339 Shares 3697 views

terapia elettroconvulsiva in psichiatria. Indicazioni, effetti

Oggi, molti hanno sentito parlare di questo metodo di trattamento elettroshock o terapia elettroconvulsiva. Questa procedura è dovuto al film ha una cattiva fama. Ma come stanno le cose in realtà, anche questo tipo di terapia è pericoloso e così spaventoso, come si dice di lui?


Che tipo di procedura?

Quando effettuate la terapia elettroconvulsiva, cervello del paziente attraverso vari attuale forza è passata – da 200 a 1600 milliampere. La sua tensione è di 70 volt a 400. La durata di esposizione non supera alcuni secondi, frazioni di secondo è spesso limitato. Questi impulsi provocare convulsioni. Ma vale la pena notare che la dose erogata di stress è individuale, a seconda della risposta del paziente. La sessione è successo se ha una durata sequestro di 25 secondi. Per effettuare questo trattamento nelle tempie su entrambi i lati degli elettrodi sono installati. A volte sono montati nella parte anteriore e posteriore della testa. Gli impulsi elettrici sono solitamente autorizzati solo attraverso un lato del cervello. posizione elettrodo dipenderà dalla malattia umana, perché modificare la portata del cervello in diagnosi diverse.

Prima della procedura, il paziente può entrare in un farmaco che paralizza temporaneamente l'intero sistema muscolare. sono necessarie per garantire che il paziente non è rotto le ossa al momento del passaggio di energia elettrica attraverso il cervello queste misure. Ciò indica che l'ECT provoca gravi shake-up di tutto l'organismo. Inoltre, la sessione necessariamente eseguito in anestesia generale.

Ma al fine di provocare un tale shock, gli esperti non sono solo l'elettricità. Per scopi terapeutici, gas inalanti utilizzato (composizione viene inalato attraverso la maschera) e mezzi chimici (somministrata per via sottocutanea con un ago). L'effetto di questi farmaci è la resistenza elettrica. Gli esperti dicono che il trattamento è dovuta ad uno stato di shock al momento del convulsioni, e non importa quali metodi sono chiamati (attraverso una maschera, ago o shock).

Perché effettuare questa terapia?

Nel 1938 gli fu offerto terapia elettroconvulsiva come metodo di sbarazzarsi di schizofrenia. Inoltre, questa procedura ha lo scopo di aiutare i pazienti che soffrono di qualche altra malattia mentale. Ma nel corso degli anni è diventato chiaro che questo metodo di trattamento non è efficace nel caso di schizofrenia, ma dà buoni risultati in stasi. Alcuni medici dicono che questo metodo di sbarazzarsi di questi disturbi psichiatrici è più efficace, in quanto circa il 75% dei pazienti ha ricevuto un recupero benvenuto da sintomi della loro malattia.

Indicazioni per il trattamento di condotta

Ci sono molti stati in cui l'offerta di tenere un ciclo di trattamento. Ma è scritto in tutti e quattro i tipi di disturbi mentali, in cui il procedimento è assegnato alla terapia elettroconvulsivante in caso di emergenza. Questi includono:

  • La depressione, durante il quale ha rivelato il desiderio insaziabile di suicidio e il desiderio di infliggere autolesionismo.
  • la catatonia febbrile.
  • Una condizione in cui il paziente si rifiuta ostinatamente di ricevere l'acqua o cibo.
  • Sindrome maligna da neurolettici.

Ma vi sono altre indicazioni per le quali può essere consigliata terapia elettroconvulsiva, ma in questi casi la procedura verranno effettuate in modo pianificato. Inoltre, questo metodo di trattamento viene utilizzato non solo in psichiatria, ma anche in settori di droga e neurologiche (ad esempio, epilessia, sindromi dolorose).

trattamento della depressione

Più spesso utilizzato la terapia di elettroshock per la depressione. È stato accertato che questa malattia è causata da uno scambio di segnalazione iperattivo tra le diverse aree del cervello. Pertanto, lo scopo del medico curante dovrebbe essere quello di interrompere questi rapporti e per ripristinare il normale metabolismo. Si ritiene che le convulsioni causate da impulsi elettrici, di ridurre il numero dei collegamenti iperattivi fra le parti del cervello responsabile per l'umore, la concentrazione e il pensiero.

Preparazione per il trattamento

Per procedere con questo metodo di trattamento, è necessario eseguire le seguenti operazioni:

  1. Uno studio completo di condizioni neurologiche e fisiche del paziente.
  2. Si tratta di un comune sangue e delle urine. In alcuni casi, l'analisi del sangue biochimica eseguita in maggiore dettaglio.
  3. Valuta la funzione cognitiva.
  4. Si controllò il sistema cardiovascolare e ha studiato l'elettrocardiogramma.
  5. funzione locomotoria stimato del paziente.

Inoltre ha tenuto una serie di alcuni altri eventi, come la cessazione di assunzione di cibo, e alcuni farmaci che accettano i pazienti per il trattamento.

Inoltre, contrariamente alla credenza popolare che la terapia elettroconvulsiva in psichiatria viene applicata, la procedura di procedere solo con il consenso delle parti presenti. Il paziente deve prendere personalmente una tale decisione e firmare una liberatoria. Ma a volte lo stato mentale è estremamente difficile, e lui non era in grado di dare la mia risposta. In questo caso, una stretta tutore o parente può autorizzare la procedura. Ma quella decisione era legittima, andando a un consiglio di medici che danno la conclusione.

La frequenza dei trattamenti

È noto che la terapia elettroconvulsiva in psichiatria è portato da un percorso che include più sessioni. La loro frequenza è diverso a seconda del paese e la clinica, in cui il trattamento. Di solito una settimana il paziente viene effettuata due o tre sedute. Durata del corso è in media di quattro settimane. In alcuni pazienti, il miglioramento si verifica molto prima, ed a volte è sufficiente appena due settimane. A volte il miglioramento non si è verificato anche dopo 20 volte di terapia. Ma se visto le prime 12 sessioni non hanno allentato stato da terra, poi un ulteriore trattamento con questo metodo non riesce.

effetti

Questo metodo di trattamento è un cardinale, e lui, naturalmente, ci sono effetti collaterali che sono all'inizio e alla fine. Nel primo caso disturbi avvenire immediatamente dopo la fine di una sessione o durante esso. Questi includono forma innaturale prolungato, che richiede immediata interruzione del processo con l'introduzione di farmaci specifici. Anche la tachicardia possono comparire durante la sessione. Inoltre, la reazione può essere all'anestesia o altro farmaco usato per il trattamento. Si manifesta sotto forma di apnea (cessazione della respirazione).

Oltre ai primi effetti includere mal di testa dopo la procedura, che può essere eliminato con l'aiuto di antidolorifici leggeri. Dopo la presa del eccitazione può verificarsi, nausea, cambiamento di pressione, uno stato di malattia, così come confusione, che gradualmente regrediscono. Ma possono essere amplificati con ogni sessione ordinaria. Le conseguenze più terribili includono attacco cardiaco e morte.

effetti collaterali tardivi compaiono dopo un po ', dopo diverse procedure. Possono crescere durante tutto l'anno, mentre la terapia elettroconvulsiva viene effettuata. Le conseguenze, come già detto, possono manifestarsi in forma di confusione a lungo termine. Può anche essere amnesia parziale o problemi con il pensiero.

disturbo della memoria

Per molto tempo si è un parere che questa procedura sarà inevitabilmente danneggiare il cervello. Pertanto, sono stati condotti studi per scoprire ciò che la memoria viene cancellata quando elettroconvulsiva terapia e qualsiasi disturbo nello stesso luogo. Si è constatato che le violazioni cominciano ad apparire dopo la sesta seduta. In questo caso, amnesia può essere di un carattere diverso. A volte il paziente semplicemente non ricordava di essere stato trattato con questo metodo, e in altri casi il campione è stato notato da perdita di memoria. Ad esempio, la persona non era in grado di ricordare i nomi o altri dettagli. Ma tutte queste violazioni si sono verificate solo con quei pazienti che prima della terapia alla risonanza magnetica sono stati registrati nel sottocorticale lesioni della sostanza bianca eccessiva intensità. Di solito, un paio di settimane più tardi, il ricordo di questi pazienti ha recuperato completamente, anche se alcuni ancora osservato che una parte dei loro eventi della vita è stata cancellata per sempre.

Ci sono delle controindicazioni

La domanda può derivare una serie di effetti collaterali che, in alcuni casi, la terapia elettroconvulsiva è inaccettabile. Stranamente, ma le controindicazioni assolute per questo metodo di trattamento, i medici non chiamano. Mentre allo stesso tempo, molti medici stanno cercando di stare attenti, perché ci sono le condizioni del paziente in base al quale tali procedure possono provocare la morte del paziente. Questi includono:

  • Trasferito un infarto del miocardio (deve passare tre mesi).
  • ipertensione intracranica.
  • sanguinamento gastrointestinale.
  • Feocromocitoma.
  • La presenza di tumori cerebrali (genere registrato di origine).
  • In caso di problemi legati alla intolleranza all'anestesia.

Ma, oltre a tutto questo, v'è una condizione in cui nel corso della procedura, è necessario adottare ulteriori misure per ridurre al minimo il rischio di complicanze gravi.