621 Shares 5103 views

Il libro "Perché alcuni paesi ricchi e altri poveri. L'origine del potere, prosperità e la povertà", Daron Acemoglu e Robinson Dzheyms. Libri su economia

Il libro "Perché sono alcuni paesi ricchi e altri poveri" è riconosciuto come un best-seller. Si è letto in tutto il mondo, gli insegnanti le consigliò di suoi allievi. Quello che il libro racconta l'autore, e perché questa informazione è di una risposta così positiva? Tutto questo, leggere l'articolo qui sotto.

Una breve introduzione

Il libro "Perché alcuni paesi ricchi e altri poveri. L'origine del potere, la prosperità e la povertà "è stato scritto di nuovo nel 2012. Gli autori erano due neoinstitutsionalista d'America – D. Acemoglu e J. Robinson .. Il lavoro è l'analisi e complesso di tutti gli studi precedenti. Al centro del libro è la nuova teoria istituzionale, in base al quale, gli autori offrono al lettore una nuova versione dello stato in termini economici e sociali. Dettaglio nel libro esamina i fattori che determinano la crescita economica, la possibilità di risparmiare denaro. Inoltre, il sito è stato creato, che rivela il significato dei dettagli del libro. Era completamente in lingua inglese, è durata fino al 2014.

Le idee principali

Acemoglu e Robinson, nel suo libro mostrano che molti ricercatori avevano torto. Hanno suggerito che l'economia del paese dipende dalla sua posizione geografica, il clima, componente etnica, le risorse naturali e anche da parte di religione e cultura. Dobbiamo ammettere che tutti questi fattori e la gestione. Tuttavia, gli autori di "Perché sono alcuni paesi ricchi e altri poveri" negano completamente tali accuse. I loro pensieri sono supportati da esempi reali. L'esempio della coppia di società che sono molto differenti percorsi di sviluppo, in questo caso, sono quasi le stesse caratteristiche geografiche e nazionali.

Su che cosa, allora, secondo gli autori, dipende dallo sviluppo economico dello Stato? Daron Acemoglu sostiene che si basa sulla natura delle istituzioni politiche ed economiche del paese. Nel libro, una profonda analisi dello sviluppo delle economie dei diversi paesi. Esamina e mette a confronto le diverse istituzioni politiche in tempi diversi. Con un'attenta analisi di esperti sono stati i seguenti paesi: Australia, Botswana, Francia, Messico, Stati Uniti d'America, Colombia, Corea del Sud, la Cina, l'Unione Sovietica, l'Uzbekistan, l'impero russo, la Turchia, l'impero britannico, la civiltà Maya, l'impero romano.

Due modelli di istituzioni economiche

Il libro "Perché sono alcuni paesi ricchi e altri poveri" offre ai lettori due modelli di base delle istituzioni economiche: la estrattive e inclusive.

Il modello estrattivo suggerisce che un piccolo numero di persone stanno ottenendo tutti i vantaggi del paese. Questo gruppo di selezionati isola il resto dei cittadini delle opportunità di guadagno nelle relazioni economiche. Per questo modello è caratterizzato dalla alienazione di beni o proventi a beneficio di un ristretto gruppo di persone. Per costruire un tale modello può essere esclusivamente sulle istituzioni politiche estrattive che proteggere e salvaguardare il gruppo privilegiato.

modello inclusivo ci permette di partecipare nelle relazioni economiche della maggior parte della popolazione. In tale stato, l'inviolabilità della proprietà privata è garantita a livello legislativo. Naturalmente, un tale modello può essere costruito solo sulla base delle istituzioni politiche inclusive.

Quale modello è più redditizio?

Dzheyms Robinson e il suo collega concludono che entrambi i modelli di efficacia, ma ognuno di essi è diverso tempo e le dinamiche di sviluppo. La crescita economica è infatti possibile con il modello estrattivo, ma sarà di breve durata, e come risultato di benessere sarà raggiungere l'unità. modelli Inclusive si sviluppano in modo più rapido ed efficiente. Questo è naturale, perché lo stato in cui quasi tutti i membri è impegnata nella legittimo recupero dei benefici, raggiunge la prosperità economica più rapida. In una tale paese non sarà un luogo di povertà. Si ritiene che i modelli inclusivi permettono Uniti più facile da sopportare le crisi interne ed esterne, mentre il modello estrattivo può che aggravare la situazione.

E 'anche abbastanza logico, perché i cittadini che hanno un tenore di vita dignitoso, più fedele al governo sono impostati. Essi sono disposti e in grado di superare la crisi, sapendo che tutto è normale in futuro. I cittadini modello estrattive saranno presumono che tutto peggiora, e non c'è scampo dalla povertà. Può provocare dimostrazioni e malcontento.

prospettive a lungo termine

Dzheyms Robinson ritiene che, nonostante la possibilità di sviluppo economico del modello estrattivo, nel lungo termine è inefficiente a causa di diversi fattori. Quando la gente non può ottenere il beneficio dei loro studi o di avere per dare maggior parte dello stato, l'incentivo al lavoro è perduto. Invece generato incentivi perversi che incoraggiano certi reati. Il modello stretto gruppo di persone estrattiva inibire lo sviluppo della scienza e della tecnologia, nonché l'introduzione di nuove tecnologie possono minare il loro potere e la mano le redini nelle mani di altri gruppi. Modernizzazione, che viene effettuata in condizioni del modello estrattivo del tutto inefficaci, come la cattura di carattere. Un esempio è la resistenza della industrializzazione terre nobili che avanza. Il modello inclusivo aristocrazia terriera potrebbe cercare di evitare che il processo di industrializzazione, ma che lei sarebbe fallito a causa della incapacità di superare le forti istituzioni politiche.

Un esempio dell'URSS

Sul esempio di crescita economica del paese si vede nel modello estrattivo. L'industria pesante sviluppato esclusivamente attraverso le risorse del paese. Quando questa fattoria era molto disorganizzato e non molto efficace. Inoltre, il livello di progresso tecnologico è stato molto più basso che in alcuni paesi europei.

Già nel 1970 le risorse del paese sono stati reindirizzati per l'industria. Tuttavia, questo ha messo il sistema sovietico a un punto morto: il sistema di lavoro forzato non è più lavorato, l'elite di resistere al cambiamento, gli incentivi economici del tutto carente. Per uscire da questo circolo, il governo sovietico ha dovuto abbandonare il modello estrattivo di governo, ma comporterebbe la caduta del potere. Come risultato di tutto questo ha portato alla disintegrazione dell'URSS.

se una transizione è possibile?

Libri in materia di economia sostengono che il passaggio da un modello di gestione estrattiva a inclusivo possibile. Inoltre, si è verificato molte volte nella storia. Classificare un paese rigorosamente su un modello o un altro è difficile. Molti paesi sono un modello misto. Il mondo moderno è pieno di paesi che sono vicino a uno dei modelli di cui sopra, ma non hanno le sue caratteristiche "pulite". E 'importante notare che lo sviluppo di modo estrattiva e inclusiva non è predeterminato da fattori storici.

Gli autori del libro "Perché alcuni paesi ricchi e altri poveri" citare come esempio la "gloriosa rivoluzione". E 'diventato il punto di partenza per la transizione al modello di sviluppo nel Regno Unito compreso.

Tuttavia, la storia delle transizioni note e inversa. Ad esempio, la Repubblica di Venezia. Il governo si è concentrato tutto il potere nelle sue mani, chiuso ad altri cittadini l'accesso alle risorse economiche del paese. Ciò ha provocato un sacco di conseguenze, che alla fine hanno portato alla scomparsa del paese.

percorso di transizione

istituzioni politiche ed economiche possono essere trasformati. Ma il processo dipende da molti fattori. Un ruolo importante è svolto dal grado di estraibile. Il gruppo più ristretto di persone, più potenza e le opportunità sono concentrate nelle sue mani, il meno probabilità di passare a un modello inclusivo. Non meno importante è l'esistenza di alcuni gruppi di persone (preferibilmente in legge), che potrebbero, almeno nominalmente, per resistere Elite. Risultati concreti sono stati raggiunti no subito, ma la popolazione ritenuto che il resistere è possibile e necessario. Se aperto la possibilità di passaggio, la gente non era riuscito ad usarlo. Il terzo fattore importante è la creazione di un grande gruppo, uniti da interessi comuni – una coalizione che rappresentasse una varietà di settori della popolazione.

Leggi un libro sull'economia, si può capire che, anche se questi tentativi sono stati fatti per cambiare il sistema e poi spesso portano allo stesso risultato. Il gruppo, che si batte contro l'élite, allora diventa lo stesso. Si tratta di una piuttosto spiacevole tendenza, che si svolge ancora in un certo numero di stati.

Il libro si conclude con il fatto che gli autori propongono previsioni di sviluppo alternativi sulla base dei modelli proposti. Secondo loro, gli stati che non hanno un sistema politico stabile (Haiti, Afghanistan), non saranno in grado di raggiungere un significativo sviluppo economico. I paesi che sono riusciti a raggiungere una certa indipendenza in termini politici, può pretendere di essere lo sviluppo economico debole e instabile (Tanzania, Etiopia, Burundi).

Recensioni

I critici hanno espresso un atteggiamento positivo verso il libro. approfondita analisi è stata evidenziata, la riduzione argomento ed esempi specifici. Le poche recensioni negative erano basate sul fatto che i fattori geografici ed etnici è data troppo poca attenzione. Si è anche notato che gli autori quasi toccato sui fattori che influenzano lo sviluppo di stati di tali organizzazioni internazionali come la Banca Mondiale o il Fondo monetario internazionale.