249 Shares 9203 views

Igor Bunich è un uomo di pensiero e di discorso

Quanto si può ricordare scrittori, dirigenti civici che, vedendo tutta la situazione nel paese degli anni '30, non avevano paura di parlare apertamente? In realtà, sono poche persone di questo tipo, e questo era Igor Bunich. Prima di immergersi nella sua letteratura, è necessario scoprire i modi della sua vita, per capire che tutto il suo lavoro è un'eco dello stato della società e del potere, in particolare.


Informazioni biografiche

Igor Bunich è nato il 28 settembre del 1937. Tutta la sua infanzia ha vissuto a Leningrado. Si è laureato presso la Scuola degli Affari Navali nella città di Eisk, che ha influenzato in qualche modo e il suo lavoro. Dopo di che, è tornato a Leningrado, dove è entrato nell'istituto di costruzione navale. La professione originale è stata associata con gli affari navali – nell'Accademia Navale era impegnata nello studio di materiali d'archivio. Anche uno degli hobby di Igor Bunich è stato la traduzione di articoli di lingue straniere.

Dopo il licenziamento, lo scrittore inizia a distribuire le proprie traduzioni e narrazioni su argomenti militari. Ma allo stesso tempo Igor Bunich non ammette che era l'autore di questi scritti. Il cerchio di conoscenti e amici ha accettato con entusiasmo il suo lavoro, senza nemmeno indovinare chi fosse l'autore. Attirando l'attenzione sulla vasta distribuzione della sua letteratura, Igor Bunich ha iniziato a pubblicare i suoi testi nel 1981 sotto lo pseudonimo I. Kolt nella rivista Leningrado "Hours".

Un anno dopo queste pubblicazioni, lo scrittore riceve il primo avvertimento che diffonde la letteratura illegale che "detesta il potere" e diffonde "materiali segreti" del paese. Un anno dopo, nel 1983, Igor Bunich ricevette un secondo avvertimento dal KGB, per questo è stato espulso dal lavoro. Per lungo tempo l'autore potrebbe lavorare solo come guardiano notturno.

Pochi anni dopo, negli anni Novanta, Igor Bunich lavora per un deputato di popoli, che promuove la diffusione della sua letteratura.

Creatività di Igor Bunich

I libri di Igor Bunich hanno una grande varietà di argomenti. Tutti i suoi risultati scritti sono divisi in tre gruppi. Ognuno di loro ha le sue caratteristiche stilistiche, soggettive e tematiche.

1 gruppo: storia sull'orlo del mito

Questo gruppo di libri include quelli che sono più diffusi. I libri del primo gruppo sono scritti nel genere della storia popolare, e anche interpretano ampiamente l'intero spettro della storia russa in una finzione abbastanza libera. L'autore non pensa a quali segreti e opinioni possono essere seminati tra i lettori.

Igor Bunich scrisse libri non sull'ordine delle autorità per idealizzare tutto ciò che stava succedendo, ma per chi deve chiaramente valutare l'intera situazione politica nel paese e distruggere i miti della storia russa. Inoltre, questi sono libri che sono facili da leggere e scritti non con fatti asciutti, ma pieni di digressioni liriche lievi.

Questo è un libro della serie "Operation" Thunderstorm ". È diventato molto popolare. Alla vista dell'iscrizione "Igor Bunich. "L'operazione" Temporale "" negli ammiratori del suo lavoro si avvicinano immediatamente alle associazioni con Stalin, e questo non è accidentale, in quanto questa serie racconta ampiamente il desiderio del leader di occupare l'Europa.

Inoltre, questo è un libro che dimostra che il desiderio di iniziare ad essere incarnato nella realtà, in quanto l'autore descrive la preparazione di Stalin per le azioni di occupazione.

2 gruppo: esposizione del sistema politico

L'idea dei libri del secondo gruppo è la visione politica di Igor Bunich. In questo gruppo ci sono anche libri che hanno portato all'autore straordinaria popolarità. I libri rivelano una delle domande più popolari: perché il governo sovietico non ha l'opportunità di passare rapidamente al cosiddetto "percorso di trasformazione", come negli altri paesi europei. Perché tra la popolazione russa è così diffusa la crudeltà e il terrore e perché stanno tentando così con cura di riportare gli abitanti al comunismo?

Un esempio vivo di questo gruppo sono i libri "Oro del partito" e "Spada del presidente". Tra i politici c'era sempre un'unica combinazione dell'autore e del libro: Igor Bunich – "Oro del partito". Questo libro è un esempio del fatto che non tutti hanno paura del potere, della repressione e dell'oppressione.

"La spada del presidente" è una continuazione di questo libro. Entrambe le narrazioni sono piene di un sacco di materiale storico, ma sono comunque facilmente letti e diventano una specie di bandiera del popolo.

Un altro libro del secondo gruppo è la Cronaca del massacro ceceno, in cui l'autore rivela una tenda sanguinosa sul problema ceceno. L'autore non ha paura di utilizzare esempi vividi sanguinanti per informare la gente che il clan regnante ha portato tanti morti, dolori e sangue al territorio del paese.

3 ° gruppo: uno sguardo allo spazio post-sovietico

Questi libri sono scritti nella fase finale della vita di Igor Bunich. Non sono così popolari come le opere dei primi due gruppi, ma non sono meno importanti nel suo lavoro. A questo gruppo di libri è possibile trasportare romanzi "Pirates of the Fuhrer", "Kaisar Kaiser", "Alexander Suvorov". Questi libri sono pieni di temi marini, e questo non è un caso perché, come sapete, l'entusiasmo navale era una questione della sua vita. I temi di questi libri sono luminosi e indimenticabili, in essi l'autore descrive la vita sulle sponde dell'acqua della Terra.

Quindi chi è Igor Bunich un marinaio militare o uno scrittore?

Una risposta definitiva a questa domanda non può essere data, poiché durante la sua vita Igor Bunich era stato collegato con gli affari navali per lungo tempo. Ma l'autore è anche inestricabilmente legato ai suoi libri. Sull'esempio del suo lavoro possiamo concludere che i due casi sono interconnessi.

La vita di Igor Bunich era molto difficile, ma questo uomo stava dicendo ai suoi compatrioti cosa molti avevano paura di ammettere a se stessi. I suoi libri urlavano la verità e urlavano fino ad ora.