734 Shares 9678 views

Insetti di classe

Il mondo degli insetti è noto all'uomo da tempo. Anche nei dipinti in roccia (venti mila anni fa), le immagini delle api sono state trovate e la coltivazione di un verme di seta in Cina è stata praticata cinquemila anni fa. Anche nell'antico Egitto, il cui simbolo sacro era un scarabeo scarabeo, ci sono iscrizioni sull'invasione delle locuste.


La classe Insetti è una delle più numerose. Se consideri con attenzione il corpo di un insetto, puoi osservare una divisione chiara: la testa, il petto, l'addome. Un paio di viticci che sono organi sensoriali, un paio di occhi e un boccaglio si trovano sulla testa. Ognuno dei tre segmenti della regione toracica è dotato di un paio di gambe. Il lato posteriore dei due segmenti è dotato di una, e talvolta due paia di ali. L'addome di qualsiasi esemplare che rappresenta la classe Insetti è diviso in segmenti, che possono essere da sei a dodici.

L'ipoderma, che si trova immediatamente al di sotto del chitino che copre il corpo dall'esterno, è costituita da cellule omogenee, alcune delle quali sono ghiandolari. Chitin, che ha una caratteristica speciale per non allungare, sostituisce il vecchio strato con una nuova, cioè avviene un processo di mutamento. Questo processo è molto importante con la crescita di un insetto.

La classe degli insetti è distinta da un complesso dispositivo orale costituito da mascelle superiore e inferiore, labbra superiori e inferiori, e anche una lingua che è una protrusione chitina del fondo della cavità orale.

L'apparato orale di insetti può essere di diversi tipi: per gli scarafaggi sta grugnendo, per le mosche che lecca, nelle farfalle succhia, e per le zanzare e le pulci si fa pungente.

Gli organi della respirazione sono trachea, forniscono i tessuti con ossigeno. Fino a dieci paia di fori respiratori si trovano sulle parti laterali del corpo dell'insetto.

Lo sviluppo debole del sistema circolatorio è associato ad una particolare struttura degli organi respiratori. Il sistema nervoso, d'altra parte, ha un elevato livello di sviluppo. Ci sono tre sezioni del "cervello" – la parte anteriore, centrale e posteriore.

Le creature che rappresentano la classe degli insetti hanno organi di senso ben sviluppati . I peli sensibili presenti su tutto il corpo svolgono la funzione degli organi di senso e le antenne ei palpi mandibolari sono organi di odore. Per quanto riguarda gli organi dell'udito, ad esempio, alcuni tipi di insetti, cavalletta, catturano suoni con una terza coppia di gambe. È qui, sulle spalle e gli organi dell'udito si trovano . Gli occhi degli insetti di questa classe possono essere semplici e complessi. Quando c'è un attrito delle dentiche delle ali superiori sulla coscia degli arti posteriori, appare una caratteristica sonora di questo o quello insetto.

Di norma, gli insetti portano un sacco di problemi a una persona. Sono vettori e patogeni di varie malattie. Perché gli studiosi hanno da tempo studiato questa classe. La scienza che studia gli insetti è chiamata entomologia. Oggi è separato in un ramo separato della biologia, e questo ramo sta sviluppandosi ad un ritmo insolitamente veloce.

L'entomologia può essere suddivisa in diverse aree indipendenti: entomologia generale, medico, forestale, veterinario, agricolo. Una storia separata con l'apicoltura e la sericoltura – sono molto vicini all'entomologia.

In generale, ogni direzione di questa scienza ha le proprie specificità. Ad esempio, l'entomologia generale tratta dello studio delle caratteristiche principali della struttura degli insetti, sia interni che esterni, studiando il loro modo di vivere, lo sviluppo e la riproduzione e identificando le loro relazioni con l'ambiente.

Insetti insetti e insetti impollinari cadono nel campo dell'attenzione dell'entomologia agricola. Gli scienziati in questo settore stanno sviluppando anche modi per combattere i parassiti, al fine di ridurre al minimo i danni all'agricoltura.

Class Insetti è enorme e diversificato. I suoi rappresentanti vivono ovunque: terra e piante, aria e acqua, montagne e pianure, deserti e neve – tutto questo è il loro solito habitat.