839 Shares 6626 views

Qual è la cronaca

Rivelando la questione di ciò che la cronaca, va detto che lei, essendo una storia documentata di Russia antica, è un Vaults scritti a mano scritti che rivelano gli eventi in ordine cronologico.


Questi documenti sono interessanti per gli storici, linguisti, etnologi e linguisti, perché sono la fonte dello studio degli ultimi anni, grazie al quale siamo in grado di conoscere gli eventi di una certa età, così come la lingua, la cultura e le usanze. Inoltre, sulla base della loro storia moderna è scritto.

Annali antica Rus scritto come un individuo (Nestor Cronista), e interi gruppi (Ipatyevsky convento). Fino ad oggi, le volte storiche non sono sopravvissuti in originale, esistono nelle copie di origine riscritti.

Il documento più antico la Russia è considerata "The Tale of Bygone Years", che è stato scritto a Kiev nel XII secolo. gli estensori del compito era quello di descrivere gli eventi storici che hanno avuto luogo in tutto il potere. Fino a quando i cronisti XVII secolo sono stati scritti in monasteri e Corte Principesca interi libri. Questa professione goduto di persone rispetto, perché si credeva che essa contribuisce alla creazione di una grande eredità per i posteri.

Considerando che un tale record, si deve notare che il nome del suo prende dalle parole "In estate …", che inizia ogni storia. Tali registrazioni sono a poco a poco si sono riuniti nei sotterranei, che sono divisi in categorie a seconda del loro luogo di preparazione o gli eventi (Kiev, Pskov, Novgorod e altri). Sono tutte espressioni diverse e selezione di notizie, con il risultato che, nel corso del tempo, diviso per il cosiddetto molesti.

Cronache sono stati scritti in molte città antiche, il principale dei quali è considerato il seguente:

1. Lista Laurenziana (origine sconosciuta) – rivela l'origine della Rus' di Kiev e descrive il regno del principe Vladimir. La maggior parte del suo contenuto è "The Tale of Bygone anni".

2. Nestorovsky o Khlebnikov lista (origine sconosciuta) – descrive il regno di Alessandro I.

3. L'elenco dei Radziwill (scritto nel XV secolo) – ha un sacco di illustrazioni, così chiamato facciale. La prima copia è stata fatta nel 1716, e nel 1767 è stato pubblicato integralmente, senza alcuna correzione.

Così, sapendo che un tale record, guarda come è stato compilato. Così, la fonte per la scrittura di documenti sono stati piccoli incidenti note, compilate in ordine cronologico, così come varie leggende e canzoni. Tutti i materiali sono stati elaborati dal cedente e, in base a volte storici scritti.

A seconda di dove gli eventi si distinguono Novgorod, Kiev, cronache Pskov, e Galizia-Volyn cronaca e nord-orientale.

Vecchio letteratura russa – è monumenti storici sono sopravvissuti e ha svolto un grande ruolo nello sviluppo della nostra Patria. E anche se in tempi di oppositori della guerra in maniera massiccia distrutti libri negozio nelle tenute e monasteri, abbiamo ancora l'opportunità di studiare la storia delle copie effettuate dalle fonti originali.

Tuttavia, non tutti i record sono ufficiali, molti di loro hanno note private (per esempio, nella storia della campagna di principe Ivan Vasilyevich al Ugra può trovare una Vasiana). Inoltre, alcune persone sono state fatte al servizio dei loro antenati, e cronografi – eventi russi.

Così, per capire che una tale cronaca e come è stato creato, si può concludere che oggi, grazie a questo documenti storici e letterari, abbiamo un'idea sulla vita, i costumi e la cultura dei nostri antenati. Questo patrimonio ha un ruolo importante nello sviluppo della società moderna.