139 Shares 5561 views

Divorzio – conseguenze negative (alimenti in una quantità solida monetaria, stress psicologico di un bambino)

Il matrimonio è un'invenzione genica della società. Secondo le leggi cristiane, i sentimenti reali nascono direttamente nel matrimonio. Una famiglia forte è un porto affidabile nelle turbolenze della vita e nelle vicissitudini. Nella crisi del paese, nei problemi di lavoro, sul crimine di strada … La casa nativa, la gente nativa – che è che troverà sempre le parole giuste, sarà in grado di calmarsi e dare l'amore. Ma lontano da relazioni sempre favorevoli durano a lungo, per alcuni motivi, per vari motivi, può venire un momento di crisi, quando è necessario il sostegno di un altro.


È in una situazione difficile, molte persone non trovano altro modo di uscire, tranne che per interrompere i rapporti. Il divorzio dal punto di vista psicologico non passa senza traccia per la maggior parte delle persone, e se ci sono bambini nella famiglia, allora questo è anche un doppio stress per il bambino. Oltre al fallimento emotivo, la rottura delle relazioni comporta una burocrazia legale, crea gravi problemi nell'attuazione dei ruoli parentali. Di solito, dopo il divorzio, i bambini rimangono nella cura della madre che si impegna nella loro educazione – dal padre che sono tenuti a pagare l'assegno, ma a volte gli uomini sono timidi nel pagare eventuali pagamenti. Non potete sfuggire alla legge – gli alimenti in un importo monetario solido devono ancora essere pagati prima che il bambino avrà l'età.

Il dovere dei genitori è quello di fornire un futuro decente per i loro piccoli bambini, soddisfacendo le loro necessità quotidiane. Il detentore ha il diritto di richiedere pagamenti mensili dal pagatore, anche in una procedura giudiziaria. Secondo la legislazione, l'alimonia per 1 figlio è ¼ del reddito totale di una delle parti, l'alimone per il secondo figlio è 1/3 del profitto e il 50% degli utili per il terzo ei successivi bambini. L'importo del contenuto può essere aumentato o ridotto con decisione giudiziaria in funzione della situazione finanziaria e di altre circostanze importanti del pagatore, la cosa principale è che l'importo recuperabile (art. 103 SC) non è inferiore a quello stabilito dalla legge.

Le passività materiali cessano nei seguenti casi: la morte del beneficiario dell'alimentazione o del debitore stesso, la cessazione dell'accordo da parte di entrambe le parti, la scadenza dell'accordo, il raggiungimento del 18 ° compleanno del figlio, l'acquisizione della piena capacità giuridica da parte del figlio (matrimonio, emancipazione). Se ogni genitore è lasciato nella cura dei bambini, l'alimento in una grossa somma di denaro viene pagato da un lato migliore ad un'altra persona. Senza dubbio, le controversie legali e di proprietà durante il divorzio sono parte integrante di qualsiasi processo di divorzio in cui ci sono bambini.

Se i coniugi risolvono tutti i problemi in modo pacifico, discutendo in anticipo tutti i dettagli – questo processo sarà meno laborioso e doloroso. Un altro punto importante quando i bambini adulti non sono facilmente in grado e hanno bisogno di assistenza parente, assistenza (disabili, età pensionabile). L'articolo 85KK chiaramente afferma che in questo caso, i genitori sono tenuti a fornire assistenza, alimenti per i figli adulti nell'importo inferiore al minimo di sussistenza. Anche se il genitore devia dal pagamento dell'alimentazione, un bambino adulto può presentare domanda al tribunale per la riscossione del debito se:

· Il figlio è incapitato;

· Non vi è accordo sul contenuto nutrizionale;

· Una persona ha bisogno di aiuto.

In questo caso, il tribunale ordina di pagare un'alimentazione in un importo fisso, tenendo conto di alcune sfumature. Inoltre, il tribunale prende in considerazione tutti i tipi di reddito: anche se il salario minimo è pagato dal pagatore, è ancora conferito a lui fornire ai bambini incapacitati adulti.

Il divorzio dei genitori per un figlio è uno sforzo psicologico grave, spesso su questa base nei bambini ci sono diverse malattie, complessi che devono essere trattati da uno specialista, altrimenti le conseguenze possono essere tristi.

Le situazioni sono diverse, ma comunque è sempre necessario trovare compromessi e modalità di risoluzione dei problemi, soprattutto se i bambini crescono in famiglia. Entrambi i genitori hanno piena responsabilità per il loro bambino e sono obbligati a sollevare da lui una persona piena e pagare l'assegno in un importo fisso se vivono separatamente. Così dice la legge.