Queste sono raccomandazioni generali, ma il post dura 7 settimane, ogni settimana e tutti i giorni della settimana hanno le proprie caratteristiche. Le regole definiscono rigorosamente che non si può mangiare nel posto appena questa settimana e questo giorno.

La prima settimana, la metà del veloce (la quarta settimana) e l'ultima settimana (la settima) sono i più rigorosi.

In queste settimane per cinque giorni si può mangiare solo un cibo vegetale molto semplice, senza olio vegetale. Si tratta di pane, verdure salate o salate, funghi, bacche secche o congelate, vari zuccheri (cavoli, mele inzuppate), frutta secca, noci. Il cibo deve essere freddo. Queste dure richieste consentono di violare solo i malati, la gravidanza e l'infermiera, i bambini piccoli, i viaggiatori. Queste indennità sono valide per tutti i post. Potrete bere molto nei giorni di digiuno: acqua, tè alle erbe, cocktail di frutta, brodi di frutta, ma freddi e cotti senza zucchero.

Nella seconda, terza, quinta e sesta settimana nei giorni feriali, è possibile mangiare cibi bolliti. Queste possono essere porridge cucinate su acqua, patate, cavolo brasato (solo sull'acqua), zuppe di verdure. Molto raramente è permesso aggiungere olio vegetale al piatto. Tre giorni a settimana (lunedì, martedi, giovedi) si possono mangiare pesce magro a vapore o bollito .

Il sabato e la domenica tutti i giorni di Quaresima (tranne l'ultima settimana) è possibile aggiungere al pesce dietetico e un po 'di olio vegetale. Anche alcune concessioni sono consentite nella Festa dell'Annunciazione e della Domenica delle Palme (l'ultima prima di Pasqua).

Nell'ultima settimana del digiuno prima della grande festa della Resurrezione, si consiglia di osservare il digiuno rigoroso in tutti i giorni e il Venerdì Santo – in particolare. Che cosa non potete mangiare nel post prima di Pasqua è cucinato cibo, pesce, olio vegetale, burro, non si può bere bevande calde. Solo il cibo freddo e secco è prescritto. Sabato prima della Pasqua, è generalmente meglio non mangiare nulla – fino alla prima stella.

Nei nostri negozi ora ci sono prodotti che possono diversificare la tavola magra. Questi sono frutti di mare (gamberetti, cozze, capesante, granchi), a volte sostituiscono con successo i pesci. La maionese di lentone viene venduta (ma è su olio vegetale), biscotti magri. Bene compensare i fagioli di carenza di proteine: piselli, lenticchie, ceci. A volte è possibile utilizzare prodotti di soia.

Sapendo che non si può mangiare nel posto, è possibile prepararsi in anticipo per cambiare la dieta, fare preparazioni. Cetrioli e pomodori marinati, funghi secchi e secchi, mele imbevute, bacche congelate o essiccate, radici e erbe aromatiche – tutto questo è una varietà di tavoli magri. Nei giorni in cui potete mangiare pesce (lunedì, martedì, giovedì, sabato e domenica) decoreranno il pranzo a lenta e le verdure a base di cannella: caviale di zucchine e melanzane, pepe bulgaro con riso e verdure.

Nell'anno quattro digi sono grandi, Petrovsky, Uspensky e Rozhdestvensky. Molti sanno che non si può mangiare nel digiuno e per quanto è possibile mantenerlo. Ma il digiuno non è solo l'astinenza, ma anche la concentrazione, il pentimento, la preghiera.