311 Shares 1089 views

La filosofia di Aristotele

Aristotele è un filosofo greco, vissuto nel periodo classico. Il suo maestro è Platone. Aristotele – il tutor Aleksandra Makedonskogo.


La filosofia di Aristotele di stimolante e gratificante. Il grande filosofo è stato chiesto non solo per questioni di ordine mondiale, ma anche l'uomo stesso. Un sacco di tempo si dedica all'arte di parlare – retorica.

Dall'età di diciassette grande pensatore ha lavorato e ha studiato presso l'Accademia di Platone. Platone fu il suo maestro diretto. Dopo un soggiorno presso l'Accademia per venti anni, si trasferisce nella città di Pelé, dove è stato allievo e divenne Aleksandr Makedonsky. Inoltre, ha fondato la sua scuola, dove ha lavorato fino alla sua morte. Questa scuola è stato chiamato – Lyceum.

L'opera più famosa del filosofo:

  • "Retorica";
  • "Metafisica";
  • "Politica";
  • "Poetica";
  • "Organon".

La filosofia di Aristotele

Ha lasciato molte opere che hanno contribuito a questa scienza non solo sviluppare, ma anche di andare ad un livello superiore. La filosofia di Aristotele può essere diviso in tre tipi:

  • teorica – studia il problema dell'esistenza e dei suoi diversi ambiti, fa sì che tutti i tipi di fenomeni, l'origine di tutto;
  • pratico – esamina la struttura dello Stato, così come le attività umane;
  • poetica.

Anche recuperato e una quarta specie – la logica.

La filosofia di Aristotele ha molto in comune con la filosofia di Platone. Spesso la prima critica del suo maestro. Questo era particolarmente vero per le questioni che sono – Aristotele era contrario alle idee pure, perché ho pensato che le cose sono direttamente dipendenti dalla condizione del mondo, così come il pensiero che tutto è unico al mondo, e tale non esiste.

Aristotele diceva che non ci sono idee pure, che non sono collegati con il mondo esterno, forse solo l'esistenza del gruppo, in particolare certe cose, cosa concreta – un individuo – esiste solo in un determinato luogo in un momento particolare.

Fare domande sull'esistenza, il filosofo prende la sua categoria:

  • l'essenza;
  • atteggiamento;
  • quantità;
  • posto;
  • posizione;
  • tempo;
  • effetti;
  • stato;
  • la sofferenza;
  • qualità.

La filosofia di Aristotele dà la seguente definizione dell'essere: un soggetto che ha le proprietà ammonta, le azioni, la sofferenza, e così via.

Tutti, ma in sostanza qui è la proprietà di essere – cioè, il fatto che una persona è in grado di percepire.

La filosofia di Aristotele si applica anche ai problemi della materia. La materia è la potenza che è limitato alla forma. Riflettendo sulla questione, il filosofo conclude che la potenza e la forma ha tutto per terra, la realtà è una sequenza di passaggio dalla materia alla forma, e viceversa, è un inizio potenza passiva, ma una forma attiva. Egli è venuto a credere che Dio – è la forma più alta di tutte le cose. Dio ha di essere al di fuori di qualsiasi natura.

L'anima è il portatore della coscienza. Può essere un vegetale, animale, razionale. anima vegetativa è il solo responsabile per la nutrizione, la riproduzione, così come la crescita. A causa l'anima animale possiamo sentire e il desiderio. L'anima razionale rende tutti generalizzare e trae le conclusioni – si distingue solo l'uomo dal mondo animale.

La filosofia sociale di Aristotele dice che l'uomo è un animale altamente organizzato che ha parlato e il pensiero, tende a vivere con artisti del calibro di se stesso. La necessità per il proprio genere per fare un uomo che è. L'uomo – un essere estremamente sociale. La sua socialità non sarebbe così forte senza il linguaggio.

Conosciuto anche filosofia politica di Aristotele. Filosofo identifica sei tipi di stati :

  • tirannia;
  • la monarchia;
  • aristocrazia;
  • estrema oligarchia;
  • dominio della folla;
  • politica.

Tutti i tipi di stato ha divisi in "cattivo" e "buono". Vale la pena notare che la migliore forma di governo, ha pensato che era annacquato.