445 Shares 4466 views

La storia e lo stato attuale della Chiesa della Natività a Chernevo

La storia del tempio, che sarà discusso in questo articolo, è iniziata verso la fine del XVII secolo. Questo è un momento speciale tra la scissione della chiesa , e le riforme Petra Velikogo in materia chiesa, è stato un punto di svolta. Tuttavia, niente di speciale negli anni prima della rivoluzione, in particolare per questo tempio non si è verificato. Questo è molto diverso da lui, per esempio, la chiesa della Natività a Mitino, che è stata fondata poco dopo – nella seconda metà del XVIII secolo. Una caratteristica interessante della costruzione è che è sopravvissuto, essendo toccato da nessuno, tranne ladri e saccheggiatori, tutto il periodo sovietico.


Storia della Chiesa della Natività al 1917 la rivoluzione

La prima chiesa sul luogo che oggi ospita il Santuario della Natività in Chernevo, è stata costruita nel 1683. Nel 1722 si è deciso di rimuovere e costruire una nuova chiesa in pietra. Il campanile non era nel progetto iniziale. E 'stato attaccato più tardi, nel XIX secolo. Su richiesta dei contadini che vivevano in Chernevo, la chiesa nel 1800 è stato assegnato al tempio Vvedensky, che si trova sul territorio del vicino villaggio di Ivanovo. Con questa petizione per la sentenza della diocesi di Mosca Metropolitan Platone indirizzata su richiesta degli abitanti del villaggio sacerdote Vasily Romanov. La tenuta, che era una chiesa, nel corso del tempo è passato da una mano all'altra. Alla fine del XIX secolo fu diviso in due parti e ha venduto i due proprietari terrieri, sul cui nome l'area divenne noto in futuro: Shubin e Lebedev.

Chiesa nel periodo post-rivoluzionario fino al 1989

Prima della chiusura dell'abate tempio del regime sovietico era il prete Nikolai Vorontsov. Prima di lui, nella stessa chiesa il padre di sua moglie, da cui ebbe cinque figli. Quando c'è stata una rivoluzione, la chiesa parrocchiale della Natività a Chernevo fu abolita e il rettore è stato costretto a lavorare in fabbrica. Tuttavia, durante la persecuzione antireligiosa, nel 1937, fu arrestato e condannato a morte. La sentenza è stata effettuata presso il poligono di tiro di Butovo. La chiesa, però, non è interessato. La pratica abituale è per il momento dell'esplosione e la demolizione di edifici religiosi non toccate la Chiesa della Natività a Chernevo. In realtà, è rimasta intatta anche con la fine della Grande Guerra Patriottica. Nel 1974 la chiesa è stata dichiarata un monumento di architettura, che è sotto la protezione dello Stato. Purtroppo, questo non ha salvato la chiesa dal fatto che entro la fine degli anni '80 era in pessime condizioni. Nel corso degli ultimi anni di inattività e abbandonati completamente saccheggiato, tra cui anche la pavimentazione.

Tempio dal 1989 ad oggi

Il ritorno della chiesa alla costruzione i credenti è avvenuta solo nel 1989. Dopo un periodo di ristrutturazione e ricostruzione del tempio della Natività a Chernevo riapparve con l'arrivo di un servizio regolare a tutti gli effetti. Fino ad oggi, i locali della chiesa completamente restaurato e l'area del tempio paesaggistico. Inoltre, presso la chiesa edificio scolastico Domenica è stato costruito ed è apparso il campanile delle nuove campane.

Formalmente, presso la Chiesa della Natività a Chernevo c'è un trono. Ma c'è un secondo, addl. Si trova nei giorni in cui è necessario fare due liturgie nello stesso giorno come la tradizione ortodossa di svolgere lo stesso servizio due volte nello stesso giorno sullo stesso trono, è severamente proibito. Ha consacrato in onore della Madonna di Kazan icona della memoria di lei.

Come arrivare

Per entrare nel tempio in onore della nascita di Cristo, è necessario attraversare la linea della metropolitana fino alla stazione di Butovo "Ulitsa Gorchakov." Quindi, andare in chiesa a piedi. Ciò equivarrebbe a una media di circa dieci minuti a piedi. E 'anche possibile per arrivare al tempio dalla stazione della metropolitana "Jasenevo". Per fare questo, prendere la linea di autobus №202.