576 Shares 6572 views

Codice Hammurabi: leggi di base, descrizione e storia. Il codice delle leggi del re Hammurabi

Da tempo immemorabile, la società umana ha cercato di regolare il comportamento dei suoi cittadini, i loro diritti e responsabilità, lo status sociale e lo status. Il più vecchio codice sopravvivente delle leggi è il codice Hammurabi, compilato 4 mila anni fa. Questo documento legale, che non ha analoghi in un tale passato remoto, continua ad influenzare i ricercatori.


Trova unica

Il codice di legge di Hammurabi è stato trovato all'inizio del XX secolo sul territorio dell'Iran moderno.

Nel 1901 un gruppo di archeologi provenienti dalla Francia, sotto la guida di Jacques de Morgan, condusse scavi su Susa. Nei giorni dell'antica Mesopotamia era lo stato di Elam, il rivale dell'antica Babilonia.

Questa spedizione ha trovato tre frammenti di una colonna di basalto con un'altezza di poco più di 2 metri. Quando erano connessi, è diventato chiaro che si tratta di una ricerca unica. Nella sommità della stele era un'immagine di un re o di un righello che indirizzava al dio Shamash, che teneva qualcosa di simile a un rotolo. Sotto la figura e sul retro della stele erano linee di segni cuneiformi.

Probabilmente, gli elamiti guerrieri in una delle loro incursioni presero una stele da Babilonia e portarono a Elam. Gli invasori, molto probabilmente, e hanno rotto, dopo aver raschiato le prime righe dell'iscrizione.

La colonna di basalto fu trasportata nel Louvre, dove l'iscrizione su di essa fu decifrata e tradotta dal professore di Assyriology J.-V. Sheila. Questo era il codice del re babilonese Hammurabi, contenente una serie dettagliata di leggi. Più tardi, gli articoli distrutti sono stati ripristinati sulla base di registrazioni su tavolette di argilla, tra cui dalla biblioteca di Ashurbanipal, ritrovata nell'antica Nineveh.

Babilonia per 18 secoli prima della nascita di Cristo

La raccolta delle leggi di Hammurabi può essere chiamata l'apice del legiferare delle antiche civiltà. È stato creato all'alba del regno babilonese nel XVIII secolo aC. e. Era uno stato perfetto per quei tempi con un forte, ma limitato, potere regale. Considerato un servitore della divinità suprema, il re regnava sulla base dei sacerdoti, e le sue azioni, così come il comportamento di qualsiasi altro abitante di Babilonia, erano regolate da leggi. Questo riflette il codice di Hammurabi, i cui articoli sono dedicati ai diritti e ai doveri dei cittadini.

La base dell'economia di Babilonia antica era l'agricoltura, e il dovere del governatore era quello di controllare la condizione dei campi, soprattutto perché la maggior parte della terra apparteneva allo Stato.

Il sistema sviluppato dei burocrati permetteva di risolvere con successo i problemi più complicati dell'amministrazione statale e l'esercito permanente difese non solo le frontiere esterne, ma anche l'ordine interno e il potere dello zar.

Hammurabi – comandante e statista

Venendo al potere in una giovane età, Hammurabi si è mostrato come uno straordinario organizzatore, comandante e diplomatico. Durante i suoi trent'anni di governo ha sistematicamente risolto tre compiti principali.

  • L'unificazione degli stati disparati e ostili della Mesopotamia sotto la loro autorità.
  • Lo sviluppo dell'agricoltura sulla base di un potente sistema di irrigazione.
  • Costituzione e mantenimento di leggi giuste, che sono incluse nel Codice di Hammurabi.

E dobbiamo rendere omaggio a questo eccezionale righello: non solo ha affrontato con successo i compiti fissati, ma è anche diventato famoso per il suo codice.

Il codice di Hammurabi. Caratteristiche generali

A giudicare dalle prime righe del testo cuneiforme, l'obiettivo principale della creazione del codice è stabilire la giustizia universale. Il principale garante di questa e la fonte di tutte le benedizioni era il re.

La parte principale del codice è gli articoli di legge, ci sono diverse centinaia in arco. Nonostante l'appello agli dèi nell'introduzione, gli articoli stessi non hanno alcun legame con gli aspetti religiosi della vita di persone di quel tempo, ma riguardano esclusivamente questioni legali.

Alla conclusione di questo documento, il caro elenca i suoi servizi al paese e agli dei in modo pomposo a quel tempo e invita gli dei a punire le teste di coloro che violano la legge.

Le caratteristiche del codice del re Hammurabi possono essere date sia dal punto di vista giuridico che storico.

Il risultato dell'attività legislativa di Hammurabi

Come documento giuridico, il codice del re Hammurabi è un insieme di norme che regolano la condotta dei cittadini dello Stato in una vasta gamma di sfere: politiche, economiche, familiari, famigliari, ecc. Gli articoli del codice si riferiscono sia al diritto penale che civile, Anche se in Babilonia antica, questi concetti non erano ancora lì.

Le norme del codice di legge sono largamente basate sulla legge ordinaria, sulle antiche tradizioni e sulla vecchia legislazione sumera. Ma Hammurabi ha integrato il codice con la sua visione delle relazioni legali.

Il testo completo cuneiforme, impresso sulla stele, i ricercatori divisi in paragrafi o articoli che possono essere raggruppati per soggetto:

  • Articoli relativi ai rapporti di proprietà: diritti di eredità, obblighi economici agli zar e allo stato;
  • Diritto familiare;
  • Articoli relativi a reati penali: omicidio, auto-mutilazione, furto.

Tuttavia, la prima "sezione" del codice descrive le misure volte a prevenire l'arbitrarietà nei tribunali e le norme che disciplinano la condotta dei giudici. Ciò distingue le leggi di Hammurabi da altri antichi forensi.

Diritto immobiliare

Gli articoli relativi a questo settore hanno lo scopo di proteggere i diritti di proprietà, con priorità assegnati alla proprietà statale e alla proprietà dello zar. Il governante ha anche avuto il diritto esclusivo di disporre di tutto il territorio nello stato, e le comunità pagarono una tassa per l'uso della terra al tesoro.

Viene prestata grande attenzione alla regolamentazione dei diritti di possesso, inclusi quelli ricevuti per il servizio, e le condizioni per l'affitto di proprietà nel codice. Sono descritte le regole per l'utilizzo degli impianti di irrigazione e la pena per i danni causati. Il codice prevedeva inoltre una sanzione per un accordo commerciale scorretto, assistenza a uno schiavo fuggito, rovinare proprietà di qualcun altro, ecc.

Va notato che il Codice di Hammurabi conteneva molti articoli che erano abbastanza progressivi per quel tempo. Ad esempio, in esso il tempo della schiavitù del debito era limitato a tre anni, indipendentemente dalla dimensione del debito.

Diritto familiare

Le relazioni familiari, come segue dal codice, avevano un carattere patriarcale: la moglie ei figli erano obbligati ad obbedire al padrone della casa, secondo la legge un uomo avrebbe potuto avere diverse mogli e adottare figli di schiavi. Sua moglie ei suoi figli erano infatti di proprietà di un uomo. Il padre potrebbe privare i figli dell'eredità.

La donna, però, non era veramente privata di diritti. Se il marito la trattò violentemente, senza prove accusate di tradimento, la moglie aveva il diritto di tornare ai suoi genitori, prendendo la dote. Potrebbe possedere la sua proprietà e in alcuni casi fare offerte.

Al momento del matrimonio, è stato concluso un contratto di matrimonio, che prevedeva i diritti della moglie, inclusi i beni.

Punizione per i crimini contro la vita e la salute dei cittadini

Le sanzioni per i crimini descritti nel codice sono brutali – la pena più comune è stata la pena di morte. E soprattutto gli articoli del diritto penale si sono basati sul principio del talion circolato in tempi antichi , secondo cui la pena dovrebbe essere analoga a (equivalente) alla criminalità commessa.

Questo logico, dal punto di vista della coscienza dell'antico uomo, il principio è stato spesso portato al punto di assurdità. Quindi, in uno degli articoli del codice è scritto che se un costruttore costruì una casa fragile e come risultato del suo crollo il figlio del proprietario della casa è morto, allora è necessario uccidere il figlio del costruttore.

A volte la punizione corporale potrebbe essere sostituita da una multa, specialmente se si tratta di danneggiare uno schiavo.

La società di Babilonia antica non conosceva i giudici speciali ei funzionari amministrativi e eminenti della città erano impegnati a stabilire i rapporti tra i cittadini e determinare la pena per i crimini. Il giudice supremo, il cui giudizio non era in discussione, era il re stesso.

Al tempo di Hammurabi c'erano anche i tribunali del tempio, ma non avevano un ruolo significativo nel processo e solo giuravano davanti alla statua della divinità nel tempio.

Le leggi di Hammurabi come documento storico

Il Codice di Hammurabi è una fonte unica per studiare non solo la storia della legge, ma anche la vita politica, la vita quotidiana e la cultura materiale delle persone che vivevano nel territorio della Mesopotamia per 2 mila anni prima della nascita di Cristo.

Molte sfumature e caratteristiche della vita dell'antica Babilonia divennero note solo grazie a questa collezione di leggi. Quindi, dal Codice di Hammurabi, gli storici hanno appreso che, oltre ai membri della comunità liberi e pieni e agli schiavi senza diritti, erano ancora "i muscoli" nella società babilonese. Queste sono persone povere parzialmente disonfranchizzate, a servizio dello zar o dello stato, ad esempio, nella costruzione di canali.

L'agricoltura e la politica domestica, l'artigianato e la salute, il sistema dell'educazione e le relazioni tra famiglia e matrimonio sono tutte riflesse nel codice di legge di Hammurabi.