759 Shares 8997 views

Il presidente ceco Milos Zeman. Miloš Zeman: la politica

Come Vladimir Putin, la politica – è molto difficile e pericoloso. Attualmente la Comunità europea, pochi leader hanno il coraggio di esprimere la propria opinione. Uno di loro è il presidente ceco Zeman. Milos, quindi il suo nome non è solo causato una raffica di critiche nel corso degli ultimi anni. La sua posizione diretto e onesto mette a repentaglio la solidarietà europea. Sì, e il presidente Milos Zeman è una figura molto interessante. Parliamo di esso.


Miloš Zeman: Biografia

L'uomo forgia le circostanze con cui si deve affrontare nella vita. Particolare influenza sulla formazione del carattere rende infanzia. Questa verità è come nessun altro dimostra Presidente Zeman. Milos è nato nel settembre 1944. E 'stato un momento molto difficile. E 'stata la seconda guerra mondiale. Inoltre, la madre subito dopo la nascita divorziato, lasciando suo figlio un cognome Zeman. Milosh Ros in famiglia con un solo genitore. Pertanto, ha avuto in tenera età per imparare a prendere decisioni e assumersi la responsabilità per se stessi. La mamma ha insegnato figlio scuola era l'unico maschio della famiglia. Per una futura carriera, ha scelto la direzione economica. Ma al liceo di scrivere il saggio, che ha provocato le critiche degli insegnanti. Zeman Milosh è stato negato il diritto di entrare in un'università.

Ho dovuto guadagnarsi da vivere. Ha lavorato in una società di costruzioni. Solo nel 1965 gli fu permesso di studiare ulteriormente. Ha scelto Praga Vash. Si è agganciato nel suo futuro leader della Repubblica Ceca in contumacia, perché la madre non poteva fornire fondi sufficienti per l'istruzione superiore. Nel 1969 ha ricevuto il diploma ed è diventato docente presso Vash.

L'inizio della sua carriera politica

Si potrebbe ricordare che la Cecoslovacchia apparteneva al campo socialista. Discorso contro il regime in quei giorni era un reato punibile. Come membro del partito comunista, Zeman Milosh è riuscito a criticare apertamente l'ingresso delle truppe del Patto di Varsavia nel paese. Ha chiamato questo atto di occupazione, per cui è stato espulso dal Partito comunista della Cecoslovacchia. E 'stata la sua prima esperienza politica. Inoltre, egli non era impegnato in attività sociali fino al crollo del campo socialista. Per tutto il tempo dedicato Zeman ricerca. Se si considera che il diploma è stato chiamato "futurologia e futuro", è chiaro che si è dedicato allo studio di metodi per la costruzione di società sicura. Dal 1990, più di due anni, il futuro presidente Milos Zeman ha lavorato presso l'Accademia delle Scienze, più precisamente, l'Istituto di pianificazione. Allo stesso tempo, è stato eletto un deputato del Parlamento. esperienza di ricerca e le conoscenze acquisite aiuto serio nell'attività dello Stato. La popolarità di Zeman è cresciuto. Tuttavia avanti in difficoltà, che può essere chiamato la prova di resistenza.

Responsabilità – la qualità di base di un politico

lavoro Zeman in parlamento è stato visto dagli elettori. Era considerato una figura molto responsabile, un leader affidabile. Nel 1998 è stato nominato – meritata, e il primo ministro, come il leader del partito socialdemocratico ceco. Le sue decisioni e posizione politica permesso alle persone di speranza per il sostegno alle prossime elezioni presidenziali. Calcolo, secondo gli esperti, è vero, ma la realtà ha presentato una spiacevole sorpresa. Zeman ha annunciato la sua candidatura per le elezioni presidenziali del 2003. In questo periodo è stato membro della (Partito socialdemocratico) CSSD. Questa forza è stata considerata molto potente, che è, Zeman ha dovuto essere mantenuta. Tuttavia, ha perso le elezioni al primo turno. E 'semplicemente tradito. La seconda persona nel partito, Stanislav Gross, ha organizzato una provocazione, in modo che anche i membri hanno votato HRHN concorrente Zeman. Questa situazione ha portato ad un conflitto insanabile nella direzione del partito. Nel 2007, il futuro presidente si separò con i compagni si sono dimostrati inaffidabili intriganti.

Tra il popolo e l'elite

Non è un segreto che l'elettorato spesso supporta non che dal punto di vista del candidato dello strato di governare. Con esattamente la situazione affrontata dalla Repubblica ceca. Zeman Milosh del diritto di godere l'amore della popolazione. Egli è rispettato per la sua onestà, l'integrità e la trasparenza. Inoltre, lavorando nel sistema pubblico, si è dimostrato con le loro opere che mette gli interessi del paese e la sua gente, preparati per difendere la loro in tutti i modi possibili in prima linea. Tale "rivoluzionaria" non entra nella élite europea tollerante. Tanto più che la situazione mondiale sta cominciando a diventare riscaldata. Ovest radunato davanti ai ranghi minacce da Russia e Cina.

La parte superiore della potenza

Nel 2012, nella Repubblica Ceca erano le prime elezioni presidenziali dirette. E 'stata una possibilità. E Milos Zeman lo prese. Ha annunciato la sua candidatura per la presidenza. Nel primo turno ha votato il 25% della popolazione. Nel secondo, è stato il vincitore, battendo un rivale, Karla Shvartsenberga, al 9%. Nel post ha assunto nel 2013. Dopo qualche tempo, Zeman era di nuovo sulle prime bande di media. La sua integrità si è dimostrata nuovamente.

Zeman e Russia

Dall'inizio del conflitto ucraino del mondo di fronte alla minaccia di una nuova guerra fredda. Opinioni e valutazioni dei leader occidentali in disaccordo con la posizione del presidente russo su questo tema. Le cose hanno raggiunto il punto che il 70 ° anniversario della vittoria nella Grande Guerra Patriottica insieme con i popoli della Russia non ha voluto celebrare i capi di altri paesi – i partecipanti della coalizione anti-hitleriana. Il presidente ceco Milos Zeman è stato l'unico rappresentante del West collettiva, che ha osato andare contro la maggioranza. Arrivò a Mosca il 9 maggio, in piedi accanto a Vladimir Putin, sottolineando così che si oppone alla menzogna e l'ingiustizia. Secondo lui, l'Europa ha l'obbligo di essere grato al soldato russo della liberazione dal fascismo. Ciò che egli ha dimostrato in nome del popolo, corteggiando la prossima serie di attacchi. Tuttavia, questo non rompere il Presidente Zeman. E 'coerente con il proprio pareri, non cede mai alla squadra da Bruxelles e Washington. Sulla parata per la vittoria in Cina nel settembre 2015 è stato di nuovo nelle file di coloro che considerano la sconfitta del fascismo pietra miliare nello sviluppo del genere umano. La storia non finisce qui. Il futuro giudicherà chi ha ragione: l'elite della Repubblica Ceca, in materia di Zeman con disprezzo e la paura, e le persone che gli hanno dato simpatia e ha espresso fiducia.