639 Shares 4767 views

"Riflessioni dal portico anteriore": un'analisi. Nekrasov, "Riflessi dal porta d'ingresso"

Una delle più famose opere del grande poeta russo Nikolai Nekrasov – la poesia "Riflessioni dal portico anteriore," la cui analisi è un importante traguardo scolarizzazione. E 'stato scritto nel 1858. Testo della canzone All dell'autore poetiche sono impregnati con simpatia per la difficile situazione del popolo russo, ma "Thinking …" si esalta particolarmente questo filo conduttore.


pratica reflexing

Il processo di riflessione, riflessione, immersione a è una parte integrante del grande letteratura russa. Quasi tutti i maggiori poeti sono stati tenuti a lavorare sotto il nome di "Duma". Basti ricordare e "Viaggio da Pietroburgo a Mosca» Radishchev o 'Mosca – Petushki' Yerofeyev. In accordo assoluto con questo stile letterario esclusivamente russa di "pensiero profondo", ha scritto il suo lavoro Nekrasov. "Riflessioni dal portico anteriore" armonicamente inseriscono nel pensiero letterario e filosofico.

La storia della creazione

E 'noto che i pezzi carattere poetico – ha l'ingresso principale – esistevano nella realtà. Era il suo poeta russo osservava ogni giorno dalla sua finestra. E molto spesso è mai stato testimone di tutti i giorni a questo ingresso era la folla che aspettava per la grazia di accettare con le loro richieste e le aspettative, tra cui "il vecchio e il vecchio, e la vedova." Una volta visto dispiegarsi foto, ha subito nel suo poema "Riflessioni dal portico anteriore."

Tuttavia, la ragione, lo hanno spinto a fissare il modello osservato quotidiano. In generale, un aspetto della poesia di Nekrasov è un documentario. Egli si sforza di catturare onestamente entusiasta il suo evento o di sorprenderlo con un uomo. Qui ancora una volta registrato colpito punto dell'autore, che è impresso nella memoria. "Riflessioni dal portico anteriore", un'analisi del suo bel contrasto mostrano tutta la profondità delle esperienze dell'autore.

al nero

Una volta Nekrasov ha visto fuori dalla finestra, in un manicomio, all'ingresso di fronte ai veri rappresentanti accumulati della nazione russa – gli uomini che lavorano la terra, i coltivatori di pane, non gli estensori dorsali. Egli descrive in modo commovente questi firmatari che pregano in chiesa, "appeso testa bionda al petto." Tuttavia, nessuno tocchi la sorte e chiede che il braccio principale della Russia, nessuno vuole mettere in ombra i suoi cielo vita spensierata tali caratteri brutti, il loro aspetto e le loro suppliche. Il contadino, la carne della terra russa, che ha elogiato Nekrasov e altri grandi poeti e scrittori, il portiere ha chiamato la folla senza volto, solo guardando il loro odezhy perde.

Il pensiero del contadino russo non ha mai lasciato Nekrasov e concentrato tra cui la poesia "Riflessioni dal portico anteriore." L'analisi del testo mostra come depresso mancanza di volontà e l'incapacità della gente comune del poeta di difendersi. I contadini non conoscono i loro diritti e sono costretti a diventare cercatori. La profondità di questa subordinazione era acutamente consapevole di Nekrasov. "Riflessioni dal portico anteriore," lo provano ogni parola.

Il protagonista – la gente

Porter, allenato per tanti anni di lavoro nelle loro posizioni di prestigio, addestrati capire subito chi si trova ad affrontare e che qualcuno dovrebbe avere un ricevimento. Ha subito visto che i firmatari brutta agli occhi di 'che' armyachishka appoggiarsi sulle sue spalle. " In tale dettaglio, con grande compassione, in modo sicuro, si può dire con amore Nekrasov descrive l'aspetto del lavoro pesante stanco e lungo dagli uomini.

Ma per creare un'immagine idilliaca rompe subito rude "frusta", e subito seguita da una discussione dettagliata "non ci piace una folla cenciosa". Come una frusta che ha colpito, "sbattuto la porta". Il più toccante, che riflette quasi tutta la storia del popolo russo, le loro speranze e le delusioni, Nekrasov espresso in una frase, si dice al lettore che KOSHLAY dei firmatari scatenato ". Tuttavia, che "acari magra" che gli uomini possono aver accumulato una notevole quantità di tempo non è stato onorato anche una leggera sguardo della Svizzera. Ovviamente, questo pietoso centesimo, e per l'uomo per lui – il suo sudore e sangue. Questo intrisa di "Riflessioni dal portico anteriore," il tema della poesia – è la sofferenza del popolo.

Proprietario camere di lusso

Una tecnica importante della poesia "Pensieri …" è un netto contrasto tra chi chiede e chi chiede. Nekrasov appello a qualcuno che "non ama la folla cenciosa", occupa quasi un terzo del lavoro. Lui lo chiama "il proprietario del lusso camere", il poeta descrive la sua vita messa in vendita di inattività, attività inutili come il "flirt, la gola, il gioco." E questa vita, autore indignato, egli ritiene che "invidiabile", è "felice", ma perché "orecchie da mercante al bene." Nobile è andato nella poesia "Riflessioni dal portico anteriore" non è casuale, e il suo destino sarà priva di gioia.

Il poeta lo chiama alla sua coscienza, parlando di coloro la cui "salvezza" può diventare. Ma poi l'autore sembrava riprendersi, porre una domanda più a se stesso: "Che cosa vuoi la povera gente" Il suo dolore per la sorte di folk, che Nekrasov ha dedicato il suo lavoro, per il contadino russo, ha infiltra ogni singolo verso, seguendo la descrizione della vita brillante titolare camere. Egli dice che non esiste posto sul suolo russo, ovunque ha sentito un uomo gemito. Il peso della sua vita Nekrasov amplificato ripetizione della parola "gemiti". E 'in questo verbo, così come i propri cari secondo l'autore si concentra il suo pensiero principale del popolo. Il dolore, rinchiuso nel suo poema "Riflessioni dal portico anteriore," l'analisi dei sentimenti di uomini comuni sollecitare i lettori a prestare attenzione ad esso.

Speranza di eterno dolore

Il finale del poema è permeata da una chiamata, e allo stesso tempo mettere in discussione quelli a cui l'autore ha dedicato alla sua arte. A questo proposito, il motivo del sonno chiamata suono, lo stesso stabile come il gemito motivo, che nella poesia di Nekrasov suona costantemente e continuamente. Il motivo del sonno in relazione con l'uomo significa una chiamata a svegliarsi. Per quanto riguarda i nobili, predice la fine. Tale contrasto l'uso di un motivo aumenta il contrasto tra il prodotto principale. L'idea principale di "Riflessioni dal portico anteriore" è quello di dimostrare il contrasto non solo i caratteri, ma anche la realtà della loro vita.

Eseguita attraverso un senso di compassione

Questo zelo per il tuo popolo che Nekrasov dedicato quasi tutte le sue opere, è stato collegato con un'esperienza profondamente personale. La crudeltà del padre, diseredazione Nekrasov è stato introdotto molto presto con la brutta verità della vita. Con 16 anni è stato costretto a guadagnarsi e sapeva in anticipo su come funziona il mondo. Il più difficile prese il fatto che gli agricoltori, le cui vite sono state soppresse e la paura della lotta eterna per la sopravvivenza, non hanno nemmeno cercano di difendere i loro diritti, di asilo e di diventare dipendente da l'umore anche dei principali funzionari ed i loro dipendenti. Tutto questo è stato incluso in un modo o nell'altro nelle "Riflessioni dal portico anteriore", che è probabilmente un piano è nato molto più tardi.