874 Shares 1920 views

Osteocondrosi del reparto cervicale del II grado: sintomi, possibili cause e peculiarità del trattamento

Un leader a lungo termine tra tutte le malattie del sistema muscolo-scheletrico è l'osteocondrosi. Il sito del suo processo patologico di localizzazione può scegliere uno qualsiasi dei reparti della colonna vertebrale. Molto spesso i problemi si manifestano proprio nel collo. La malattia procede in fasi e, senza un adeguato trattamento, progredisce. Nei primi stadi i pazienti raramente consultano un medico. I pazienti iniziano a battere l'allarme quando l' osteocondrosi del reparto cervicale del secondo grado è già apparso. Le principali cause e sintomi di questa forma della malattia saranno discussi nell'articolo di oggi. Inoltre vi dirà che cosa la medicina moderna offre metodi di trattamento.


Che cos'è l'osteocondrosi?

Si tratta di una malattia diffusa caratterizzata dalla deformazione delle strutture della colonna vertebrale. Il processo patologico può estendersi ad uno dei suoi dipartimenti: cervicale, toracico, lombare o sacrale. Avanzando, la malattia influisce negativamente sul funzionamento delle vertebre e dei tessuti circostanti. Anche sotto la sua influenza sono i più piccoli vasi sanguigni e fasci nervosi. Il reparto cervicale è riconosciuto come un sito di localizzazione preferito. È seconda soltanto nella regione lombare.

I medici assegnano 4 gradi di sviluppo di una osteocondrosi, compreso un reparto cervicale. In un primo momento, i sintomi del processo patologico sono praticamente assenti. Sui problemi imminenti con la salute possono indicare dolore debole nel collo. Il disagio può essere facilmente eliminato prendendo qualsiasi analgesico. Se in questa fase di chiedere aiuto da un medico, sarà certamente in grado di considerare l'insorgenza di osteocondrosi.

La transizione alla seconda fase si verifica normalmente sullo sfondo di radiculite discogena. Sotto una tale diagnosi terribile, il processo di riduzione della distanza tra le vertebre è nascosto. I vasi sanguigni e i fasci nervosi situati tra di loro iniziano a sperimentare una maggiore pressione. L'osteocondrosi del reparto cervicale del secondo grado si manifesta con una sindrome da dolore costante, in cui persino gli analgesici non aiutano. Inoltre, persegue costantemente un senso di vincolo, un declino dell'efficienza.

Se in questo stadio il paziente rifiuta di visitare il medico, l'osteocondrosi inizia a progredire. La deformazione relativamente piccola dei dischi intervertebrali è trasformata in un'ernia. Il quadro clinico è integrato da dolori gravi, in quanto il paziente continua a dormire. Non cerca di eliminare la causa della malattia, continuando ad usare analgesici come trattamento. In questo contesto, la malattia passa alla fase successiva del suo sviluppo.

Al terzo grado di osteocondrosi il disagio diventa così forte che il paziente non può più ignorarlo e cerca aiuto da un medico. A volte i sintomi scomodi sono poco espressi. Molti pazienti riescono a non attribuire un'importanza significativa alla sindrome del dolore. Di conseguenza, il processo patologico passa alla quarta fase.

È caratterizzato dal graduale riempimento delle strutture distrutte della colonna vertebrale con tessuto fibroso. La malattia modifica il flusso sanguigno naturale. Pertanto, alcune parti del cervello iniziano a mancare di sostanze nutritive. Di conseguenza, la visione e l'udito si deteriorano, appaiono frequenti vertigini e difficoltà nel coordinamento.

Specificità del reparto cervicale

Molti pazienti sono interessati a che tipo di osteocondrosi della regione cervicale presenta 2 gradi di sintomi. Tuttavia, prima di considerare questo problema, è consigliabile conoscere le specificità della struttura di questa parte dell'apparecchio di supporto.

  1. Una delle aree in movimento del corpo è la sezione cervicale. D'altra parte, è collegato ad una sezione praticamente statica della colonna vertebrale – toracica.
  2. Il collo è rappresentato da sette vertebre. In questo caso, include 8 elementi. Il più estremo è nella zona della transizione della colonna alla parte posteriore della testa.
  3. Ognuna delle vertebre è caratterizzata da una struttura anatomica unica.

Il reparto cervicale ha un carico enorme, che lo rende molto vulnerabile a varie patologie.

Sintomi del disturbo

L'osteocondrosi della parte cervicale del 1-2 grado è pericoloso perché i segni sono minimi o completamente assenti. Pertanto, i pazienti non prendono un'attenzione adeguata.

Sulla transizione del processo patologico al secondo grado indica un aumento del dolore. Di solito appaiono nel collo, nella testa e nella parte posteriore superiore. La struttura muscolare si indebolisce, che contribuisce alla formazione di sublussazione. Questi fattori portano allo spostamento del disco intervertebrale. Di conseguenza, le sensazioni di dolore aumentano non solo quando si gira la testa, ma anche durante la semplice estensione del collo.

Tra gli altri sintomi della malattia, c'è un forte ceppo muscolare nella zona posteriore. Lo spostamento delle singole vertebre avviene sempre in modo non uniforme. Pertanto, il paziente può spesso osservare una curvatura della postura. Questo, a sua volta, comporta una violazione dei processi naturali di scambio. Di conseguenza, il corpo crea artificialmente condizioni per la transizione della malattia alla fase successiva dello sviluppo.

L'osteochondrosi della regione cervicale di 2-3 gradi è già accompagnata da processi distrofici e diversi degenerativi. Alcuni pazienti iniziano a mostrare sintomi di carenze nutrizionali. La pressione sull'arteria, che passa attraverso le vertebre, influenza negativamente l'offerta di ossigeno e altri elementi al cervello. Pertanto, i pazienti sentono prestazioni ridotte, letargie e si lamentano di problemi con il sonno.

Le ragioni principali

In precedenza, una osteocondrosi della colonna cervicale del secondo grado, il cui trattamento sarà considerato di seguito, è stato diagnosticato principalmente nelle persone anziane. L'invecchiamento naturale del corpo, l'alterazione ormonale e una diminuzione del tasso metabolico sono le principali cause dello sviluppo della malattia. Il loro aspetto contribuisce all'indebolimento del quadro muscolare.

Recentemente c'è stata una tendenza di "ringiovanimento" di molte malattie, tra cui l'osteocondrosi della colonna cervicale di 2-3 gradi. Tale diagnosi è sempre più riscontrata nei giovani pazienti, la cui età ha appena attraversato la linea in 20 anni. Tra i principali motivi dello sviluppo della patologia, i medici chiamano:

  • Violazione della circolazione e del metabolismo del sangue;
  • Carenza di calcio nel corpo;
  • Carichi fisici eccessivi;
  • Immunità debole;
  • Frequente ipotermia.

Il peso corporeo e la malnutrizione aumentano la probabilità di una malattia. Anche a rischio sono persone che hanno uno stile di vita a basso attivo.

Esame medico

L'osteochondrosi della parte cervicale del 2-3 gradi è ancora curabile. Pertanto, quando i sintomi iniziali della malattia devono immediatamente richiedere assistenza da un medico. Innanzitutto bisogna visitare un terapeuta, che già consegnerà un rinvio a uno specialista ristretto. Il trattamento per l'osteocondrosi viene effettuato da vertebologi, neuropatologi e traumatologi.

A consultazione il medico dovrebbe esaminare il paziente e trascorrere una palpazione di una spina dorsale, per studiare l'anamnesi. Per confermare la diagnosi preliminare, possono essere richiesti i seguenti studi:

  • risonanza magnetica;
  • CT;
  • radiografia.

A causa della diagnosi complessa il medico può facilmente determinare la gravità dell'osteocondrosi cervicale, scegliere le tattiche ottimali di trattamento.

Peculiarità della terapia

L'osteocondrosi del reparto cervicale del secondo grado è una malattia diffusa e simultaneamente pericolosa. Pertanto, i medici non raccomandano l'auto-medicazione. In questo caso, non solo non eliminare il problema, ma anche causare gravi danni alla salute.

Nella moderna pratica medica vengono utilizzate le seguenti opzioni per influenzare il processo patologico:

  • Terapia farmacologica;
  • Terapia di esercizio complessa;
  • Massaggio terapeutico;
  • Procedure nel vano fisico.

Prendiamo in considerazione in modo più dettagliato ciascuna delle opzioni di trattamento.

Applicazione di medicinali

Per alleviare la sindrome del dolore e arrestare i processi infiammatori nel segmento cervicale, i pazienti vengono prima nominati NSAIDs. Tipicamente, la preferenza è data al Diclofenac e alla sua controparte diretta a Voltaren. La durata del trattamento è determinata dal medico, ma non deve superare le due settimane. Altrimenti, possono esserci problemi con il tratto gastrointestinale.

Inoltre, sono prescritti farmaci per avviare i processi di recupero. È meglio usarli sotto forma di unguenti. Quando applicato, le sostanze attive rapidamente penetrano nella pelle. I componenti di riscaldamento aumentano il flusso di sangue nella zona di infiammazione.

L'uso di complessi vitaminici è obbligatorio per tutti i pazienti con diagnosi di "osteocondrosi cervicale del secondo grado". Le conseguenze di questa malattia sono spesso irreversibili. Alcuni soffrono di disagio e dolore grave per il resto della loro vita. Per ripristinare lo stato della cartilagine, è possibile prendere "Chondroxide" e "Glukosamina". Non meno utile nel corso delle vitamine complesse di terapia.

Fisioterapia e massaggio

Per aiutare con le procedure dal fisico-cabinet è necessario ricorrere solo nei periodi in cui la malattia si ritrova. Per ridurre il dolore e migliorare la circolazione del sangue, si usa solitamente la fonoforesi, l'ultrasuono.

Il corso di massaggio è anche un ottimo strumento terapeutico per l'osteocondrosi cervicale. La tecnica classica comprende le seguenti fasi: riscalda in un ritmo liscio, risolve le aree danneggiate, sfregando i muscoli degli arti superiori.

Alcuni pazienti sono invitati ad utilizzare l'applicatore di Kuznetsov in più. All'esterno assomiglia ad un rullo ad ago, ricoperto di spine di plastica. L'applicatore può essere utilizzato a casa. Deve essere applicato alla cintura del collo e della spalla per 30-60 minuti al giorno. Un risultato positivo diventa evidente in appena una settimana.

Esercitare la terapia

Dopo aver ceduto la fase acuta della malattia, è possibile andare a esercizi speciali di ginnastica. L'obiettivo principale del corso LFK è fissare l'effetto dei metodi sopra riportati di effetto terapeutico sulla malattia.

Non è possibile prescrivere il trattamento da soli. Solo uno specialista esperto può fare un corso di esercizi. Di solito si tratta di un esercizio di benessere e di esercizi che si caricano sui muscoli del collo e delle spalle. Dopo ogni sessione è utile prendere una doccia calda. Permette ai muscoli di rilassarsi e l'acido urico impedisce la stagnazione.

Metodi di prevenzione

Non è necessario ignorare l'osteocondrosi del reparto cervicale del secondo grado. Il trattamento, condotto in modo tempestivo, consente di evitare la transizione della malattia nella fase successiva dello sviluppo. Anche per questo scopo, i medici raccomandano le seguenti regole:

  • Seguire sempre la postura;
  • Esercizio quotidiano in terapia di esercizio;
  • Cercare di creare le condizioni più comode sul posto di lavoro;
  • Mangia bene.

Con un deterioramento del benessere e un aumento del dolore al collo, si dovrebbe immediatamente richiedere assistenza da un medico competente. In caso di aggravamento del processo patologico, prescriverà farmaci e dà raccomandazioni per ulteriori trattamenti.