402 Shares 8097 views

Assolutismo – è una forma di dispositivi di potenza statali

Durante tutto il processo della nascita e dello sviluppo del genere umano hanno cambiato il paese, la popolazione della città, ma la forma del propulsore, sviluppato per secoli, radicata e sono stati ulteriormente sviluppati. Una di queste forme è stato l'assolutismo. Si tratta di un dispositivo di potenza, in cui il capo supremo ha avuto la sua interezza, senza limitazioni da qualcuno o qualcosa.


"L'età d'oro di assolutismo"

Principali caratteristiche di assolutismo è apparso prima della nostra era e sono stati testati nelle monarchie dell'antico Oriente. Fu lì, in tutti i paesi, ci fu un fenomeno che è passato alla storia come il principio del dispotismo orientale. Per le parti hanno espresso preoccupazioni disprezzo della personalità umana, tutte le aspirazioni sono diretti alla prosperità dello stato. Il monarca, che dirige il paese, spesso divinizzato ed era l'autorità indiscussa per la gente comune. Tuttavia, il suo potere era così assoluta che la ricchezza, lo status sociale e la vita potrebbe perdere uno dei suoi membri. Con il crollo di antiche civiltà dell'Asia e dell'Africa, non v'è un potere illimitato in Europa. Ci assolutismo – è il desiderio dei governanti a costruire e centralizzare i loro paesi nelle prime fasi della sua esistenza, ha fatto svolgere un ruolo positivo, ma nel tempo la necessità di scomparire. Tuttavia, monarchi europei, sapendo tutto il fascino di governo autocratico, non fretta di parte con esso. Pertanto il Medioevo – questo è veramente un "periodo d'oro" per l'assolutismo.

All'inizio dei tempi moderni con lo sviluppo dell'istruzione e di alfabetizzazione, molta gente ha cominciato a pesare iperprotezione da parte dello stato, l'assolutismo politico è diventato sempre meno popolare. Capi di Stato, cercando di mantenere il loro potere, fatte concessioni, ma, in realtà, erano nulla e in nessun modo soddisfa né la gente comune, né la classe emergente di proprietari borghesi. La famosa serie di borghesi secoli revolyutsiy16-18 europei si è conclusa la regola indivisa dell'assolutismo nella pratica politica dei paesi europei. Tuttavia assolutismo è troppo presto per andare verso la parte anteriore del palco della politica mondiale.

metamorfosi dell'assolutismo

L'assolutismo – è un tentativo di controllare tutto senza possibilità di critica – resuscitata nel 20 ° secolo. Naturalmente, già andato dinastia monarchica, ma sono stati sostituiti da non meno, e forse i progetti più ambiziosi assolutista. Derivanti stati totalitari in Germania e l'Unione Sovietica ha portato il grado di concentrazione del potere illimitato al suo picco. Il totalitarismo è diventato una specie di assolutismo, in cui la formula "la pensa come me, o sei il nemico" è valida. L'assolutismo come un regime politico si applica ora, basti ricordare l'Arabia Saudita. Questo regno, il cui monarca non è limitato nelle sue azioni da qualsiasi istituzione politica , ed è libero di fare ciò che vuole, questo tipo di dispotismo orientale nel 21 ° secolo.

In sintesi possiamo dire che l'assolutismo – una forma di transizione di regime politico che, per far fronte con i loro compiti, non c'è più. Ma in certi punti riappare, risorti dall'oblio, come una fenice, è nei momenti di transizione della storia in cui è necessario mobilitare tutte le risorse del paese in un breve periodo.