735 Shares 1777 views

viscosità dell'olio

Olio – un liquido oleoso naturale che possiede la proprietà di infiammabilità e comprende una miscela complessa di composti idrocarburici e alcuni elementi organici.


Se parliamo del colore, l'olio può essere di colore rosso-marrone o nero. Ci sono anche quei tipi di olio che sono di colore giallo-verde, o che non hanno il colore in generale.

Olio, di regola, ha diversi odore particolare. Le sue riserve si trovano nelle rocce sedimentarie della Terra.

Fino ad oggi, l'olio – è minerali più importanti.

Inutile dire, che le attività connesse con l'estrazione e raffinazione del petrolio, è sempre stata, è e sarà redditizia. La cosa più importante in questo caso è l'alta qualificazione dei lavoratori, le loro capacità, abilità e le conoscenze necessarie per la corretta organizzazione delle attività.

Organizzare attività a monte ea valle, è necessario conoscere le proprietà della sostanza.

Lo studio di queste proprietà è impegnata in una scienza, che è chiamato il gas e del petrolio geologia. Oltre alle proprietà dell'olio, questo studi scientifici e struttura dei giacimenti di idrocarburi. Tutta questa conoscenza per aiutare la progettazione di un sistema di produzione di petrolio razionale, così come di analizzare lo sviluppo di giacimenti di questo minerale.

Una delle proprietà importanti è la viscosità dell'olio. Questa proprietà viene modificata in modo piuttosto vasta gamma. Questo può essere 1,98 millimetri quadrati al secondo, o 265, 90 millimetri quadrati per unità di tempo.

Queste cifre sono tipiche per i diversi tipi di olio che si stanno sviluppando nel nostro paese.

Viscosità dell'olio dipende dalla sua composizione frazionaria, così come la temperatura. Un modello può essere distinta: maggiore è la temperatura, più frazioni petrolifere passa, minore è la viscosità della stessa.

La viscosità dell'olio, insieme con il peso molecolare, densità, temperatura di cristallizzazione, capacità termica, conducibilità elettrica, punto di infiammabilità è una proprietà fisica.

Se guardiamo alla letteratura, diventa chiaro che v'è una speciale classifica di viscosità dell'olio.

In genere, il contenuto di zolfo del petrolio può essere dolce, aspro, e aspro.

Se la sostanza è classificata dal contenuto delle frazioni che bollono sopra una temperatura di 3500 gradi centigradi, l'olio può essere diviso in tipi come T1, T2 e T3. Tipo T1 comporta una serie di frazioni, meno del 45 per cento. Tipo T2 indica la presenza di 30 – 44 per cento delle frazioni e tipo T3 indica che la frazione è inferiore al 30 percento.

Se parliamo del contenuto di oli, l'olio può essere diviso in tipi di M1, se l'olio contiene 25 percento o più, così come M2, se meno del 25 per cento contenute nell'olio.

Sulla qualità dell'olio dell'olio è diviso in tipo I1, se l'indice di viscosità maggiore di 85, e il tipo I2, se l'indice dalle 40 alle 85.

Queste classificazioni possono essere combinati tra loro, che costituirebbe una classificazione processo cifra del prodotto.

Spesso è necessario ridurre la viscosità dell'olio. Per fare questo, ci sono diversi modi. Tra questi sono riscaldati a temperature elevate, un'emulsione di olio in un mezzo acquoso con l'uso di emulsionanti speciali.

È anche possibile influenzare i diversi tipi di radiazioni elettromagnetiche liquidi o olio di processo, utilizzando vibrazione ultrasonica, devono essere di intensità molto elevata.

Nella maggior parte dei casi, nonostante tale varietà, utilizzando il calore, applicando le caldaie che producono calore durante la combustione del carbone, gas naturale o olio stesso, che è preso dalla stessa tubazione.

Si può anche utilizzare il calore rilasciato nel processo di pompaggio durante il pompaggio di olio in una stazione speciale, o per riscaldare direttamente olio.