567 Shares 5414 views

Poeti russi del XX secolo. Creatività di poeti di 19-20 secoli

Il grande scrittore russo Maxim Gorky ha affermato che "nella letteratura del diciannovesimo secolo si imprimono grandi raffiche di spirito, di menti e di cuori di veri artisti". Questo si riflette negli scritti degli scrittori del XX secolo. Dopo la rivoluzione del 1905, la prima guerra mondiale e la guerra civile, il mondo cominciò a disintegrarsi. C'è stata una disarmonia sociale, e il problema di restituire tutti i precedenti assume la letteratura. In Russia, pensiero filosofico indipendente ha cominciato a risvegliare, nuove tendenze nell'arte sono apparse, scrittori e poeti del XX secolo hanno sovrastimato i valori e abbandonato la vecchia moralità.


Che cosa è, la letteratura alla fine del secolo?

Al posto del classicismo nell'arte è venuto il modernismo, che può essere diviso in diversi rami: simbolismo, acmeismo, futurismo, immaginazione. Il realismo continuò a crescere, raffigurante il mondo interiore dell'uomo in accordo con la sua posizione sociale; Il realismo socialista non ha permesso di criticare il potere, per cui gli scrittori nel loro lavoro hanno cercato di non sollevare problemi politici. Dopo l'età d'oro, l'argento ha seguito con le sue nuove idee audaci e temi diversi. Poeti dei poeti del XX secolo sono stati scritti secondo un certo flusso e stile: per Mayakovsky è caratterizzato dalla scrittura di una scala, per Khlebnikov – i suoi numerosi occasionalismi, per Severyanin – una rima insolita.

Dal futurismo al realismo socialista

Nel simbolismo, il poeta concentra la sua attenzione su un certo simbolo, un suggerimento, quindi il significato del lavoro può essere multivaluta. I principali rappresentanti erano Zinaida Gippius, Alexander Blok, Dmitry Merezhkovsky. Erano in costante ricerca di ideali eterni, rivolgendosi al misticismo. Nel 1910 c'era una crisi di simbolismo – tutte le idee erano già smantellate, e il lettore non riusciva a trovare nulla di nuovo nelle poesie.

Il futurismo negò completamente le vecchie tradizioni. In traduzione, il termine significa "l'arte del futuro", gli scrittori attirarono il pubblico con epato, ruggine e chiarezza. Le poesie dei rappresentanti di questa tendenza – Vladimir Mayakovsky e Osip Mandelstam – si distinguono per la composizione originale e gli occasionalismi (parole dell'autore).

Il realismo socialista mette come obiettivo l'educazione dei lavoratori nello spirito del socialismo. Gli scrittori hanno rappresentato la situazione specifica della società nello sviluppo rivoluzionario. Tra i poeti Marina Tsvetaeva è stata particolarmente distinta, e dai produttori di prosa Maxim Gorky, Mikhail Sholokhov, Yevgeny Zamyatin.

Da Acmeism a New Peasant Lyrics

L'imagismo è sorto in Russia nei primi anni dopo la rivoluzione. Nonostante ciò, Sergei Esenin e Anatoly Mariengof non riflettevano idee socio-politiche nel loro lavoro. I rappresentanti di questa direzione sostenevano che le poesie dovessero essere immaginative, quindi non si avventurano sulle metafore, sugli epitetti e sugli altri mezzi di espressività artistica.

I rappresentanti del nuovo lirismo contadino si sono trasformati nelle loro opere nelle tradizioni folcloristiche, ammirando il modo di vivere rurale. Tale era il poeta russo del XX secolo Sergei Yesenin. Le sue poesie sono puro e spirituale, e l'autore ha descritto in loro la natura e la semplice felicità umana, riferendosi alle tradizioni di Alexander Pushkin e Mikhail Lermontov. Dopo la rivoluzione del 1917, un breve entusiasmo fu sostituito dalla delusione.

Il termine "acmeismo" in traduzione significa "tempo di fioritura". I poeti del XX secolo Nikolai Gumilev, Anna Akhmatova, Osip Mandelstam e Sergei Gorodetsky ritornarono nel passato della Russia nel loro lavoro e accoltavano gioiosa ammirazione per la vita, la chiarezza dei pensieri, la semplicità e la brevità. Sembravano ritirarsi dalle difficoltà, scorrevano fluentemente a valle, assicurando che non si conoscesse l'inconoscibile.

Saturazione filosofica e psicologica della poesia lirica Bunin

Ivan Alekseevich era un poeta che viveva all'incrocio di due epoche, per cui nel suo lavoro rifletteva alcune delle esperienze legate all'inizio del nuovo tempo, tuttavia continuò la tradizione di Pushkin. Nella poesia "Sera" informa il lettore che la felicità non è nei valori materiali, ma nell'esistenza umana: "vedo, sento, sono felice, tutto è in me". In altre opere, l'eroe lirico si permette di riflettere sulla transienza della vita, che diventa occasione di tristezza.

Bunin è impegnato nella scrittura di attività in Russia e all'estero, dove molti poeti del primo Novecento vanno dopo la rivoluzione. A Parigi, si sente come uno straniero – "un uccello ha un nido, una bestia mangia una bestia", e ha perso la sua terra natale. Bunin trova la sua salvezza nel talento: nel 1933 riceve il Premio Nobel, ma in Russia viene considerato un nemico del popolo, ma non smette di stampare.

Poeta sensuale, poeta e combattente

Sergei Yesenin era un Imagista e non ha creato nuovi termini, ma ha ripreso le parole morte, racchiudendole in vivaci immagini poetiche. Dalla scuola è diventata famosa come una persona malvagia e ha portato questa qualità per tutta la sua vita, era una taverna regolare, famosa per i suoi affari amorosi. Tuttavia, ama passione la sua patria: "Canterò la sesta parte della terra con l'essenza del poeta con il titolo" Rus "- molti poeti del XX secolo hanno condiviso la loro ammirazione per la loro terra natale. Rivoluzione, perché invece del paradiso atteso, la vita è diventata come l'inferno.

Notte, strada, lampione stradale, farmacia …

Alexander Blok è il più brillante poeta russo del XX secolo, che ha scritto nella direzione del "simbolismo". È interessante osservare come dalla collezione alla collezione vi sia un'evoluzione dell'immagine femminile: dalla Bella Signora all'Armente Carmen. Se in un primo momento designa l'oggetto del suo amore, gli serve fedelmente e non ha il coraggio di screditare, le ragazze poi le sembrano più esseri mondani. Attraverso il bellissimo mondo del romanticismo, trova senso, dopo aver attraversato le difficoltà della vita, risponde nelle sue poesie ad eventi di rilevanza pubblica. Nella poesia "Dodici" egli trasmette l'idea che la rivoluzione non è la fine del mondo, e il suo obiettivo principale è la distruzione del vecchio e la creazione di un nuovo mondo. I lettori ricordavano Blok come autore della poesia "Night, Street, Lantern, Pharmacy …", in cui egli ponderava il senso della vita.

Due scrittori femminili

I filosofi ei poeti del XX secolo erano per lo più uomini e il loro talento è stato rivelato attraverso la cosiddetta muse. Le donne si sono create, sotto l'influenza del proprio umore, e la poetessa più importante dell'era d'argento erano Anna Akhmatova e Marina Tsvetaeva. La prima era la moglie di Nikolai Gumilev, e nella loro unione nacque il famoso storico Lev Gumilev. Anna Akhmatova non ha mostrato interesse per squisiti stanzas – le sue poesie non potevano essere messe in musica, mezzi di espressività artistica erano rari. La predominanza del colore giallo e grigio nella descrizione, la povera e la non luminosità degli oggetti portano a una voglia per i lettori e permettono di rivelare il vero umore della poetessa che sopravvisse alla sparatoria del marito.

Il destino di Marina Tsvetaeva è tragico. Ha terminato la sua vita per suicidio, e due mesi dopo la sua morte è stato sparato suo marito Sergei Efron. Per i lettori è sempre ricordato da una piccola donna bionda, legata alla natura da legami di sangue. Soprattutto nel suo lavoro appare la bacca della cenere di montagna, che per sempre è entrata nell'araldica della sua poesia: "La spazzola della cenere dell'albero di rowan è stata accesa, le foglie sono cadute." Sono nato ".

Quali sono le poesie poetiche insolite dei secoli 19-20?

Nel nuovo secolo, il maestro della penna e della parola ha approvato nuove forme e temi delle loro opere. Le poesie-messaggi ad altri poeti o amici rimasero effettivi. Imagista Vadim Shershenevich sorprende con il suo lavoro "Toast". Non inserisce in esso un singolo segno di punteggiatura, non lascia alcuna differenza tra le parole, ma la sua originalità è in un'altra: guardando attraverso il testo con gli occhi da una linea a una riga, si può vedere come alcune delle lettere maiuscole che formano il messaggio si distinguano tra le altre parole: Valery Bryusov dell'autore .

vsemykakbudtonarolikah

Adesso

mchAtsyaiveselOiskolko

damLorniruyutoTmennonas

Dai nostri dipinti dipinti

imydeRzkiedushAsshiprom

Cercando

mchaSiloYuotkryToklipper

Conosciamo tutti

E totalmente trascurato

Affermando questo elemento,

Pjevsradostyu zbrryusov

La creatività dei poeti del XX secolo sorprende con la sua originalità. Anche Vladimir Mayakovsky ricordava che creava una nuova forma di stanza – "ladder". Il poeta scrisse poesia in ogni occasione, ma parlava poco dell'amore; È stato studiato come un classico insuperabile, stampato da milioni, il pubblico l'ha amato per la sua scossa e l'innovazione.