731 Shares 4879 views

Impegno alle idee del potere reale nel XXI secolo

Le persone che hanno un impegno nei confronti delle idee della royalty, sono quasi tutti i paesi europei. Tra tutti questi stati sono quelli che sono già monarchie sotto forma di governo.


L'Europa Vecchia

Finora la monarchia in una forma o nell'altra è sopravvissuta in diversi paesi del Vecchio Mondo. Stiamo parlando di paesi come Gran Bretagna, Spagna, Danimarca, Belgio, Paesi Bassi, Norvegia, Svezia, Monaco, Liechtenstein, Andorra, Vaticano e Lussemburgo.

Il più interessante di tutti è la Gran Bretagna, dove l'adesione alle idee del potere reale è più grave. La monarchia in questo stato ha una lunga storia. Di conseguenza, oggi esiste un numero enorme di riti e regole differenti legati alla famiglia reale. Attualmente, sul trono della Gran Bretagna è la regina Elisabetta II. In possesso della persona dominante è un complesso gigantesco guidato da un magnifico palazzo. Il Regno Unito è una monarchia parlamentare. Di conseguenza, ufficialmente, il re o la regina non ha praticamente alcun potere serio. Allo stesso tempo, infatti, queste persone hanno investimenti gravi e la popolarità in loro possesso consente loro di avere abbastanza peso nella società.

Il potere reale in Inghilterra è probabilmente la più stabile tra tutti gli altri stati con una monarchia. Questo è in gran parte dovuto al fatto che qui tutti i processi di trasferimento di potere verso la gente erano relativamente lenti. Di conseguenza, la famiglia coronata non fu né eseguita né privata del suo titolo.

Monarche asiatiche

L'impegno per le idee del potere reale è disponibile a persone non solo del Vecchio Mondo ma anche degli Stati asiatici. L'elenco delle monarchie in questa parte del mondo include ben 13 stati. Tra i più interessanti sono l'Arabia Saudita e il Giappone. Se nel secondo l'imperatore non ha praticamente alcun serio diritto e opportunità per influenzare la politica dello Stato, allora la prima è una monarchia veramente forte. Qui l'impegno per le idee del governo reale ad un livello sufficientemente elevato è sostenuto principalmente dall'alto benessere dei cittadini, che è aumentato durante il regno del monarca. Il fatto è che l'Arabia Saudita ha una ricca offerta di olio di alta qualità. Lo stato, guidato dal monarca, costruì un modello eccellente per la ridistribuzione di questi beni. Di conseguenza, una parte considerevole della vendita dell'olio si deposita non solo nella tesoreria, ma anche nelle tasche dei cittadini comuni. È per questo che negli ultimi decenni è stato notevolmente rafforzato il potere reale in questo stato.

Pro della monarchia

Questo tipo di governo, a prescindere da quale opinione sia detenuto da diversi attivisti per i diritti umani, ha i suoi vantaggi. Innanzitutto, stiamo parlando della velocità del processo decisionale e della velocità con cui vengono attuati. Nel caso in cui il potere sia concentrato nelle stesse mani, questo o quel compito può essere compiuto il più rapidamente possibile.

Anche se stiamo parlando di quelle monarchie in cui l'adesione alle idee del potere reale è formale, allora qui si può trarre beneficio. Il fatto è che la famiglia incoronata in questo caso è una sorta di simbolo dell'unità dello stato.

Svantaggi della monarchia

Il minuto principale di questa forma di governo è il fatto che prima o poi una persona sorgerà sul trono, incapace di prendere le giuste decisioni e di guidare la gente. Allo stesso tempo, è difficile cambiare il monarca.

Quanto al governo reale formale, allora ha anche il proprio difetto. Il fatto è che nella maggior parte dei paesi è necessario assegnare grandi quantità di denaro dal bilancio per il mantenimento della corte . Ciò è particolarmente evidente nel caso di piccoli Stati.