380 Shares 4493 views

Il conflitto in Siria mano, tutto è cominciato

Il conflitto per più di quattro anni, continua in Siria, ed è accompagnata da una vittima di massa. Gli eventi sono costantemente ottenere sotto i riflettori dei media mondiali. Nella guerra ha coinvolto un gran numero di lati. Molti paesi sono coinvolti nella crisi.


Il conflitto in Siria: come tutto è cominciato?

La guerra in Medio Oriente va finora. Intorno al 2011 iniziò il conflitto in Siria. Le ragioni sono diverse per ciascuna delle parti esistenti. Ma tutto ha avuto inizio con le proteste anti-governative. Partito Baath governato la Siria per oltre 70 anni. Gli ultimi anni del presidente Bashar Asad parla. Ispirato alla "primavera araba" in altri paesi, l'opposizione inizia a criticare radicalmente il governo, e invita i suoi sostenitori ad uscire. prestazioni è fortemente deteriorata in primavera. Che si verificano violenti scontri dei manifestanti con la polizia e l'esercito. Costantemente ci sono segnalazioni di incidenti mortali. Un certo numero di province settentrionali praticamente controllata dal governo. Bashar Asad si dice pronto a cercare un compromesso e sciogliere l'armadio. Ma era troppo tardi.
Un ruolo importante è stato svolto dai social network. Attraverso il "Facebook" e opposizione "Twitter" per coordinare le loro azioni e esortato la gente a azioni di disobbedienza. Dal conflitto dell'estate in Siria sta guadagnando un nuovo slancio. Le autorità avversari creano gruppi armati, l'Occidente li sostiene e ha minacciato Assad con le sanzioni in caso di uso della forza.

Siria: la storia del conflitto

Scontri assumono il carattere di ostilità su vasta scala. I ribelli sono uniti nella dell'esercito siriano libero. Pochi mesi dopo l'inizio delle proteste dell'opposizione coinvolti attivamente islamisti radicali. A metà anno, un attentatore suicida ha ucciso diversi ufficiali di alto rango dell'esercito governativo. Nell'autunno del combattimento praticamente cessare. L'Unione europea e gli Stati Uniti sono attivamente sostenendo i ribelli, dando loro l'assistenza tecnica e materiale. Un certo numero di alleati occidentali introduce sanzioni contro la Siria. Le truppe governative sono riuscite a respingere un certo numero di città e di fornire una protezione affidabile di Damasco. I ribelli sostengono attacco prevede Aleppo – la seconda dopo la capitale in termini di popolazione. Prendete un paio di attacchi infruttuosi.

Una presenza internazionale

Il conflitto in Siria sta cominciando ad attirare sempre più giocatori stranieri. Turchia inizia ufficialmente sostenere l'opposizione. Nell'estate del 2012, subito dopo la dichiarazione di entrata in guerra, le forze governative hanno abbattuto un aereo turco e aperto il fuoco contro altri bersagli. colonna di artiglieria Più tardi si estende su camion turchi attraversano il confine dopo di loro.

Libia e l'Iran stanno cominciando a sostenere Assad. In Siria sono membri armati della formazione di "Hezbollah" (può essere tradotto come "partito di Allah"). Insieme a loro, l'esercito siriano libera al-Quseir. In inverno, il regime di Assad inizia un'offensiva su larga scala, che porta guadagni significativi. In questo contesto, nelle città controllate dal governo, ci sono continui attacchi.
Le truppe di opposizione sempre meno si adattano il loro stereotipo in Occidente. Per unire i gruppi armati islamici. "Al-Qaeda" dirige un notevole contingente in Siria. Le cellule del organizzazione terroristica organizzano campi di addestramento.

i rapporti con la Turchia Strain. Si presenta diversi scontri armati. Parlamento turco permette l'uso della forza armata contro la Siria, ma la guerra non si avvia. Alcuni paesi del Golfo che sono alleati degli Stati Uniti, fornire assistenza regolare per le forze anti-governative.

Il ruolo del Kurdistan

Il conflitto in Siria ha molte forze diverse. Il Kurdistan è un giocatore serio, è spesso chiamato il "terzo". I curdi vivono nella parte orientale della Siria, Iraq e Turchia. La loro milizie armate si chiama "peshmerga". Questa organizzazione è stata progettata per proteggere il territorio in cui vivono etnia curda. Fedele al regime di Assad, si oppongono attivamente "LIH".

L'islamizzazione del conflitto

Entro il 2014, una guerra di lunga durata sta guadagnando un nuovo slancio. "Moderato" opposizione gioca quasi alcun ruolo. E 'ancora attivamente sostenendo l'UE e gli Stati Uniti, ma in Siria è ormai capito solo il linguaggio delle armi. operazioni di combattimento significative realizzate dagli islamisti radicali. L'organizzazione "Dzhebhat en-Nusra" controlla gran parte della Siria. Essi sono spesso chiamati terroristi nei media ci sono informazioni che in "opposizione" degli aiuti degli Stati Uniti va agli islamisti.

"LIH" – una delle organizzazioni più brutali e grandi, che catalizzato l'conflitto in Siria. Motivi per il successo dell'organizzazione è ancora controversa tra gli analisti. Il mondo ha imparato a conoscere il IG (stato islamico) dopo che i suoi combattenti improvvisamente colto una grande città di Mosul. Sul territorio controllato dagli islamisti stabilito un proprio Stato. La popolazione locale vive rigorosamente secondo la legge della Sharia. Ad esempio, gli uomini non sono autorizzati a tagliare i capelli. Per violazioni delle norme contare varietà di punizione crudele.
Una parte importante delle attività di IG – propaganda. La comunità mondiale è stato colpito da una serie di video in cui i militanti eseguiti i prigionieri. E omicidi si verificano con la raffinatezza e rimossi da professionisti. LIH è considerato un'organizzazione terroristica internazionale. Un certo numero di paesi della NATO e la Russia colpisce al territorio dello stato islamico.