782 Shares 9748 views

Anna Ivanovna: Durante il regno della storia e meriti in Russia

Per armi russe nel 1709 era pieno di gloriose vittorie. A Poltava Petr Veliky sconfisse l'esercito di re svedese Carlo XII – le forze russe li hanno guidato con successo dal Baltico. Per rafforzare la sua influenza nelle terre conquistate, Peter ha deciso di dare uno dei suoi tanti parenti del Duca di Curlandia Fridriha Vilgelma.


L'imperatore si rivolse alla vedova consiglio Praskov'ja Fëdorovna di suo fratello: una delle sue figlie, che vuole dare al principe? E dal momento che non le piaceva la spaventosa sposo straniero, ha scelto non amato diciassettenne figlia Anna. Questa è stata la futura imperatrice Anna Ivanovna.

I bambini ei giovani della futura imperatrice

Anna è nato il 28 gennaio, 1693 in Mosca, nel fratello maggiore della famiglia Petra Velikogo Ivan il quinto. Ha trascorso la sua infanzia in Izmailovo con la madre e le sue sorelle. Come notato contemporanei, Anna Ivanovna era un bambino ritirata, silenziosa e poco comunicativo. Fin dalla tenera età è stato insegnato a leggere e scrivere tedesco e francese. Leggere e scrivere, ha imparato, ma la danza e il modo laico la principessa non avevano imparato.

Matrimonio Anna ha celebrato 31 ottobre 1710 nella incompiuta S. Pietroburgo. All'inizio del prossimo anno, Anna Ivanovna, e il duca di Curlandia a Mittau hanno lasciato la capitale. Ma in un certo senso, Wilhelm morto improvvisamente. Così la principessa è rimasta vedova dopo solo pochi mesi dopo il matrimonio.

Anni prima il regno di Anna

Petr Veliky ordinato Anna aveva il diritto di Kurland. Rendendosi conto che non era un cugino molto intelligente non sarà in grado di servire gli interessi della Russia nel ducato, è andato con il suo Peter Bestuzhev-Rumin. Nel 1726, quando il Bestuzhev-Ryumin ritirata dalla Curlandia, Anna è apparso alla corte di Ernst Johann Biron – che non è riuscito a nobile Koenigsberg University.

Dopo la morte di Petra Velikogo Impero russo è accaduto fino a quel momento cosa abbastanza inaudita – al trono degli zar russi donna di rosa! La vedova di Pietro I, Caterina. Norme, è quasi due anni. Poco prima della sua morte, il Privy Council ha deciso di scegliere come nipote dell'imperatore Petra Velikogo, Pietro I. Salì al trono all'età di undici anni, ma morì di vaiolo a quattordici anni.

Condizione, o l'esecuzione dei membri della società segreta

Supremo Consiglio Privato ha deciso di chiamare Anna sul trono, allo stesso tempo, limitare il suo potere autocratico. Hanno fatto una "condizione", in cui sono state formulate le condizioni alle quali Anna Ivanovna è stato invitato a occupare il trono. Secondo questo documento, senza il permesso del Consiglio della Corona, che non poteva dichiarare chiunque guerra, concludere accordi di pace, di comandare l'esercito o guardia, alzare o imporre tasse, e così via.

25 gennaio 1730 i rappresentanti della società segreta ha portato "condizione" in Metavu e la Duchessa, accettando di tutte le restrizioni, li ha firmato. Ben presto, la nuova imperatrice Anna arrivato a Mosca. Ci Febbraio 25 rappresentanti della nobiltà di Mosca ha presentato la sua petizione con la richiesta di non accettare condizioni e governo autocratico. E l'imperatrice li ascoltò. Strappò pubblicamente il documento e disperso il Consiglio supremo della Corona. I suoi membri furono esiliati e giustiziati, e Anna è stato incoronato nella cattedrale dell'Assunzione.

Anna Ivanovna: durante il dominio e l'influenza della politica preferito di una persona cara

Durante il regno Anny Ioannovny è stato creato dal Consiglio dei Ministri, in cui il ruolo principale è stato interpretato da uno dei soci di Pietro il primo Vice Cancelliere Andrei Osterman. Ernst Biron preferito dell'imperatrice in politica non ha interferito. Anche se regnato da sola Anna Ioannovna, durante il regno di suo nella storiografia russa conosciuta come Biron.

Nel gennaio 1732 la corte imperiale si trasferì a San Pietroburgo. Qui, Anna, per un lungo periodo vissuto in Europa, mi sono sentito più a suo agio rispetto a quella di Mosca. La politica estera nel regno Anny Ioannovny era una continuazione della politica Petra Velikogo: scontri Russia per la successione polacca e va in guerra con la Turchia, durante la quale le truppe russe hanno perso centomila persone.

I meriti della imperatrice allo stato russo

Cosa è stato fatto per la Russia Anna Ivanovna? Durante il regno di suo segnata dallo sviluppo di nuovi territori. Lo stato ha guadagnato fortezza di Azov, steppa tra il Bug e Dniester, ma senza diritto di tenere le navi nel Mar Nero. Si comincia a lavorare la Great Northern Expedition, esplorato Siberia e l'Oceano Artico e Kamchatka.

Con decreto dell'imperatrice inizia uno dei progetti di costruzione più ambiziosi nella storia dell'Impero Russo – la costruzione di un sistema colossale di fortificazioni lungo i confini meridionali e sud-orientali della parte europea della Russia. Questa costruzione su larga scala, che ha avuto inizio nel regno Anny Ioannovny, può essere chiamato i primi progetti culturali e sociali dell'Impero russo nel Volga. Ai confini orientali della parte europea dell'impero gestisce la spedizione Orenburg, a cui il governo Anny Ioannovny pone numerose sfide.

La malattia e la morte dell'imperatrice

Mentre ai confini del cannone dell'impero tuonato ed è morto per la gloria dei soldati sovrani e nobili, la capitale ha vissuto nel lusso e di intrattenimento. Anna era una debolezza e la caccia. Le camere Peterhof Palace sono stati sempre caricato le pistole, di cui l'imperatrice sparato su un uccello che passa. Amava circondarsi di cortigiani e giullari.

Ma non basta sparare, ed è stato in grado di intrattenere Anna Ivanovna, durante il regno del suo associato ad un fatto molto grave affari di stato. Dieci anni di governo dall'imperatrice, e in tutti questi anni la Russia ha costruito, combattuto e confini in espansione. 5 Ottobre 1740 per la cena l'imperatrice ha perso conoscenza e, dopo essere stato malato per dodici giorni, è morto.