541 Shares 6256 views

Opere sulla guerra in Cecenia: la lista degli autori, recensioni

Libri sulla guerra in Cecenia – uno dei racconti più penetranti, veritieri e moderni di valore, coraggio e onore. Nel nostro tempo, le gesta di soldati e ufficiali della Grande Guerra Patriottica stanno scomparendo. Mentre gli eventi in Cecenia sono vicini e familiare a tutti. Anche i giovani mi ricordano ancora come ogni sera preoccuparsi rapporti trasmessi al telegiornale della sera. Ecco perché queste opere sono così popolari oggi.


libro nero

Libri sulla guerra in Cecenia – questo spesso non opere artistiche, come ad esempio il tempo di una minoranza, e le testimonianze di persone che sono personalmente presenti agli eventi descritti. Questo è un libro e Andreya Saveleva. Documentario sugli eventi nel sud della Russia chiamato "Il libro nero della guerra in Cecenia."

E 'stato preparato nel 2000, una relazione destinata al Parlamento europeo. Il suo obiettivo principale era quello di convincere i politici europei, che sono spesso il parere di questa guerra si è basata sulle fonti di parte.

L'autore cerca di asciugare i fatti per dimostrare che la guerra contro i separatisti riportare la pace nel paese, e non in alcun modo violare i diritti umani. In questo libro documentario descrizioni specifiche di reati commessi da bande ceceni, violazione dei diritti della popolazione russa, e fornisce un'analisi dettagliata e imparziale delle azioni delle autorità russe in diverse fasi del confronto.

Tuttavia, il libro non è mai stato pubblicato in Europa, è stato rilasciato solo in Russia, dove ancora oggi rimane pertinente.

la trappola

Un altro autore degno di nota – Igor Prokopenko. Nel suo documentario romanzo "The Trap ceceno", egli cita precedentemente sconosciuto al grande pubblico i fatti. Con il loro aiuto, guardare gli eventi di quegli anni è possibile sotto una nuova angolazione.

Prokopenko alla ricerca di risposte alle domande che tormentano ancora molti russi. Perché era questa terribile tragedia? Perché lo Stato e di governo fatto molti errori imperdonabili? Perché questo è una guerra senza precedenti sulla scala della stupidità, il cinismo e il tradimento?

I principali personaggi della storia – soldati ordinari e ufficiali. Secondo l'autore, che si era stati in hot spot, i principali responsabili di questa tragedia – funzionari del Cremlino, che hanno ripetutamente tradito il suo esercito e il popolo. E a volte agito solo vile e analfabeti.

Le risposte a tutte queste domande l'autore cerca di dare le pagine del suo manoscritto.

Le storie di generali

Opere sulla guerra in Cecenia, non ha scritto solo i militari, giornalisti, ma anche partecipanti diretti negli eventi.

Quindi un sacco di popolarità acquisita memorie del generale Gennady Troshev "La mia guerra. Ceceno diario trincea Generale", che è stato pubblicato nel 2001. Si tratta di uno dei capi dell'esercito russo descrive in dettaglio gli eventi sia del primo e seconda campagna cecena.

Come riconosciuto dall'autore, di sedersi al tavolo come scrittore che ha spinto un gran numero di bugie e falsità pubblicati su questa guerra. parla generali sugli eventi di cui egli sapeva per certo, e dà la sua opinione e l'atteggiamento di molti politici popolari e leader militari da entrambe le parti.

storia vera

Una delle opere più genuine – "Diario Zherebtsovoy Poliny", pubblicato nel 2011. Storie di guerra in Cecenia è presentato per conto del molto scrittore nato a Grozny nel 1985.

Il diario descrive gli eventi del 1999-2002, quando l'autore era 14-17. Il libro è stato tradotto in molte lingue in Europa e oltre. Uscì senza abbreviazioni, tutti pubblicati come era in originale, vale a dire, nei diari stessi.

Di grande interesse è stata la storia della guerra dalla faccia di un adolescente, sincera storia di relazioni interetniche tra il russo e ceceni, il destino dei civili nella seconda campagna cecena. In un primo momento, molti hanno pensato la sua finzione, ma c'erano testimoni, tra cui il Presidente del Comitato "Assistenza Civile" Svetlana Gannushkina, che ha testimoniato di aver visto personalmente questi diari.

Recensioni di diari

Opere sulla guerra cecena provoca sempre un gran numero di commenti e opinioni. Soprattutto un sacco parla del "Diario Zherebtsovoy Poliny." Critico Elena Makeyenko ha suggerito che si tratta di un vero e proprio documento dell'epoca. Queste sono le storie sulla guerra cecena, che devono essere letti.

critico letterario Igor Kirienko confronta questo libro di memorie Anny Frank. Egli è convinto che sia di tali documenti in futuro determinerà come vivevano e cosa pensavano gli scrittori russi alla fine del secolo. Spazzolare tale lavoro semplicemente non può essere, è destinato alla lettura.

Nella maggior parte delle recensioni i lettori concordano sul fatto che se si vuole conoscere la verità, dobbiamo ascoltare con attenzione il bambino a vedere i suoi occhi sugli eventi mondiali e la guerra, per sentire ciò che sente e ciò che ha paura.

Vista dall'esterno

Di grande interesse anche causare un libro sulla guerra in Cecenia, scritto da giornalisti stranieri. Uno dei più popolari – "Conversazione con un Barbaro" giornalismo giornalista americano Paul Klebnikov

Esso si basa su interviste registrate Khlebnikov con uno dei leader di separatisti ceceni Akhmed Khozh-Nukhayev. Edizione è stata pubblicata nel 2003. Un anno dopo, Chlebnikov è stato ucciso. Gli hanno sparato all'uscita della filiale russa della rivista "Forbes", il cui direttore era al lavoro.

Chlebnikov era ancora in vita sono stati portati al 20 ° ospedale di Mosca, sulla strada per l'ambulanza, che aveva detto che non ha firmato con le riprese e non conosceva le ragioni per l'attacco. Il giornalista è morto sulla strada per terapia intensiva in un ascensore bloccato.

Secondo la versione ufficiale dell'Ufficio del Procuratore Generale, è stato coinvolto nell'omicidio del protagonista del libro "Conversazione con un Barbaro." libri di rado circa la guerra in Cecenia hanno portato alla morte dei loro autori.

Nel racconto Nukhaev parlare di se stesso, combattendo contro l'esercito russo, come la mafia cecena si è affermata nella capitale russa. Così come la loro occupazione principale – commercio di armi, droga, donne, omicidio e racket.

Eroe aspramente criticato gli americani e gli europei, e il loro parere della religione. Glorificando solo la loro versione dell'Islam, che è significativamente diverso da quello classico. Chlebnikov la chiama un estremista.