538 Shares 4554 views

La partecipazione del pubblico ministero nei procedimenti civili


La partecipazione del pubblico ministero nei procedimenti civili previsti dalla normativa procedurale e altre leggi federali. Detto funzionario può presentare una dichiarazione in tribunale o immettere in considerazione in qualsiasi fase. La partecipazione del pubblico ministero nel processo civile , nel caso, se questa circostanza richiede la protezione dei diritti civili. I poteri di questo ufficiale sono fissati dalla normativa di riferimento.

La partecipazione del pubblico ministero nel procedimento civile prevede il diritto di detta persona da applicare in tribunale, a causa della necessità di tutelare gli interessi, i diritti, la libertà del paese, un numero indefinito di persone, cittadini, enti, formazioni comunali. Dichiarazione sulla protezione dei diritti, le libertà e gli interessi del cittadino può essere attivato se il cittadino stesso a affrontare la Corte non può, per motivi di salute, la disabilità, l'età e altri validi motivi.

La partecipazione del pubblico ministero nel processo civile prevede alle loro opinioni sui il ripristino, il risarcimento del danno per la salute o la vita, lo sfratto, così come in altri casi previsti dalla legge. Assenza della comunicazione ufficiale del tempo e del luogo del procedimento, non è considerato un ostacolo alla considerazione.

In base al nuovo codice di procedura civile, il pubblico ministero ha il diritto di partecipare al procedimento di parere solo in casi di minore entità, che sono contenute nel Codice e delle leggi federali. In questa legge in precedenza consentito l'ingresso in qualsiasi procedimento ufficiali in qualsiasi momento. Disposizioni vigenti escludono la possibilità di coinvolgimento del pubblico ministero di prendere in considerazione i casi di iniziativa giudiziaria. Va notato che questi precedentemente utilizzati nel caso in cui il caso di una certa complessità o urgenza. Escluso dal diritto vigente e il diritto di partecipazione del pubblico ministero nel caso di propria iniziativa. In particolare, questo vale per i casi in cui i cittadini si applicano al funzionario specificato nel corso di un procedimento già avviato, ma non si fidano una particolare revisione corte del suo caso.

Le principali forme di partecipazione del pubblico ministero nel processo civile, in modo che questa voce nel procedimento nei casi e la stimolazione della produzione.

L'avvio del procedimento effettuato:

1. La presentazione della domanda in primo luogo.

2. Fornire rappresentazione in seconda istanza.

3. Le candidature per la revisione delle definizioni e delle decisioni giudiziarie che sono entrate in vigore. L'applicazione è fatto in questo caso, l' autorità di vigilanza.

    Quando introduttivo del giudizio il pubblico ministero ha presentato una querela in accordo con il generale stabilito da requisiti di legge. Un funzionario allo stesso tempo godere di tutti i diritti e il diritto di tutti i compiti della ricorrente previsti dal Codice. Fatta eccezione per il diritto di concludere accordi di pace e l'obbligo di pagare le spese processuali.

    I compiti del procuratore include il rispetto delle regole che si riferiscono alla corte, stabilito dalla legge. Ufficiale è anche richiesto di rispondere a un errore di ricevibili tribunale. Irragionevole e illegale decisione (sentenza) sulle cause pendenti può essere impugnata nell'ordine appropriato. Appello il procuratore presentato contro le decisioni che non sono ancora entrati in vigore. Questo vale per le decisioni di tutti i tribunali, ad eccezione del mondo. decisione Magistrato Corte può essere oggetto di ricorso per l'appello, che ha portato alla presentazione del ricorso. In caso di mancato rispetto del termine per la presentazione di protesta con buona ragione, il dipendente ha diritto a rivolgersi all'autorità che ha emesso la decisione o la determinazione, con la domanda di provvedimenti, indicando il motivo per l'ammissione.