413 Shares 5258 views

Le scoperte scientifiche e le invenzioni nel Medioevo. La scienza nel Medioevo

Secolo, è chiamata la media, nella storia di ogni paese prendere periodi diversi. In generale, di regola, in questo modo è detto gap V al XV secolo, contando dal 476, quando la caduta dell'Impero romano occidentale.


La cultura dell'antichità perirono sotto l'assalto dei barbari. Questo è uno dei motivi per cui il Medio Evo, in modo spesso definito come scuro o cupo. Insieme con lo smorzamento dell'impero romano è scomparso e la luce della ragione e la bellezza dell'arte. Tuttavia, le scoperte scientifiche e le invenzioni nel Medioevo – una prova eccellente che anche nei momenti più difficili l'umanità riesce a conservare preziose conoscenze e, inoltre, per svilupparle. In parte questo è dovuto al cristianesimo, ma una gran parte degli antichi sviluppi preservata grazie a scienziati arabi.

basso impero

La scienza nel Medioevo, sviluppato principalmente nei monasteri. Dopo la caduta di Roma, il repository di antica saggezza è diventato Bisanzio, dove per il momento la Chiesa cristiana ha svolto un importante ruolo politico compreso. Nelle biblioteche di monasteri Costantinopoli conservate le opere di importanti pensatori della Grecia e di Roma. Atti del IX secolo, vescovo Leone matematica dedicato un sacco di tempo. Fu tra i primi scienziati che sono stati di utilizzare le lettere come simboli matematici, che in realtà dà il diritto di chiamarlo uno dei fondatori di algebra.

Sul territorio degli scribi monasteri la creazione di copie di opere antiche, commenti. Matematica, che sviluppato sotto gli archi, costituito la base dell'architettura e ha reso possibile la realizzazione di un tale campione dell'arte bizantina, come la chiesa di Santa Sofia.

Non v'è ragione di credere che i Bizantini creato una mappa, un viaggio in Cina e in India, è stata la conoscenza della geografia e della zoologia. Oggi, tuttavia, la maggior parte delle informazioni sullo stato, che rimase una scienza nel Medioevo sul territorio dell'Impero Romano d'Oriente, è a noi sconosciuta. È sepolta tra le rovine di città, costantemente esposto agli attacchi nemici durante il periodo dell'impero bizantino.

La scienza nei paesi arabi

Molti antichi saperi sono stati sviluppati al di fuori dell'Europa. Arabi Califfato, che si è sviluppato sotto l'influenza della cultura antica, in realtà ha salvato la conoscenza non solo dai barbari, ma anche dalla chiesa, che, pur favorevoli alla conservazione della saggezza nei monasteri, ma benvenuti, non tutti i lavori scientifici, cercando di proteggersi contro la penetrazione di eresia. Dopo qualche tempo le antiche conoscenze, integrato e rivisto, tornato in Europa.

Sul territorio del Califfato arabo nel Medioevo sviluppato un numero enorme di scienze: geografia, filosofia, astronomia, matematica, l'ottica, la scienza.

Numeri e movimenti dei pianeti

Astronomia è in gran parte basato sul famoso trattato "Almagesto" di Tolomeo. Mi chiedo quale sia il nome del lavoro dello scienziato ha ricevuto dopo essere stato tradotto in arabo e poi di nuovo tornato in Europa. astronomi arabi non solo hanno conservato la conoscenza greca, ma anche per aumentare la loro. Così, hanno supposto che la Terra è una sfera, e sono stati in grado di misurare l'arco di meridiano, per calcolare la dimensione del pianeta. studiosi arabi hanno dato il nome di un sacco di stelle, ampliando così le descrizioni in "Almagesto". Inoltre, diverse grandi città hanno costruito l'osservatorio.

scoperte arabi medievali e le invenzioni nel campo della matematica erano anche piuttosto estesa. Che nei paesi islamici proviene algebra e trigonometria. Anche la parola "figura" è di origine araba ( "Cipher" significa "zero").

relazioni commerciali

Molte scoperte scientifiche e le invenzioni nel Medioevo, gli arabi sono stati presi in prestito dai popoli con i quali hanno costantemente negoziate. Attraverso paesi islamici verso l'Europa da India e Cina sono stati la bussola, la polvere da sparo, la carta. Gli arabi, del resto, è una descrizione di stati attraverso i quali hanno dovuto viaggiare, e anche incontrato persone, tra cui gli slavi.

Paesi arabi sono diventati una fonte di cambiamento culturale. Si ritiene che qui è stata inventata la forcella. Sul territorio degli stati islamici lei la prima volta a Bisanzio, e successivamente in Europa occidentale.

scienza teologica e laica

Le scoperte scientifiche e le invenzioni nel Medioevo sul territorio dell'Europa cristiana sono apparsi principalmente nei monasteri. Per VIII secolo, la vera conoscenza, che ha pagato l'attenzione, interessato i testi sacri e verità. la scienza secolare ha cominciato ad essere insegnata nelle scuole presso la cattedrale solo durante il regno Karla Velikogo. Grammatica e retorica, l'astronomia, la logica, l'aritmetica e la geometria, così come la musica (le cosiddette sette arti liberali) erano inizialmente disponibili solo sapere, ma a poco a poco ha cominciato a diffondere l'istruzione a tutti i livelli della società. Con l'inizio della scuola del convento XI secolo cominciò a trasformarsi in università. scuole laiche erano a poco a poco in Francia, Inghilterra, Repubblica Ceca, Spagna, Portogallo, Polonia.

Contributo speciale allo sviluppo della scienza hanno matematico Fibonacci, naturalista Witelo monaco Rodzher Bekon. L'ipotesi Quest'ultimo, in particolare, assume che la velocità della luce è finita e aderito, è vicino alla teoria propagazione delle onde.

Il movimento inesorabile del progresso

scoperte tecniche e invenzioni nei secoli XI-XV ha dato al mondo un sacco, senza la quale sarebbe impossibile per raggiungere il livello di progresso, che è caratteristica di umanità di oggi. Diventa meccanismi più sofisticati di acqua e mulini a vento. Al posto del tempo campana, misura, è venuto l'orologio meccanico. Nel XII secolo gli esploratori hanno cominciato ad usare la bussola per l'orientamento. Polvere da sparo inventata in Cina nel VI secolo e portato dagli arabi, ha cominciato a svolgere un ruolo significativo nelle campagne militari europee solo nel XIV secolo, quando è stato inventato e pistola.

Nel XII secolo, gli europei ha incontrato anche la carta. procedure aperte, si è fatto da vari materiali idonei. In parallelo, lo sviluppo di xilografia (incisione in legno), che è stato gradualmente soppiantato dalla stampa. La sua apparizione in Europa risale al XV secolo.

Invenzioni e scoperte scientifiche del 17 ° secolo, così come tutti i successivi in gran parte basate sui risultati di studiosi medievali. quest Alchemico, cercando di trovare il bordo del mondo, il desiderio di preservare il patrimonio dell'antichità reso possibile il progresso dell'umanità nel Rinascimento e tempi moderni. Le scoperte scientifiche e le invenzioni nel Medioevo hanno contribuito alla formazione del nostro mondo familiare. È per questo che, forse, sarebbe giusto chiamare questo periodo della storia irrimediabilmente desolante, ricordando solo l'Inquisizione e il dogma religioso del tempo.

444 shares 2987 views
124 shares 8901 views