621 Shares 4891 views

Fable "Mirror and Monkey": analisi del lavoro

Molti di noi ricordano le linee di storie rima su animali diversi dall'infanzia. L'autore di queste opere è Ivan Andreevich Krylov – il famoso fabulista russo, la cui gloria dei suoi poemi è andata oltre la sua patria. Non è un segreto che con l'aiuto di ridicolizzare le azioni degli animali, questo autore ha rivelato vari vizi di persone, per cui spesso è stato condannato dai critici e la favola "Mirror and Monkey" è solo un tale lavoro. Diamo un'occhiata più da vicino a questa storia affascinante e cerchiamo di capire il suo significato.


La sintesi del lavoro

La favola "Mirror and Monkey" ha una trama affascinante, la cui azione inizia con il fatto che la scimmia si accorge accidentalmente nello specchio e ferma gli occhi su di esso. La poesia descrive con grande precisione tutte le emozioni che sta vivendo allo stesso tempo: disprezzo e disgusto, perché la scimmia non sa cosa si guarda. Lungo la strada, spingendo l'orso accanto a lui, il personaggio principale della trama comincia a condividere con lui i suoi pensieri circa la persona che la guarda dalla riflessione, chiamandola parrucca e confrontandola con le sue fidanzate, che l'orso non spiegava alla scimmia che Quella parte del viso la guarda, ma ha solo accennato a questo fatto, che non è stato capito dalla scimmia.

"Specchio e scimmia" è una favola di Krylov, ridicolizzando persone vile

Il confronto di una persona con una scimmia è dato in questo lavoro per una ragione. L'esempio di un simile animale mostra il comportamento di gente vile che nota le carenze di altri, ma non vuole vedere i propri difetti. La principale morale della favola "Lo specchio e la scimmia" è concentrata nelle ultime righe del lavoro, e è lì che viene fatta l'esatta analogia della scimmia con l'uomo. Krylov indicò anche il suo nome. Questa poesia probabilmente ha causato le preoccupazioni di coloro che amano raccogliere i pettegolezzi, perché letteralmente paragonati ad una scimmia ordinaria e per non notare che una tale allegoria può essere solo un figlio.

Il significato pesante delle poesie, che non è studiato dagli scolari

Il più interessante è che nella pubblicazione della moralità l'autore ha sottolineato una situazione diretta – la corruzione, che si è diffusa fin dai tempi della vita di Krylov. La favola "lo specchio e la scimmia" è stata scritta da Ivan Andreevich, come si dice, per la rabbia della giornata, e quindi cominciò ad essere attivamente discusso dagli abitanti della Russia subito dopo la pubblicazione.

Fino ad oggi, le storie rima di questo autore sono studiate dagli alunni dai gradi 3-5, tuttavia il loro significato nascosto non è a disposizione di ogni studente. È per questo che gli insegnanti preferiscono concentrare la loro attenzione su un'interpretazione più semplice del carico semantico, piuttosto che andare più in profondità. Ivan Krylov combinò meravigliosamente nelle sue favole un significato istruttivo per i bambini e una profonda moralità, che per la maggior parte aveva un orientamento verso i poteri: impuri funzionari e manager analfabeti, tra i quali l'autore continuava a girare. La favola "lo specchio e la scimmia" è diventata una specie di schiaffo di fronte ad alcuni di loro.