660 Shares 1354 views

La batteria di Baghdad: descrizione, fine l'applicazione e fatti interessanti

Se città moderna spegnere almeno un'ora di corrente, ci saranno inevitabilmente sorgere la situazione, per indicare che è la parola più mite – collasso. Ed è inevitabile, nella misura in cui l'energia elettrica è entrata nella vita quotidiana. Involontariamente si pone la questione – come i nostri antenati per migliaia di anni, senza fare questo tipo di energia? Non sono stati completamente privato del suo potenziale? Ecco i ricercatori di domanda non hanno alcuna risposta chiara.


I risultati, alla periferia di Baghdad

Si ritiene che l'umanità conobbe la corrente elettrica nella seconda metà del XVIII secolo, ed è successo grazie a due italiani incontenibili che hanno dedicato la loro vita allo studio dei fenomeni fisici – Luigi Galvani e il suo successore Alexander Volta. E 'grazie a queste persone oggi si spostano su rotaia elettrico, la luce è accesa nelle nostre case, i vicini di casa a tarda notte inizia a rombo pugno.

Tuttavia, questo è stato senza dubbio la verità è stata scossa dalla scoperta, fatta nel 1936 dall'archeologo austriaco Wilhelm Keuning a Baghdad e la zona circostante conosciuta come la batteria di Baghdad. La storia è pronunciava sul fatto che il ricercatore si è scavato nel terreno, o semplicemente acquistato il manufatto dalle "archeologi nero" locali. Quest'ultimo sembra più probabile, anche, come potrebbe altrimenti essere rilevato anche alcune cose interessanti, ma il mondo conosceva solo una scoperta unica.

Qual è la batteria di Baghdad?

Grazie a William Keuning l'umanità ha guadagnato un artefatto sorprendente assomiglia antica ceramica di colore nave sabbia, la cui altezza non superiore a quindici centimetri, e l'età, a quanto pare, è stato pari a due millenni. Reperti collo era sigillato tappo in resina, in cui si vedevano sporgenti dai resti della sua asta di metallo in un tempo lungo, quasi completamente distrutta dalla corrosione.

Rimuovendo il cappuccio in resina e guardando all'interno, i ricercatori vi trovarono un sottile foglio di rame, crollati tubo. La sua lunghezza è nove centimetri, e il diametro di venticinque millimetri. E 'stata fatta passare attraverso una barra metallica, l'estremità inferiore non raggiunge il fondo, e l'uscita superiore verso l'esterno. Ma la cosa più strana era il fatto che l'intera struttura è stata mantenuta in aria, isolato in resina sicuro che ricopre il fondo del contenitore e la chiusura del collo.

Come questa cosa potesse agire?

Ora la domanda a tutti coloro che hanno partecipato fedelmente le lezioni di fisica: cosa si prova? Vilgelm Koning trovato la risposta, perché non era tra gli assenti – una cella galvanica per generare elettricità, o, in altre parole, Baghdad batteria!

Come folle può sembrare l'idea, ma era difficile da sfidare. Abbastanza per tenere una semplice esperienza. E 'necessario riempire il vaso con elettrolito, per i quali potrebbe venire uva o succo di limone e aceto, un ben noto in tempi antichi.

Poiché la soluzione completamente non coprire contatto tra loro, una barra metallica e tubo di rame, v'è una differenza di potenziale e una corrente elettrica è sicuro di apparire tra loro. Tutti i dubbiosi si riferiscono al libro di testo di fisica per la terza media.

Corrente succede veramente, ma che cosa è il prossimo?

Dopo questa antica elettricista aveva solo per assicurarsi che la batteria di Baghdad è stato cablato con qualsiasi adatta al consumo di energia – per esempio, una lampada da terra, fatta di foglie di papiro. Tuttavia, potrebbe essere una semplice strada luce.

Anticipando le obiezioni degli scettici circa il fatto che per ogni unità di illuminazione ha bisogno di almeno una lampadina, vi presentiamo le argomentazioni dei sostenitori di questo, a prima vista, idee fantastiche, e scoprire, potrebbe la gente che ha vissuto a lungo prima della nostra era, per creare la lampadina a incandescenza, senza la quale l'antica batteria Baghdad perde ogni significato?

Come potrebbe non essere chiaramente visibile, realizzato in Egitto?

Si scopre che questo non è possibile, almeno con il vetro i problemi non dovrebbero essere, perché, secondo la scienza, ha inventato cinquemila anni fa gli antichi egizi. È noto che molto prima della comparsa di piramidi lungo il Nilo di riscaldamento ad alte temperature, una miscela di sabbia, carbonato di sodio, e calce, acciaio ottenere una massa vetrosa. Nonostante il fatto che, all'inizio della sua trasparenza è scarsa, con il tempo, e la sua aC era sufficiente, il processo di miglioramento, e di conseguenza ha iniziato a ricevere il vetro vicino al suo look moderno.

Harder è il caso con il filamento, ma ci sono gli ottimisti non si arrendono. L'argomento principale che citano una figura misteriosa, che si trova sulle pareti delle tombe egizie (foto da esso è dato nel nostro articolo). Su di esso l'antico artista raffigurato il soggetto è molto simile a un moderno, all'interno del quale si vede chiaramente qualcosa di simile a questo thread. immagine Cavo sommata alla lampada ancora più interessante figura dà.

Se la lampada non è, allora che cosa?

Le obiezioni degli scettici, gli ottimisti dicono: "Siamo d'accordo, l'immagine può essere visualizzata non si accende, e alcuni frutti coltivati dagli antichi Michurinists, ma come poi a spiegare il motivo per cui sul soffitto, dove il maestro dipinse le pareti, tracce di fuliggine da lampade ad olio o torce? Dopo tutte le finestre delle piramidi non erano, e la luce del sole non penetra nel loro, e impossibile da lavorare "al buio.

Quindi c'era un po 'a noi sconosciuta la fonte di luce. Tuttavia, anche se non ci fossero le lampadine nella antica, ciò non significa che la batteria di Baghdad, che verrà descritto in precedenza, non poteva essere utilizzato per altri scopi.

Un'altra ipotesi interessante

Nell'antica l'Iran, il cui territorio è stata fatta una scoperta sensazionale, utensili in rame usati spesso rivestiti con un sottile strato di argento o oro. Da questo ha vinto da un punto di vista estetico e diventare più rispettosi dell'ambiente, come i metalli nobili tendono a uccidere i microbi. Ma per mettere tale può solo metodo elettrolitico di rivestimento. Solo lui conferisce al prodotto una vista perfetta.

Questa ipotesi si è impegnata a dimostrare uno scienziato tedesco Arne egittologo Eggebreht. Dopo aver fatto dieci recipienti esattamente come batteria Baghdad, e riempiendole di oro salamoia, riesce a coprire alcune ore strato uniforme del metallo nobile è appositamente progettato per sperimentare statuetta di Osiride rame.

Gli argomenti degli scettici

Tuttavia, in tutta onestà, è necessario ascoltare gli argomenti e la parte avversa – quelli che pensano che l'elettrificazione del mondo antico un'invenzione di sognatori oziosi. Nel loro arsenale ci sono principalmente tre argomento di peso.

Prima di tutto, sono abbastanza ragionevole preavviso che se la batteria fosse Baghdad cellulare davvero galvanica, poi ha dovuto periodicamente per aggiungere un elettrolita, una struttura in cui il collo è riempito con la resina, non è consentito. Così, la batteria divenne dispositivo monouso, che è improbabile in sé.

Inoltre, gli scettici sottolineano che se la batteria di Baghdad – è davvero un dispositivo per la generazione di energia elettrica, tra i risultati di archeologi erano tenute a soddisfare tutti i tipi di attributi correlati, quali cavi, fili e così via. In realtà, nulla di tutto questo non è stato trovato.

E, infine, l'argomento più forte può essere considerato come un'indicazione del fatto che finora nei monumenti della letteratura antica non ha menzionato l'uso di qualsiasi apparecchio elettrico che sarebbe inevitabile se la loro applicazione di massa. Né sono le loro immagini. L'unica eccezione è il disegno antico egiziano, descritto sopra, ma non ha un'interpretazione univoca.

Così che cosa si tratta?

Questo per quanto riguarda ciò che è stato creato allo scopo della batteria di Baghdad? Lo scopo di questa teoria elettrica intriganti avversari artefatto spiega molto prosaica. Secondo loro, serve solo come uno spazio per riporre antico papiro o pergamena pergamene.

Nella sua approvazione, si basano sul fatto che scorre anticamente fatte realmente memorizzati in argilla o recipienti di ceramica, simile a questo, però, non a tenuta il collo della resina e li avvolgimento sulle aste metalliche. La nomina di un tubo di rame e non sono in grado di spiegare. E 'anche chiaro, e il destino del rotolo, presumibilmente memorizzati all'interno. Non poteva marcire in modo che non ha lasciato alcuna traccia dietro.

Artefatto, che non ha voluto aprire il loro segreto

Ahimè, ma i segreti delle batterie di Baghdad fino ad oggi rimane irrisolto. Come risultato di esperimenti, si è constatato che lo strumento di disegno simile è realmente in grado di produrre tensione attuale di sei volt, ma questo non prova che il trovare Vilgelma Koninga utilizzato in questo modo. I sostenitori della teoria dell'elettricità è molto piccolo, perché è in contrasto con i dati ufficiali della scienza, e chiunque invadere su di loro, corre il rischio di essere bollati come ignoranti e ciarlatano.