458 Shares 6065 views

Come: blogger o blogger?

Domande ortografia su Internet, per qualche motivo sono un po 'convenzionale, non sono rari, anche i commenti indignati che questo non è un test di grammatica, e solo il World Wide Web. Per fortuna, la parte progressiva degli utenti non condividono questo punto di vista e si sforza di armonia, parte della quale può essere considerato lettera competente. La cosa più difficile, forse, di prendere in prestito le parole. L'esempio più eclatante – un lungo dibattito su come scrivere correttamente: il blogger o blogger. Filologi ancora non hanno raggiunto un consenso sul ortografia corretta della parola, ma la vista in questione possono essere formati utilizzando l'analisi e logica.


Dove sono finiti i blogger e chi sono i blogger?

Una forma popolare di spazio di informazione su Internet – questo è un blog, e che porta il suo popolo chiamato il blogger (o blogger). La popolarità dei blog è la disponibilità assoluta di questo tipo di creatività o semplicemente comunicare con il mondo esterno. Ci sono diverse le principali piattaforme, offrendo l'opportunità per tutti coloro che desiderano avere le proprie risorse. Questo nonostante la possibilità di organizzare il proprio blog indipendente sulla dominio di secondo livello e di hosting a pagamento.

Un uomo che tiene un blog, indipendentemente dai contenuti o piattaforma, chiamato un blogger. In generale, è il nome di qualsiasi utente della rete, il diario elettronico di primo piano, anche se è effettuata solo per ospitare le immagini belle o raccolte di aneddoti.

L'ortografia corretta delle parole prese in prestito

In russo, v'è una regola semplice: le parole prese in prestito sono scritte nello stesso modo come la lingua originale, però, invece di caratteri latini utilizzati cirillico. Dalla lingua inglese è venuto a noi la parola blog, così come la parola blogger. Se si applica una semplice traslitterazione, sostituendo le lettere russe, allora il risultato è una doppia lettera "g". Nel dibattito sul tema "Il blogger o blogger" è in gran parte sulla base di questa regola, che opera in modo simile rispetto a tutte le parole inglesi presi in prestito.

Tra due vocali consonante è doppia se si utilizza il cosiddetto "ingovoe" fine o suffisso "er". Così, dal "blog" sostantivo Get "blogging" – blogging, e "blogger" – un utente, un blog che porta. Problemi simili in lingua russa non con le parole prese in prestito altre coppie: lo shopping e lo shopping, fare jogging e jogging, anche se in questi due casi sono varianti molto comuni con il vapore ridotta consonante. A seconda della frequenza di occorrenza nel campo di visibilità è ridotta variante comincia a sembrare destra.

filologi di opinione

Il dibattito sul ortografia corretta così: blogger o blogger – sembra più logico per affrontare il problema è quello di filologi. Nella lingua russa, questa doppia consonante non soddisfa le regole, così molti linguisti aderire alla seguente catena di logica.

Se si considera preso in prestito solo la parola "blog", il suo creatore deve essere definito un "blogger". Questa parola è formata aggiungendo un suffisso al termine mutuato "er", per analogia con la parola "combinatore". Cioè, per usare le parole "processore" viene aggiunto solo suffisso che giustifica l'assenza della doppia consonante.

robot d'opinione

Spesso l'ortografia corretta della parola viene controllata risposta dai motori di ricerca. Se il motore di ricerca "Google" per impostare il sistema la parola "blogger", che cade comparativamente più piccolo numero di risultati rispetto a quando si richiede un "blogger". Tuttavia, un secondo sistema di query produce anche, su cui è scritto nella pagina parola inglese blogger, con i principali prima linea prende lo stesso nome piattaforma di blogging popolare. Il motore di ricerca "Yandex" reagisce in modo simile.

Più di recente, solo un paio di anni fa, la situazione si è invertita: doppi robot riconosciuti consonanti il più popolare e il migliore. Perché è tutto così diverso? In realtà, tutto è semplice – sul comportamento del robot di ricerca influenzano le richieste degli utenti. Informazioni sulla creazione di "blogger" o "blogger", "Certificato. Ru" (un portale Internet popolare dedicato al corretto uso della lingua russa), insiste sul fatto che la corretta pensato di scrivere una sola lettera "g", anche se nel corso della discussione, e doppie consonanti non sono riconosciuti errore di inequivocabile.

E che prevedono dizionari?

Per ovvie ragioni, i contendenti non hanno modo di fare appello ad una dizionari meritato e autorevoli – né Dahl né Rosenthal non è stato possibile portare nelle loro collezioni di parole, che è diventato parte del nostro vocabolario a pochi anni fa. Se non è possibile aprire il dizionario, dove imparare come si scrive: "blogger" o "blogger", come è possibile scoprire, e quali fonti di fiducia?

In questo caso, l'autorità può essere considerato come "russo ortografia", a cura di V. V. Lopatina, rilasciato dall'Accademia Russa delle Scienze. Questa pubblicazione considera l'ortografia corretta di "blogger", cioè esso viene fatto riferimento e ha un portale "Carta. Py" di cui sopra.

Le controversie su Internet

Forse il metodo migliore per accertare la verità dispute sterili sono su Internet. Il problema è che Debaters nella maggior parte dei casi si basano su due principali argomenti – la propria opinione, e collegamenti a fonti popolari. Il vantaggio della controversia non ha colui che ha una grande quantità di conoscenze, e chi sa come costruire la catena logica più plausibile. Di conseguenza, l'obiettivo diventa non per stabilire la verità assoluta, e la ginnastica della mente. Quindi, blogger o un blogger? Come spiegare e dimostrare?

Il primo è quello di rendersi conto che la frase "ho sentito" un argomento estremamente debole, dal momento che si tratta di un'opinione personale. La maggior parte delle fonti di cui sopra stabilisce che il diritto di scrivere tutti uguali "blogger". Perché è successo?

linguistica flessibile

Linguistica, come tale, è sufficientemente flessibile e in continua evoluzione disciplina. Parola obsoleto, modificato, o addirittura perdere le loro lettere. Come esempio di "caffè" perfetta – questa parola recentemente sostituito nato con il maschio in media. E 'successo a causa della perdita di consonanti alla fine – "Kofy" era in realtà maschile, e per molto tempo dopo la perdita di lettere "caffè" è rimasto assegnato al genere fino a poco tempo. Tuttavia, i processi sono accelerati ora, quindi la domanda: "blogger o blogger – come scrivere correttamente?" – fiducia che porta la prima opzione. Questo accade soprattutto a causa della proprietà della lingua russa ridurre gradualmente le lettere "inutili" o sillabe.

In primo luogo è esposto a modifiche di parole di prestito. In uso, a poco a poco si adattano alla logica della lingua russa. spesso usato preciso termine "diventare Russianized" per descrivere questo processo.

Come è possibile che ha scritto il blogger o blogger?

Nonostante le rassicurazioni provenienti da fonti autorevoli, piuttosto ampio strato della società continua ad utilizzare la grafia con una doppia lettera "g", per queste persone la domanda, "blogger o blogger – come si scrive" C'è una sola risposta. Queste persone continuano a utilizzare il "caffè" al maschile e non ha fretta di unirsi alle nuove linee guida. Fino a quando un tale impegno agli standard stabiliti non diventano un francamente vecchio stile, questo approccio per l'ortografia è accettabile e non sembra fuori luogo.

La logica qui è abbastanza semplice. Dal momento che la parola "blogger" è preso in prestito, quindi il modo più semplice è di non fare un errore rimane l'uso di traslitterazione. La fonte primaria è ancora considerato la parola blogger inglese, quindi questo scritto non può essere considerato sbagliato. Attualmente, entrambe le opzioni sono accettabili per l'uso, l'unica limitazione è probabilmente rimane il principio di formazione del testo all'interno del quale è auspicabile utilizzare solo una forma di parola discutibile. Eccezione è la ricerca e articoli, ancora una volta cercando di scegliere la versione giusta e giudicare la controversia.