349 Shares 5937 views

L'influenza della biosfera sull'uomo e sull'uomo sulla biosfera

Il termine "biosfera" è stato introdotto per la prima volta dal paleontologo e dal geologo Eduard Eoss nel 1875. In una traduzione letterale, ha indicato la sfera della vita. Tuttavia, molto prima di questo periodo, la biosfera è stata data nomi diversi. Si chiamava "immagine della natura", "spazio della vita", "shell di vita", ecc. Il contenuto di questo concetto è stato considerato da molti scienziati naturali.


Storia della Biosfera

Inizialmente, i termini "immagine della natura" e simili implicavano solo la totalità di quegli organismi viventi che vivevano sul pianeta. Tuttavia, il biologo JB Lamarck (1744-1829 gg.) È stato presentato un parere rivoluzionario. Ha sottolineato che gli organismi viventi svolgono un ruolo importante nella formazione della crosta terrestre. Lamarck ha sottolineato che le sostanze che entrano sono formate a seguito dell'attività degli organismi viventi.

Nel corso degli anni, l'idea di una stretta relazione tra la natura viva e quella inanimata e che tutti gli organismi producono effetti sui fattori chimici, geologici e fisici circostanti, è diventato sempre più dominante nelle menti degli scienziati. Questo è stato influenzato dai cambiamenti avvenuti nell'approccio generale allo studio della natura. Gli scienziati naturali si sono sempre più convinti che i processi ei fenomeni che si verificano nell'ambiente umano vanno studiati nell'insieme generale.

Circa sessant'anni fa, l'accademico VI Vernadsky sviluppò la dottrina della biosfera come un guscio della Terra, abitato da organismi viventi. Ciò ha cambiato in qualche modo il significato del termine. Ora il concetto di "biosfera" si diffonde non solo agli organismi, ma anche al loro habitat.

struttura

Si ritiene che la composizione della biosfera include:

  • Una sostanza biogenica che è il risultato del processo di attività vitale degli organismi (calcare, carbone, gas atmosferici, ecc.);
  • Materia vivente, che è una combinazione di organismi;
  • Sostanza ossea, che è apparsa senza la partecipazione di organismi viventi (lava vulcanica, rocce di base, ecc.);
  • Biocone sostanza, che è diventato un risultato congiunto di processi abiogenici del suolo e l'attività vitale degli organismi.

Lo sviluppo della società umana e della biosfera

Le persone dal momento del loro aspetto hanno un impatto diretto sul loro ambiente. Questo periodo dura circa 30-40 mila anni. L'influenza umana sulla biosfera terrestre è fattore antropogenico.

L'inizio della sua manifestazione era l'età della pietra, che coincideva con il periodo di glaciazione. Per sopravvivere, le persone dovevano cacciare animali così grandi come il cervo nordico e nobile, i rinoceronti languidi, il mammut, il giro, ecc. Confermazione di questo fatto – le ossa degli animali selvatici trovati dagli scienziati nei siti antichi. L'influenza dell'uomo sull'evoluzione della biosfera nell'età della pietra è stata espressa nello sterminio di grandi erbivori. La conseguenza della caccia è stata una diminuzione del numero di individui di molte popolazioni, così come la scomparsa di alcune specie.

10-13 mila anni fa il periodo glaciale è stato sostituito da un forte riscaldamento. In tutta Europa, le foreste si sono diffuse e grandi animali sono morti. Durante questo periodo l'influenza della biosfera sull'uomo era molto significativa. Il cambiamento nelle condizioni naturali ha cambiato la vita delle persone. Allo stesso tempo, la base economica già esistente della società umana è crollata. La gente si è trasferita in un diverso periodo di sviluppo, lasciando alle spalle puramente gli atteggiamenti dei consumatori verso l'ambiente.

C'era una nuova era di pietra, quando in contemporanea con la caccia, la pesca, e anche la raccolta di funghi e bacche, l'importanza del processo di produzione alimentare è aumentata. L'influenza della biosfera sugli esseri umani è diminuita gradualmente. I primi tentativi sono stati fatti per allevare piante e animali domestici. A sostegno di questo, gli scienziati hanno scoperto insediamenti di persone di quel periodo, su cui sono stati trovati grano, orzo e lenticchie. C'erano anche ossa di animali domestici – suini e pecore.

Con lo sviluppo della società umana, l'allevamento di bestiame e l'agricoltura cominciarono ad emergere. Più tardi le persone cominciarono a sviluppare risorse minerarie. C'era la nascita della metallurgia.

Negli ultimi due secoli l'influenza dell'uomo sulla biosfera è diventata particolarmente intensa. Questo è stato promosso da salti qualitativi nello sviluppo della tecnologia e della scienza. Oggi l'influenza dell'uomo sullo stato della biosfera ha assunto una scala planetaria. Allo stesso tempo, ha un effetto diretto e indiretto sull'ulteriore evoluzione dell'ambiente.

Contraddizioni tra l'uomo e la biosfera

L'intero periodo storico dell'esistenza congiunta della natura e della società può essere espresso nell'unità di due tendenze diverse. Innanzitutto, l'influenza dell'attività umana sullo stato della biosfera è in rapida e costante espansione a causa della sua crescente dominanza sulla natura. Inoltre, esiste un costante approfondimento della disarmonia tra la società e l'ambiente.

Uso delle risorse naturali

L'influenza umana sulla biosfera si esprime principalmente nel fatto che attrae gran parte dei territori terrestri per i bisogni della società, estraendo sempre più risorse minerarie, che sono divise in inesauribili ed esilibili. Il primo di questi comprende vento, onde del mare e radiazioni solari. Sono risorse climatiche, idriche e spaziali. Anche l'acqua e l'aria atmosferica sono considerati inesauribili. Tuttavia, l'attività umana ha fatto una tale definizione relativa. Quindi, a causa dell'inquinamento causato da esigenze economiche, l'acqua in alcune aree del nostro pianeta è diventata un deficit.

Al momento, solo le risorse condizionatamente condizionate possono essere attribuite all'ossigeno. Gli scienziati credono che per ripristinare l'antico stato di acqua e l'atmosfera dovrebbe essere un'influenza umana positiva sulla biosfera. La sua attuazione è possibile sotto forma di sviluppo e ulteriore attuazione di vari programmi ambientali su larga scala.

L'influenza dell'attività economica umana sulla biosfera si esprime nell'uso di risorse esilibili. Questi includono: fertilità del suolo, vita animale e vegetale, nonché minerali. L'uomo cominciò ad applicarle per le sue necessità anche durante il periodo neolitico. All'inizio la gente cominciò a usare i rami di rame e oro. Più tardi cominciarono a estrarre e adattarono varie minerali. Di questi fossili sono stati ottenuti stagno, piombo, argento e rame. Oggi, nella sua produzione industriale, una persona usa la maggior parte delle minerali minerali conosciute, così come petrolio, carbone e gas. Lo sviluppo del progresso scientifico e tecnologico apre nuove sfere di applicazione di metalli non ferrosi e ferrosi, nonché diverse materie prime non metalliche alla società. Allo stesso tempo, lo sviluppo e l'estrazione di minerali poveri sono in espansione e il volume di petrolio prodotto da pozzi situati sul fondo marino è in crescita.

Nella circolazione economica dell'umanità ci sono enormi territori del nostro pianeta. Tuttavia, nonostante questo, la loro area aumenta di anno in anno. Anche l'uso di animali da gioco, risorse ittiche e legname sta aumentando.

Inquinamento dell'aria

Ogni anno aumenta la densità della popolazione sul nostro pianeta. Allo stesso tempo, aumenta anche il livello dell'influenza della gente sulla natura circostante. Di regola, la biosfera prende le prime conseguenze negative di tutta questa attività. L'influenza umana sull'ambiente può cambiare il percorso antico di processi biogeni long-established.

Uno dei risultati dello sviluppo industriale è l'inquinamento atmosferico. Ciò è particolarmente evidente nella città, così come all'interno della fabbrica e dei quartieri di fabbrica. Qui nell'atmosfera aumenta notevolmente il grado di concentrazione di gas nocivi. E come conseguenza di questa, la biosfera ha un effetto inverso sull'uomo. Innanzitutto, si esprime nel pericolo che l'aria inquinata porta la nostra salute. Inoltre, i gas nocivi si combinano in atmosfera con umidità e cadono a terra sotto forma di pioggia acida. Tali precipitazioni peggiorano la qualità del suolo, riducendo i rendimenti delle colture.

Le principali fonti di inquinamento atmosferico sono la produzione metallurgica, così come gli oggetti che bruciano combustibili naturali. Le sostanze nocive entrano nell'aria dai forni, dai tubi di scarico delle macchine e dei forni. Elemento particolarmente pericoloso è l'anidride solforosa. È un gas tossico che si dissolve facilmente in acqua. L'ingresso di questo e di altri contaminanti negli organi respiratori delle persone e il cibo da mangiare provoca che la biosfera ha un effetto negativo sul corpo umano.

La presenza di un'alta concentrazione di anidride solforosa è osservata nei pressi di fusione di rame. Questa sostanza provoca un sottosviluppo delle colture di cereali, distrugge la clorofilla e promuove l'asciugatura e la caduta delle foglie e degli aghi. Una parte di questo gas viene successivamente ossidata. Come risultato di questa reazione, si ottiene l'anidride solforica, che non solo danneggia tutte le cose vive, ma distrugge anche gli edifici. Inoltre, entrando nel terreno, questo elemento elimina il humus da cui le piante ricevono tutte le sostanze nutritive di cui hanno bisogno.

A causa della costante bruciatura di una grande quantità di combustibile, la biosfera è anche contaminata. L'impatto dell'inquinamento su una persona è molto negativo. Il fatto è che molti composti velenosi entrano nell'atmosfera. Questi sono ossidi di carbonio e azoto, composti di piombo e vari carboidrati, come l'etilene e l'acetilene. Questi componenti nocivi, che si collegano nell'aria con gocce d'acqua, diventano una nebbia smorsa velenosa. Distrugge il mondo vegetale delle città. Inoltre, si manifesta anche l'impatto negativo della biosfera sulla salute umana. La nebbia velenosa contribuisce alla manifestazione di una varietà di malattie, tra cui il cancro.

Contaminazione di acqua dolce

Il crescente consumo di questa importante risorsa naturale è associato ad un aumento del numero degli abitanti del pianeta, migliorando le loro condizioni sanitarie e igieniche, nonché lo sviluppo dell'agricoltura irrigata e dell'industria. Tutto ciò può portare alla probabilità di presenza di "fame d'acqua". E qui l'influenza positiva dell'uomo sulla biosfera dovrebbe essere resa. Una delle misure per eliminare questo problema è lo sviluppo di questioni legate all'uso razionale delle risorse idriche. Inoltre, dovrebbero essere adottate misure per eliminare gli scarichi di rifiuti industriali nei fiumi. Dopo tutto, le sostanze velenose si muotono.

Inquinamento dei mari

Insieme agli effluenti fluviali, ai prodotti petroliferi, ai rifiuti patogeni, ai tipi velenosi di composti organici, i sali di molti metalli pesanti entrano nelle acque dell'oceano mondiale.

Di conseguenza, l'inquinamento raggiunge una tale scala che ha pescato i molluschi ei pesci sono inadatti al consumo.

Cambiamenti nello strato del suolo

Ogni anno una persona raccoglie i raccolti nei campi. Insieme ad esso, una grande quantità di potassio, fosforo e azoto, cioè sostanze necessarie per la nutrizione delle piante, viene rimossa dagli strati fertili del suolo. Per riempire tali componenti importanti, fertilizzanti organici e minerali vengono applicati annualmente nei campi. Il loro volume dovrebbe essere sufficiente per ottenere una grande resa e eliminare l'esaurimento dello strato fertile. Una parte importante della conservazione della qualità dei campi è l'applicazione di una corretta rotazione delle colture.

Se la terra non è correttamente coltivata dall'uomo, l'erosione si verifica nel terreno. Questa è la distruzione dello strato superiore provocato da venti o flussi d'acqua. Con eccessivo pascolo in semi-deserti e steppe, può verificarsi un'erosione del vento.

Di conseguenza, l'attività economica dell'uomo minaccia di cogliere aree significative dal fatturato agrario. Questo è anche possibile con un metodo aperto di estrazione. Le discariche di terreno e cave profonde distruggono grandi aree di territori adiacenti. Allo stesso tempo vi è una violazione del regime idrologico del terreno, inquinamento dell'acqua, dell'atmosfera e dei suoli. Allo stesso tempo, i rendimenti delle colture sono in declino.

Influenza sulla flora e la fauna

Come conseguenza dell'impatto umano diretto sulla natura, si verifica una modifica indiretta nell'ambiente. Una forma di tale influenza è la deforestazione continua. In questo caso, le piante del restante livello inferiore sono sotto l'influenza avversa dei raggi solari diretti. Nei rappresentanti della flora che amano l'ombra, la clorofilla viene distrutta e la crescita è inibita. Di conseguenza, alcune specie scompaiono. Anche il mondo degli animali subisce cambiamenti. Quelle specie la cui esistenza è associata allo stand, migrano in altri luoghi o scompaiono.

L'impatto negativo sulla copertura vegetale è visitato da foreste di turisti e turisti. Calpesta e compatta il suolo e inquina la natura.
L'impatto negativo sul mondo animale è pescato da quei rappresentanti della fauna che sono di valore nutrizionale per gli esseri umani o sono in grado di portare benefici materiali. Questo fatto porta alcune specie di animali all'orlo dell'estinzione. E questo, a sua volta, provoca una diminuzione della stabilità delle biocenose.

Contaminazione radioattiva

Nel 1945, il nostro pianeta era affrontato con un enorme problema. È successo dopo che gli americani abbandonarono le bombe atomiche sulle città giapponesi di Nagasaki e Hiroshima. L'umanità ha appreso dell'inquinamento nucleare della biosfera. Una scala più globale, questa questione è stata presa dopo le prove di armi nucleari condotte prima del 1963.

Esplosivo, le bombe atomiche causano le radiazioni ionizzanti più forti. Allo stesso tempo, le particelle radioattive si diffondono su lunghe distanze, infettando organismi viventi, corpi d'acqua e terreno. E qui comincia ad essere un impatto negativo della biosfera sugli esseri umani. Gli isotopi radioattivi, entrati nel corpo, hanno un effetto nocivo sulle cellule dei tessuti e degli organi. In questo caso, una persona rimane non protetta da una varietà di malattie, tra cui morti.

Anche le prove di armi nucleari portano un altro pericolo. Durante l'esplosione bomba, viene generata un'enorme quantità di polvere fine. Le sue particelle rimangono nell'atmosfera per lungo tempo e non lasciano che una notevole quantità di radiazioni solari passino sulla Terra. Ciò può comportare l'inizio di un "snap freddo nucleare", che porterà alla morte di tutti gli organismi viventi.