344 Shares 9939 views

Monastero delle Grotte di Ascensione a Nizhny Novgorod

Sulla riva della Volga, a tre chilometri dalle mura del Cremlino di Nizhny Novgorod, si trova il Monastero delle Grotte dell'Ascensione , antico come quelle leggende e racconti che nel corso dei secoli cantano il grande potere di questo grande fiume russo. Molti segreti conservano le lapidi del vecchio cortile del monastero e molti degli eventi del passato sono in grado di raccontare le cronache conservate in esso. Aprendo loro, entriamo nel meraviglioso mondo del Medioevo russo.


I monaci di Pechersky sulle rive del Volga

Dai documenti storici che ci sono giunti è noto che negli anni venti del XIV secolo i monaci del monastero di Kiev-Pechersky sono venuti in queste regioni, fra cui c'era un giovane prete Hieromonk Dionigi, che dopo la sua benedetta digiuna fu classificato come santo. La scelta di un luogo conveniente, situato a valle di Nizhny Novgorod, spuntò grotte sulle montagne e, stabilendosi in essi, dedicava i loro giorni al digiuno e alla preghiera.

Seguendo l'esempio dei grandi asceti del passato, Dionigi fondò un monastero sulla costa di Volga, organizzato secondo il principio della vita comunitaria, cioè "vita comune". Questa forma del dispositivo è stata chiamata cinematografia. Si trattava di una sorta di comunità monastica che prevedeva il rifiuto totale dei monaci da proprietà personali, proprietà congiunte di proprietà monastiche e pari partecipazione di tutti, indipendentemente dallo stato, alle attività economiche. Si crede generalmente che il monastero delle Grotte dell'Ascensione fu fondato nel 1330.

Infanzia e gioventù di San Dionigi

Per quanto riguarda l'infanzia e l'adolescenza di Dionigi, sono state conservate delle informazioni molto scarse. Dai documenti del monastero è noto solo che è nato nel 1300 presso Kiev e nel santo battesimo è stato chiamato David. Da una giovane età il ragazzo arriva al monastero di Kiev-Pechersky, dove ha imparato a leggere e leggere, e dopo aver raggiunto gli anni maturi, ha preso la tonsura con il nome di Dionigi e fu ordinato sacerdotale. Da lì, chiedendo la benedizione dall'abate, andò con alcuni monaci nelle terre lontane del Volga.

Inizio della costruzione del monastero

Le voci sull'ascesi dei monaci e il loro mentore spirituale volavano rapidamente intorno al quartiere, e molte persone inclini alla vita monastica cominciarono a venire nelle grotte sulla riva banchina del Volga. Sono stati ospitati ospitati e sistemati in cellule di terracotta, che in passato non potevano più accogliere tutti i viaggiatori. Inoltre, la vita in caverne strette e umide era sotto il potere di pochi asceti. Per non rifiutare nuovamente i firmatari in arrivo, su una delle sporgenze le montagne hanno cominciato l'erezione di celle di legno e altri edifici monastici, la prima delle quali era la chiesa in nome dell'Ascensione del Signore.

Da questa prima chiesa di legno è andato anche il nome Voznesensky Pechersky Monastery. La parola "Pechersky" deriva dal vecchio "pecher" russo, cioè "grotta". Ha conservato la memoria delle grotte, i primi monaci fossili in dense rocce calcaree della costa di Volga.

Il primo abate del monastero

Dionigi fu eletto primo abate del monastero fondato da lui. Con il proprio esempio, instillò instancabilmente nei fratelli le elevate regole della pietà e il vero ascetismo monastico. Due dei suoi allievi – Evfimiy e Makarii – hanno successivamente fondato nuovi monasteri e sono stati classificati come santi.

Con i suoi elevati successi spirituali, Dionisio meritava l'amore non solo dei fratelli monastici, ma anche dei laici, tra i quali erano molto ricchi e influenti persone – bariari e grandi duchi. Visitando il Monastero di Ascensione di Pechersky, hanno fatto contributi generosi, attraverso i quali ha guadagnato forza e ampliato.

Si crede comunemente che nella vita dei territori di Suzdal-Nizhny Novgorod, St. Dionysius svolge lo stesso ruolo del Sergente dei Radonezh a Mosca. Proprio come il suo grande fratello in Cristo, era un ascetico e un eccezionale convertore religioso. Grazie alle sue instancabili fatiche, il Monastero di Ascensione di Pechersky di Nizhny Novgorod è diventato il fulcro della vita spirituale non solo della città, ma dell'intero vasto territorio.

Alla sedia episcopale

Nel 1374, nella vita di Archimandrite Dionigi, si è verificato un notevole evento – è stato elevato al rango di vescovo di Suzdal con decreto del Metropolitano di Mosca Alexis, in cui Nizhny Novgorod era subordinato. Da allora, la sua residenza era situata nel Cremlino di Nizhny Novgorod. Nonostante una posizione così alta e un'estrema occupazione, il santo non ha ignorato la dimora stabilita. Con la benedizione di Dionigi e con la sua partecipazione diretta il monastero monastero Lavrentii creò la cronaca più antica, che scendeva nella storia come la "Cronaca Laurentiana" e narra la lotta contro il giogo dell'orda.

È noto che il prospero e prospero Monastero dell'Ascensione delle Grotte di Nizhny Novgorod è stato ripetutamente oggetto di devastazioni nemiche. Ci sono informazioni che nel 1378 e nel 1379 è stato saccheggiato e bruciato dai tatari. Lo stesso destino gli è accaduto e nel 1550, due anni prima che Ivan il Terribile prese Kazan e quindi abbia messo fine alle loro scorrerie sanguinose.

Le circostanze della morte del vescovo Dionigi sono molto tragiche. Nel 1384 visitò il Bizantino, dove il Patriarca di Costantinopoli fu elevato al rango di Metropolitano di tutta la Russia, che lo fece capo di tutta la Chiesa Ortodossa Russa. In quegli anni il patriarcato russo non era ancora stato stabilito e per l'elevazione a questo rango alto è andato a Costantinopoli fino alla caduta nel 1453. Ma il santo non tornò indietro. Sulla strada di casa è stato catturato da un principe lituano e dopo aver trascorso un anno in carcere, è morto.

Il crollo della montagna

Nei due secoli successivi, il Monastero di Ascensione di Pechersky continuò a moltiplicare la sua gloria e si rafforzava con donazioni sia della nobiltà Nizhny Novgorod che della gente comune, che veniva nei suoi santuari in una moltitudine. Questa vita calma e misurata fu interrotta da un processo doloroso, inviato dal monastero nel 1597. Alla fine di giugno, c'era un crollo della montagna, sulla cui sporgenza si trovava un monastero. Una massa enorme di terra scivolò, distruggendo quasi tutto il complesso monastico.

Solo l'intercessione di Dio non ha ucciso nessuno dei fratelli e ha ricevuto feriti, ma la gente ha parlato di una voce che il disastro è accaduto è un segno di nuovi problemi futuri. In molti modi, queste previsioni sono state giustificate negli anni che seguirono la morte di zar Fyodor Ioannovich, l'ultimo rappresentante della dinastia Rurik e che ha ricevuto il nome del tempo dei problemi nella storia.

Restauro del monastero in un nuovo luogo

I monaci dovettero ricostruire nuovamente. Ma poiché il pendio della montagna conteneva ancora il pericolo di un crollo, è stato deciso di spostare gli edifici in una nuova posizione, a pochi chilometri a monte del Volga. Nello stesso luogo in cui le prime grotte erano i fondatori del monastero, in memoria di questa è stata istituita la Chiesa della Trasfigurazione del Signore. È noto che uno dei donatori per la costruzione del nuovo monastero è stato il padre del futuro capo della milizia russa, Kuzma Minin.

Nel nuovo posto, è stato deciso di erigere strutture in pietra, se possibile, ma non c'erano abbastanza donazioni per la loro costruzione. Era necessario per l' abate del monastero Archimandrite Raffaele per andare a Mosca e lì per chiedere aiuto dal sovrano. Il lavoro per l'erezione di un gruppo di pietra ha impiegato molto tempo ed è stato completato solo fino alla metà del XVII secolo. Nella sua forma completata, il monastero di Ascension Pechersky (Nizhny Novgorod) è sopravvissuto fino ad oggi.

Il monastero di recente costruzione

Il complesso del monastero, incluso nel numero di capolavori dell'architettura del tempio russo, ama l'occhio con la sua grandezza e allo stesso tempo con straordinaria armonia. È progettato per essere visto dal lato della Volga, e dal lato della montagna. Da qualunque punto lo guardano, è una composizione pittoresca, il cui centro è l'edificio della Cattedrale di Ascensione a cinque cupole.

Come molti monasteri in Russia, il Monastero dell'Ascensione di Pechersk aveva un proprio santuario speciale, la cui gloria ha attirato migliaia di pellegrini. Era un'immagine della Madre Pechersk di Dio, che era una lista esatta dall'icona, che era apparsa nella chiesa di assunzione della Kiev-Pechersk Lavra nei tempi antichi. Una volta che fu portato alle rive della Volga dal fondatore del monastero, san Gerusalemme Dionigi.

I residenti della regione si sono rivolti a questa icona miracolosa nei casi di dolori personali e pubblici. Ci sono molti fatti conosciuti, quando la Madre di Dio, attraverso le preghiere, fedelmente offerto a lei in modo onesto, ha inviato sollievo alle sofferenze. La grazia e la grazia di Dio scorreva da lei generosamente.

Il ruolo del monastero nella vita pubblica

Il Monastero delle Grotte di Ascension di Nizhny Novgorod era una ricca dimora. La sua ricchezza, ha usato non solo per aiutare i poveri e poveri, ma anche generosamente li ha condivisi con lo stato, quando c'era bisogno. I documenti che dimostrano che nel 1619 dal tesoro del monastero furono trasferiti somme significative per le esigenze dell'esercito e durante la guerra con la Svezia a spese del monastero fu costruita una nave da guerra. Spesso durante un periodo difficile, i monaci, dopo aver cambiato il loro cassock alle munizioni militari, si alzarono nelle fila dei difensori della Patria. Per esempio, nel 1646 il distacco, interamente formato dai fratelli monastici, fu inviato a Smolensk per proteggere la città dall'invasione dei tatari di Crimea.

Più di una volta il monastero di Voznesensky Pechersky, per volontà delle autorità, è diventato il luogo di detenzione di importanti criminali di chiesa e di stato. I muscolieri ribelli che si sono ribellati contro il re Pietro I sono stati esiliati lì. Passarono un anno dietro le forti mura di pietra, dopo di che sono state mandate a Mosca per mettere le loro teste lì. Qui, nei giovani anni, il futuro patriarca Nikon, autore della famosa riforma della chiesa, ha avviato lo scisma della Chiesa, l'obbedienza.

È noto che il Monastero dell'Ascensione delle Grotte da tempi immemorabili era famoso per la sua sagrestia, che divenne una preziosa collezione di opere d'arte della chiesa. Lo splendore dei servizi e dei riti richiedevano non solo libri di chiese riccamente decorate, icone, tutti i tipi di utensili cerimoniali, ma anche costosi vestiti. All'inizio del XX secolo il monastero ospitava esempi unici di santi genti creati nei secoli passati, croci d'altare, staff e molti altri servizi di culto.

Fine dell'ex benessere

Durante il regno dell'imperatrice Caterina II, il Monastero di Ascensione di Pechersky (Nizhny Novgorod), così come tutti i monasteri russi, soffriva della sua secolarizzazione (sequestro) delle terre monastiche. Questo ha messo fine al suo benessere materiale. Invece dei grossi ricavi che arrivavano al suo tesoro, cominciò a essere soddisfatto solo di un piccolo importo pagato dallo Stato. Di conseguenza, gli edifici del monastero, il cui mantenimento mancava di fondi, era decrepito e il numero dei fratelli diminuiva. Solo alla metà del XIX secolo era con grande difficoltà che i palazzi monastici vennero restaurati al loro aspetto originario e il numero dei monaci aumentasse.

Anni di oscurità e desolazione

Con la venuta al potere del governo che cercava Dio, il Monastero di Ascensione Pechersky (Nizhny Novgorod) condivide il destino di tutti gli altri monasteri: era chiuso e i monaci erano parzialmente dispersi e in parte mandati in esilio. L'abate del monastero Vescovo Lavrenti (Knyazev) è stato colpito. I valori memorizzati nel monastero furono cacciati e gli edifici furono utilizzati come scuole di abitazioni e locali di utilità. Con il consenso dell'amministrazione di Gubmuzey, che fu gestita dalla proprietà del monastero, mandarono alla ricostruzione di campane uniche del tempio, di croci e di reti intagliate. Dove la vita spirituale era in pieno svolgimento, tenebre e desolazione regnò per molti anni.

Revival e vita moderna del monastero

Solo con l'inizio dei cambiamenti democratici e il cambiamento della politica statale verso la Chiesa del Monastero delle Grotte dell'Ascensione (Nizhny Novgorod), la cui foto è presentata nell'articolo, è riuscita a riprendere le sue attività. In essa sono stati eseguiti grandi lavori di restauro e restauro, realizzati sia con i fondi della Chiesa Ortodossa Russa, sia con numerose donazioni private. Non rimanere da parte e guidare le organizzazioni pubbliche, considerato il loro dovere di contribuire al restauro del patrimonio religioso e culturale della Russia.

Oggi, come negli anni precedenti, ha aperto le sue porte a tutti i pellegrini e ai turisti proprio come il Monastero Ascensionale delle Grotte. Il programma dei servizi tenuti nei suoi templi non è molto diverso da quello che si svolge in altri monasteri. Alle 7.00 – mezzanotte; A 7.45 – liturgia e altri servizi di questo giorno; Alle 17.00 la Grande Compline e Matins. Nei giorni festivi ci possono essere cambiamenti, che vengono riportati in anticipo sul sito del monastero.