515 Shares 4136 views

Mehrimah è figlia del Sultano Suleiman. Biografia della principessa con la luna

La bellissima Mehrimah, figlia di Sultan Suleiman, la cui biografia suscita l'interesse di tutti gli ammiratori della storia dell'Impero Ottomano, viene presentata ad un vasto pubblico a immagine di una ragazza tenera e raffinata. Era davvero innocente e dolce con lei alloggiata? Quale ruolo ha giocato nella storia del palazzo e nei giochi politici di sua madre?


Il brillante Mehrimah, figlia del Sultano Suleiman il Magnifico, era amato dal padre, il leone dell'Impero Ottomano. Tutta la sua infanzia, immersa nell'amore e nell'amore, anche se la madre non era tanto come sua figlia, rispetto ai figli, su cui aveva sperato la successione del trono.

Mehrimah, figlia di Sultan Suleiman. Biografia della principessa

Un leggendario rappresentante della famiglia ottomana è nato nel 1522. Ha ereditato tutte le caratteristiche di sua madre, che vanno dalla brillante bellezza slava, dalla pelle di marmo bianco e dagli splendidi occhi brillanti, che si conclude con una mente nitida e ingegnoso nel palazzo intrighi in natura.

Mihrimah è stato nominato dopo l'unione del sole e della luna, e il carattere della ragazza è diventato un riflesso del suo nome – altrettanto magnifico, imponente e forte, divenne un forte sostegno e sostegno di sua madre e ha giocato un gioco attivo nello harem, aiutando sua madre a risolvere le sue ambizioni.

Mehrimah, figlia di Sultan Suleiman, la cui biografia suscita grande interesse, già da una piccola età ha mostrato la sua prontezza per una lotta costante per la posizione nell'harem e nel palazzo. Ha sapientemente equilibrato nei rapporti tra la famiglia del padre, esprimendo un'apertura ostile verso sua madre e il mondo dei favoriti, Hürrem Sultan.

Quando la bella ragazza ha raggiunto l'età di 17 anni, è sorta la questione del suo matrimonio. La figlia del Sultano era appassionata dell'architetto Mimar Sinan, che era all'orgoglio del governante. Non si sa se Mihrimakh lo abbia commesso, ma questo candidato non è stato considerato in alcun modo da sua madre. Poiché d'altra parte Rustem Pasha, figlio di ricchi e onorevoli genitori, aveva una forte pretesa alla figlia del leone dell'Impero Ottomano, che aveva stretti rapporti con il campo di Hurrem Sultan e che le mostrava obbedienza incondizionata in tutti i suoi ordini. Per la madre di Mikhimah, questa era l'unica unione possibile e redditizia, e lei dà la propria figlia come un sacrificio al suo intrigo del palazzo. Diventando un membro della famiglia del Sultano, Rustem Pasha presto diventa il capo visir e per molti anni serve fedelmente la leggendaria Roksolana.

Formata Mehrimah, figlia di Sultan Suleiman

La biografia della ragazza ci dice che ha ricevuto la migliore educazione dai principali insegnanti dell'impero. Lei è stata presentata in dettaglio la scienza più popolare in quei giorni, è stata addestrata in etichetta e letteratura, ha conosciuto diverse lingue e, infine, è diventato un ottimo diplomatico. Queste qualità le hanno permesso di diventare un sovrano altrettanto competente e ragionevole, piuttosto che i suoi fratelli, su cui la madre ha messo grandi speranze.

La figlia di Suleiman divenne una delle poche donne dell'impero, capace di influenzare gli eventi politici. Ha dato il suo padre consigli e raccomandazioni, ha viaggiato con lui in tutto il paese e ha ricevuto ambasciatori influenti. Lei, come sua madre, ha osato parlare per conto di tutto l'impero, quando ha ricevuto ospiti da altri paesi. Padre ascoltò sempre con interesse le parole di sua figlia e rispettò la sua opinione.

Conosciuto a noi, grazie alla serie televisiva, Mehrimah – figlia di Sultan Suleiman

L'attrice che ha giocato questo ruolo importante, Pelin Karakhan, ha affrontato brillantemente il compito. Nonostante la sua giovane età, la ragazza ha già una grande esperienza nell'industria cinematografica. Prima della serie, era ampiamente conosciuta per il pubblico turco da ruoli in varie pubblicità. A proposito, Pelin ha un'educazione architettonica.

Istanbul si ricorda ancora del Mihrym Sultan. Dopo tutto, la moschea, costruita dal Sinan innamorato, ancora oggi conserva le tracce del suo amore. L'unico minareto della moschea incontra il sole ogni mattina e accompagna la luna. Questo è un omaggio alla storia del lunare Michurim Sultan.