805 Shares 9724 views

I più famosi megaliti Russia

I misteri lasciati ai discendenti delle antiche civiltà del passato rimangono ancora nella categoria di irrisolto. È difficile immaginare quanti segreti siano custoditi da foreste e montagne impervibili sul nostro pianeta. Da lungo tempo gli scienziati hanno lottato per risolvere il problema di assegnare strutture enormi, le cui basi erano pietre – megali. Questi edifici si trovano in tutto il mondo e gli archeologi hanno presentato più di una versione di come e perché queste strutture stupefacenti sono state costruite da immensi massi, che semplicemente per spostarsi dal loro posto non è possibile. Il nostro paese può anche vantare tali edifici. Naturalmente, i megaliti della Russia non sono noti come l'inglese Stonehenge, ma non meno misteriosi. In questo articolo abbiamo raccolto i più famosi edifici megalitici situati sul territorio russo.


Megaliti – che cosa è?

Tutto lo studio di indovinelli inizia con la terminologia, quindi dobbiamo anche scoprire quali esattamente megaliti sono veramente. A metà del diciannovesimo secolo, l'esploratore inglese ha introdotto per la prima volta un nuovo termine, che doveva caratterizzare il vasto gruppo di strutture del periodo neolitico tardo. In greco, il megalith significa "grande pietra", che consente di utilizzare il termine in una gamma abbastanza ampia.

Classificazione dei megaliti

Nonostante il fatto che la nomina di molte strutture megalitiche sia ancora studiata dagli archeologi, sono riusciti a classificare queste strutture. Condizionalmente sono divisi in due gruppi. I primi includono megaliti, costruiti da blocchi di pietra quasi non trattati. In essi è stata installata una grande pietra dall'altro, quindi si formarono le pareti e il tetto. Tali monumenti architettonici sono conservati in gran numero in tutto il mondo, a volte sono rappresentati da labirinti di pietre o da un gruppo di blocchi con petroglifi. Le culture che hanno lasciato tali monumenti, scienziati chiamati megalitico.

Il secondo gruppo di megaliti è di maggiore interesse per gli archeologi. Questi servizi non possono essere chiamati maleducati, e il loro appuntamento non è stato ancora determinato. Più spesso, i megaliti antichi sono una muratura di blocchi di grandi dimensioni, in alcuni casi pesanti più di cento tonnellate. Sono trattati con cura e hanno una forma geometrica chiara. Ogni blocco è perfettamente montato sull'altro, quindi è difficile inserire anche la lama del coltello nel foro tra di loro. Sorprendentemente, di solito la carriera, dove potrebbero essere estratti enormi blocchi di pietra, erano situati per diversi decine di chilometri dal cantiere. Come gli antichi li hanno spostati, è ancora sconosciuto. Inoltre, le fonti scritte non parlano nemmeno della tecnologia di elaborazione megaliti e la nomina dell'edificio stesso. A questo proposito, gli scienziati stanno spingendo costantemente nuove versioni.

Scopo megaliti

Gli archeologi e gli storici non possono arrivare ad un comune parere nella controversia relativa alla nomina di edifici megalitici. La maggior parte di loro crede che i megaliti del primo gruppo siano stati utilizzati principalmente come camere di sepoltura. Intorno a tali strutture si sono spesso eseguite cerimonie rituale, e successivamente sono comparsi i primi osservatori di pietra. In essi sono state fatte osservazioni dei corpi celesti, i giorni del solstizio sono stati calcolati e il calendario lunare è stato mantenuto. In molti edifici megalitici, gli archeologi hanno trovato diversi strumenti di pietra che hanno contribuito a fare osservazioni e piccoli blocchi sono stati dipinti con cieli stellati in vari periodi dell'anno.

Gli scienziati spesso discutono sul secondo gruppo di megaliti. Questi edifici già assomigliano a edifici residenziali, perché talvolta tali blocchi sono stati disegnati in alcune sembianze di città. Ma quali tecnologie hanno permesso alle persone di condurre una simile costruzione, gli scienziati non sono conosciuti. Sanno per certo che era semplicemente impossibile elaborare blocchi di pietra (molti di loro hanno un angolo regolare di novanta gradi) e ancora di più per spostarli. Megaliti della Russia nella loro maggioranza sono rappresentati dal secondo gruppo di strutture. Si trovano in diverse parti del paese e sono disponibili non solo per le spedizioni di ricerca, ma anche per coloro che amano gli indovinelli del passato e si sforzano di aderire ai segreti nascosti nel profondo dei secoli.

Fortezza misteriosa del diavolo: una descrizione

La città di pietra nella regione di Perm per diversi decenni è l'attrazione principale di questa regione. Nove anni fa è stato riconosciuto come un monumento naturale paesaggistico e gruppi organizzati di turisti hanno cominciato a guidare qui. Qual è il sito del forte del diavolo?

Nella parte alta della cresta Rudyansky Spoy si trova una città intera, costruita con pietre. Ci sono grandi piazze, strade strette e case squat. Passando da una parte della città all'altra è possibile attraverso bellissimi archi, e lungo il centro dell'insediamento si trova un ampio viale. La città di pietra si trova ad un'altitudine di 526 metri, da qui un'incredibile vista sulla taiga si apre ai piedi della cresta.

In alcune parti di questo luogo sorprendente la massa di roccia è tagliata da fessure fino a 12 metri, molte delle quali hanno una struttura uniforme e sono realizzate con un laser. Le pietre che divenne la base della fortezza del diavolo sono lastroni di pietra arenaria di quarzo. Nel corso degli anni, sotto l'influenza del vento, dell'acqua e del sole, molti grumi hanno assunto una forma bizzarra. I turisti hanno esaminato qui le tartarughe, i ratti, le foche e vari idoli, che ora appartengono agli unici abitanti della maestosa città di pietra.

È possibile arrivare alla fortificazione di Chertovo in qualsiasi momento dell'anno. È sempre incredibilmente bello, soprattutto come i turisti per ammirare questo posto nei colori autunnali. Poi la città acquisisce una certa vivacità e sembra abbastanza abitabile. È particolarmente bello in inverno, quando i tappi di neve appendono per le strade e sui tetti delle "case" in pietra.

La leggenda sull'origine della fortezza del diavolo

I residenti locali sono felici di raccontare una leggenda su come la città di pietra apparve nella taiga. Una volta che era una città vera e ricca, i suoi abitanti si rallegravano e il loro governatore – un re sapiente e giusto. Ma uno ha lutto i cuori di tutti gli abitanti della città; la figlia del re era ciechi dalla nascita e non vedeva la bellezza che la circondava. Un giorno un sorcerante è apparso nell'insediamento, che ha promesso di curare la giovane principessa. Ma non appena vide la prima luce attraverso le ombre dell'oscurità, tutta la città ei suoi abitanti si trasformarono in pietra. Da allora Stone Town è rimasta in tutta la sua bellezza – immobile e bello.

La formazione della città di pietra: la versione scientifica ufficiale

Naturalmente, la leggenda sul forte del diavolo è piuttosto bella, ma in realtà la storia della formazione di questo monumento naturale è molto più prosaica. Gli scienziati hanno scoperto che qualche milione di anni fa sul sito della città di pietra c'era un letto sul fiume. Era lei che ha fatto questi magnifici archi, vie e tunnel. Purtroppo, per coloro che cercano tracce di civiltà antiche in Permsky Krai, la fortezza del diavolo non è stata formata a seguito dell'attività umana. Ma da questo non è meno attraente e bello. Ogni anno sempre più turisti vengono qui e anche le competizioni russe in alpinismo si svolgono.

Megaliti di Siberia: il mistero della montagna Shoria

Nel sud della regione di Kemerovo ci sono megaliti della montagna Shoria, che sono oggetto della contesa più furiosa tra gli scienziati russi. Questo posto i ricercatori erano interessati a tempi sovietici, ma la maggior parte delle strade che conducevano alla montagna di Shoria sono state bloccate da blocchi stradali. C'erano luoghi di detenzione in questo settore, e non era possibile indagare sui megaliti. All'inizio degli anni novanta, gli scienziati hanno fatto un altro tentativo di studiare i blocchi misteriosi, ma il crollo dell'Unione Sovietica per lungo tempo ha rafforzato il fervore del ricercatore. Dopo tutto, non c'era alcuna opportunità finanziaria per raccogliere la spedizione dagli archeologi.

Due anni fa, grazie all'aver entusiasta Georgy Sidorov, è stata riunita una spedizione di ricerca, che è arrivata solo alle conclusioni sensazionali su megaliti della Montagna Shoria.

Dati di spedizione di Sidorov

In diverse parti del massiccio montuoso, i ricercatori hanno scoperto strutture megalitiche di incredibile dimensione. Una delle pareti aveva una lunghezza di duecento metri ei suoi blocchi pesavano circa mille tonnellate. Molti massi misurano venti metri di sette metri e il muro, costruito da loro, è ad un'altitudine di mille metri. È difficile immaginare come i megaliti siano arrivati a tale altezza.

Il loro trattamento ha reso agli scienziati una vera delizia, perché quasi tutti i blocchi hanno una forma geometrica chiara e molti sono perfettamente abbinati all'altro. In cima a una delle pareti, gli scienziati notarono tracce di riflusso di roccia. Questo effetto è causato solo da reazioni termonucleari, che ancora una volta hanno portato gli archeologi all'idea di origine extraterrestre delle strutture.

A un certo punto dalla parete, i membri della spedizione notarono un altro edificio incredibile. È realizzata su una vasta fondazione in pietra ed è una struttura arrotondata di megaliti verticali. Vicino all'edificio principale sono sparsi singoli blocchi, questa immagine è come la distruzione che si è verificata a seguito di una potente esplosione.

Sorprendentemente, tutti i membri della spedizione ci hanno detto che le bussole intorno ai megaliti cominciarono a deviare dalle pietre. Questo è associato all'azione di un campo magnetico negativo. Ma da quel punto potrebbe provenire, gli scienziati fanno solo ipotesi. Georgy Sidorov mantiene l'idea che la Siberia fosse la casa ancestrale dell'intera civiltà umana. Ed era qui che vissero persone che possedevano tecnologie incredibili che scomparvero come risultato di una catastrofe cosmica. Molti scienziati credono che i megaliti russi possono risultare più antichi delle piramidi dell'Egitto o delle città abbandonate del Perù. E blocchi inequivocabilmente in Mountain Shoria sono i più grandi di quelli che si trovano sul pianeta. Secondo le stime preliminari, alcuni megaliti pesano più di quattro tonnellate. Una tale scoperta potrebbe trasformare le opinioni degli scienziati sul corso della storia umana. Ma, purtroppo, questi fatti spaventano il moderno mondo scientifico. Dopo tutto, le costruzioni megalitiche di ingegneria non si inseriscono in notevoli traguardi storici. Pertanto, il pubblico non ha fretta di fornire i dati ricevuti dalla spedizione Sidorov. In futuro, gli appassionati intendono raccogliere più gruppi di iniziativa e continuare lo studio della Montagna Shoria.

Il luogo del potere è il Monte Pidan

Il Monte Pidan a Primorye è uno dei luoghi più misteriosi della Russia. Sono state scritte molte leggende, e nessuno dei gruppi di ricerca potrebbe spiegare l'energia magica della montagna.

Pidan si trova a due ore di auto da Vladivostok e torreggia sul mare per mille e trecento metri. Ogni anno migliaia di turisti vengono qui, e nella stagione sulla pista si possono incontrare diverse centinaia di turisti allo stesso tempo, pronti a passare tutta la giornata in questo viaggio difficile. Cosa attira così tanto le persone? Dopo tutto, è noto che una volta salita Pidan una volta, molti diventano "attaccati" a questa montagna e si sforzano qui annualmente, o addirittura due volte all'anno.

Gli storici dicono che nel quinto-settimo secolo dC ai piedi della montagna viveva la civiltà di Bohai, che possedeva conoscenze incredibili. Al momento esistono diverse varianti dell'origine del nome della montagna, ma gli scienziati credono che significhi la frase "pietre gettate dagli dèi". Secondo la leggenda, gli dei hanno gettato una manciata di pietre ai guerrieri di Bohai, competendo per forza e destrezza. Ma queste sono tutte leggende, ma in realtà Pidan è piena di puzzle di segreti, che mettono in moto le menti dei nostri contemporanei.

Sotto gli scienziati della montagna è stato trovato un grande lago con acqua di guarigione, aiuta a guadagnare forza e allevia la stanchezza. Arrivare al lago è abbastanza difficile, ma ogni turista può nuotare nelle cascate di montagna e bere acqua dai fiumi che scendono lungo i pendii. L'acqua qui è sorprendentemente pulita e gustosa, e aggiunge davvero forza (se credi ai turisti).

Megaliti ai piedi e alle pendici del Monte Pidan sono di grande interesse. Le leggende di Bohai dicono che in cima era un cristallo, al quale solo i sacerdoti potrebbero salire. Questo fu seguito da vicino da Maori – idoli di pietra da cinque metri in quantità di ventisette pezzi. A una stessa distanza si trovavano l'uno dall'altro e circondavano la parete dai blocchi di pietra a livello. Ogni Maori aveva un guardiano accanto a lui, energicamente legato ad un idolo di pietra e obbediente alla sua volontà. Nei casi in cui un estraneo penetrò nella montagna, i Maori cominciarono a brillare e brusciare. Allo stesso tempo, la guardia andò a cercare l'intruso, non aveva pietà e poteva volare lungo le pendici con un uccello. Chiunque è entrato in montagna senza permesso è stato ucciso. Fino ad oggi esistono resti del muro e un Maori ai piedi della montagna. Il secondo idolo sta arrivando in cima, dicono che prima c'era un cristallo.

Attraverso di lui gli dèi parlavano con i sacerdoti di Bohai, li istruì e aiutò. Ma un giorno hanno preso il cristallo e smesso di parlare con i sacerdoti. Maori sono diventati morti e la loro energia è indebolita. Le tribù vicine hanno approfittato della situazione e hanno completamente distrutto l'antica civiltà di Bohai.

Lungo la strada per la cima di molti turisti c'è una sensazione senza precedenti – una certa esperienza paura, altri euforia, e ancora altri non possono salire sulla montagna a tutti. Tali casi accadono molto spesso, significa che il recupero deve essere interrotto. La prossima volta, forse, la situazione cambierà. Coloro che "accetta la montagna" si aspettano solo una vista incredibile. Ci sono grosse e piccole dolmen in giro, e al vertice è un altare sacrificale, su cui è necessario lasciare qualsiasi vostra cosa per ringraziare gli dèi.

Ogni salita a Pidan dà molte emozioni e forze, ma non è sempre sicura. Spesso, soprattutto al crepuscolo, i turisti incontrano un uomo volante. È una creatura abbastanza grande con gambe pelose e ali in fiocco. Il danno non lo porta alla gente, ma provoca una sensazione di orrore e panico. Forse, proprio come sembravano gli antichi custodi del monte Pidan.

Dove si trova Mount Vottovaara?

La Karelia è un luogo preferito per ufologi, storici e archeologi. È come un magnete che tira vari avventurieri che sono pronti a passare per mesi nelle paludi kareliche per trovare un nuovo luogo misterioso. L'angolo più pittoresco e mistico della Karelia era il Monte Vottovaara. Fa parte della catena montuosa del quartiere di Muezersky ed è considerato un luogo di forza misteriosa e di stregoneria.

Quando le antiche tribù Sami vivevano vicino alla montagna. I loro sacerdoti della Noda hanno poteri soprannaturali e hanno aiutato i loro popoli a sopravvivere in condizioni difficili naturali. È noto che la Noda potrebbe forzarsi per controllare grandi gruppi di persone e farli fare qualsiasi cosa. Anche i servizi speciali sovietici cercavano di acquisire la conoscenza della Nid, ma non potevano farlo. I sacerdoti hanno eseguito i loro riti sul monte Vottovaara con l'aiuto di seidas – enormi massi arrotondati, in piedi nei luoghi più strani della montagna. Sorprendentemente, molti megaliti pesano diverse tonnellate e praticamente bilanciano nell'abisso. Ma sono nei loro luoghi per migliaia di anni.

Gli scienziati sono sorpresi che gli uccelli e gli animali non vivono sul Monte Vottovaara ei numerosi laghi sono completamente morti. Tutti gli alberi sono intrecciati e contorti in modo bizzarro, e dopo l'ultimo fuoco sembrano un po 'inquietanti. Non contare sul dolore e sulla tecnologia. Si rifiuta costantemente qui, e le cose più incredibili accadono alle persone. Molti sentono le voci degli spiriti, acquisiscono abilità paranormali e meravigliosamente cominciano a prevedere il passato.

I luoghi più interessanti della montagna sono seids, scala in pietra dei tredici tappe, che termina in una scogliera, così come un insolito pozzo nero circondato dalla geometria massi liscia.

Di grande interesse è il cosiddetto anfiteatro. Rappresenta quasi regolare forma terreno paludoso con il laghetto centrale. L'anfiteatro si trova sulla cima della montagna Vottovaara dove si dovrebbe sicuramente ottenere i turisti.

Megaliti russi sorprendente e, purtroppo, sono ancora poco conosciuti. Ma grazie agli appassionati, che stanno guadagnando popolarità ogni anno. Questi luoghi di potere lasciato dai nostri antenati, che possedevano conoscenze incredibili, hanno perso per secoli. Lo studio dei megaliti aiuterà a capire meglio chi siamo e da dove veniamo al mondo.