605 Shares 5203 views

Politica ed economia: le due facce della stessa medaglia


Politica – una sfera di attività, che riunisce le relazioni tra tutti i gruppi sociali, determinata dalla forma, gli obiettivi di metodi di governo, i suoi compiti principali.

Economie chiamato l'intera attività economica dello stato, i processi di produzione, metodi di distribuzione, scambio o altri beni di consumo.

Il rapporto della politica e dell'economia è inseparabile, si tratta di una questione molto importante nella vita di ogni società. Questo problema è presente fin dall'inizio della relazioni pubbliche, ma è cambiata sulle tappe storiche del suo sviluppo.

E diventa particolarmente importante nei momenti cruciali, quando alcuni rapporti sociali stanno cambiando all'altro, portando la politica e le istituzioni sociali, atteggiamenti, visione del mondo.

Politica ed economia sono collegate direttamente, ma un ruolo di primo piano nel loro rapporto gioca economia. Sviluppo di uno dei processi che avvengono al suo interno, determina la politica, è la base materiale, e, di conseguenza, determina le azioni politiche, le decisioni che devono essere determinate dagli interessi della società, gli individui.

Si ritiene che l'attuale, una politica corretta è considerata come un insieme di gruppi o relazioni, che può consapevolmente e razionalmente usare le leggi economiche per il bene della società.

La politica e l'economia sono in grado di invertire l'interazione. E 'inoltre identificato un altro Engels. Egli ha osservato che la politica in tre modi può influenzare i processi economici:

  • Sviluppare in parallelo nella stessa direzione. In questo caso l'influenza della politica sull'economia accelera lo sviluppo della società.
  • Evolve in modo opposto al vettore, che porta al crollo dello Stato.
  • Ostacolare lo sviluppo dell'economia, che potrebbe portare sia al fallimento, o ad una scelta di un modo politico ed economico.

Se la politica e l'economia si oppongono entrambi gli ultimi due casi, provoca gravi danni per l'economia e risorse umane, materiali e altre risorse sono sprecati.

Tutte e tre le soluzioni in forma pura sono rari nella vita reale. Politica ed economia sono collegate più sottile che in teoria. Un esempio potrebbe essere la storia della Federazione Russa, in cui più di una volta con le decisioni del governo progressista, contribuendo allo sviluppo della Società e passi distruttivi.

Politica e l'economia, non tenendo conto del loro rapporto molto rapidamente subiscono un crollo completo.

Politica – un mezzo per risolvere i problemi economici.

Economia – quadro politico finanziario.

I problemi che sorgono nella società, risolti con successo solo con una corretta, puntuale analisi della loro tenendo conto del punto di vista della società, della storia, dello sviluppo sociale. Se, tuttavia, risolve il problema solo di una ristretta cerchia di persone interessate al proprio profitto, lo stato abbastanza rapidamente può porre fine alla sua esistenza, e l'economia è fuori controllo. Conseguenze di questi fenomeni – l'emergere di conflitti, l'instabilità (sociale, politica).

Una simile politica si tradurrà che ignora le leggi economiche.

Politica ed economia sono interconnessi a livello multilaterale. La violazione di questa comporta conseguenze negative. Dato che la questione "eterna" circa le relazioni di questi concetti in ogni fase storica dello sviluppo sociale e lo stato di suoni in un modo nuovo, in particolare bruscamente – durante i periodi di transizione. E 'un momento difficile, sta attraversando la Russia di oggi.

Oggi sullo stato dell'economia influisce su tutti errori di politica precedenti: il dominio a lungo termine del sistema di comando-amministrativo, l'analfabetismo, che ha avuto luogo durante la perestroika, l'indebitamento sconsiderato da Ovest, e così via.

Piombo Russia fuori oggi la crisi non è opportunismo politico, e costo-efficacia delle decisioni prese.