227 Shares 4518 views

Abortivi: pillole e erbe

Abortivi – sono sostanze che possono fermare la gravidanza fino a ventotto periodo di settimane. La maggior parte l'atteggiamento negativo nei loro confronti. E qui viene preso in considerazione non solo l'aspetto morale, come l'azione stessa di tali sostanze. Ad esempio, alcuni abortivi non interessano specificamente l'utero o il feto – aborto spontaneo diventa solo una sorta di complicazione, anche se l'obiettivo finale di prendere tali sostanze. Anche quelle sostanze che agiscono sull'utero, il corpo sarà ancora causare un danno irreparabile, lo avvelenamento fortemente con ingredienti nocivi.


Tra i più potenti abortivi pena nicotina messa in vendita, epinefrina, farmaci della segale cornuta, pilocarpina, muscarina, chinino. Ad esempio, anche una piccola dose di adrenalina provoca gravi contrazioni uterine, per non parlare della introduzione deliberata di unità di dosaggio per la chiamata aborto spontaneo. Adrenalina, chinina, nicotina ed effetto pilocarpina sul sistema nervoso, causando contrazioni uterine, ma la morfina anche a dosi elevate, non provoca contrazioni uterine, ma questa sostanza viola la circolazione del feto, con conseguente morte fetale.

Abortivi, avendo nella sua composizione di segale cornuta, portano a grave intossicazione organismo materno e per la morte del bambino. Spesso la donna stessa può diventare una vittima di tali sostanze come il veleno è molto difficile.

Sufficienti formulazioni formidabili sono quelli contenenti oli essenziali di erbe, per esempio, tanaceto, menta piperita, salvia, noce moscata noce, rosmarino. Pertanto, durante la gravidanza, la donna è meglio abbandonare qualsiasi droga, compresa una parte delle erbe abortivi. Tutti i farmaci dovrebbe essere presa solo dopo aver consultato un medico.

Per su richiesta della donna di interrompere la gravidanza a sei settimane, farmacia produce pillola abortiva. Questi mezzi possono essere suddivisi in due gruppi: quelli che provocano contrazioni uterine e l'espulsione del feto, e quelli che bloccano la produzione di progesterone senza i quali gravidanza non è possibile.

Il primo gruppo comprende farmaci come Postinor o Ginepriston. Essi raccomandano di mangiare subito dopo il rapporto sessuale, che rappresenta una minaccia di gravidanze indesiderate (ad esempio, dopo lo stupro, i rapporti sessuali casuali). È necessario prendere il farmaco nel più breve tempo possibile l'azione delle sostanze mucose utero è cambiato e diventato in grado di accettare un ovulo fecondato. Dopo qualche tempo in giro per la nell'utero l'uovo muore e viene escreto nelle mestruazioni. Si deve sempre ricordare che questi preparati contengono una "dose di cavallo" di ormoni, che ha colpito soprattutto le ovaie. Tali abortivi non deve essere usato spesso, può portare alla sterilità, cisti, rapido aumento di peso, etc. Tali farmaci sono venduti in farmacia senza prescrizione medica.

Il secondo gruppo è noto Mifegin e mifepristone, che sono anche efficaci in fin dall'inizio della gravidanza. Questi farmaci prescritti solo da un medico, utilizzato sotto stretto controllo e ben entro le ore seguendo le istruzioni. La farmacia non li può comprare. In ospedale, la donna firma il documento, secondo cui è a conoscenza dell'impatto delle pillole abortive e consenso al loro utilizzo. Dopo aver ricevuto un certo tempo si deve andare a mensile, come donna notifica al medico. Dopo le mestruazioni mostrato un esame ecografico per la presenza di residui fetali, al fine di determinare la necessità di raschiatura.

Si consiglia di non prendere alla leggera abortivi, che a prima vista sono una grande alternativa a raschiamento. L'accettazione di questi farmaci non sempre garantisce una pulizia completa dell'utero, e la donna è ancora in attesa di una procedura di sgradevole, e molto uso delle compresse porta ad un forte picchi ormonali, perché il corpo è già ricostruito in modo nuovo.