823 Shares 7559 views

principio di Le Chatelier: una scoperta scientifica del 18 ° secolo

Il fatto dell'esistenza del principio di Le Chatelier, molti sanno da scuola. Ma pochi capiscono e possono spiegare che cosa è esattamente il principio ben noto.


scienziato francese ha detto al mondo circa l'equilibrio dinamico della legge nel 1884. Per la fine del XIX secolo, la scoperta è stato molto importante e subito attirato l'attenzione della comunità scientifica. Ma a causa della mancanza di cooperazione scientifica internazionale secoli e mezzo fa, la scoperta scientifica di Le Chatelier conosceva solo i suoi connazionali. Nel 1887, lo spostamento dell'equilibrio chimico nel cambiamento delle condizioni esterne, ha detto lo scienziato tedesco Karl Ferdinand Braun, ha scoperto in modo indipendente la stessa legge scientifica, come sotto-informato sul Open di Francia. Non a caso, questo principio viene spesso definito come il principio di Le Chatelier – Brown.

Allora, qual è il principio di Le Chatelier?

un sistema in equilibrio è sempre pronto per mantenere il suo equilibrio e per contrastare le forze esterne, fattori e condizioni. Questa regola vale per qualsiasi sistema e per qualsiasi processo chimico, elettrico, meccanico, termico. Di particolare importanza pratica del principio di Le Chatelier è quello di reazioni chimiche reversibili.

Influenza della temperatura sulla velocità di reazione è direttamente dipendente dal tipo di reazione per effetto termico. Con l'aumentare della temperatura osservato spostamento dell'equilibrio verso la reazione endotermica. Abbassando la temperatura, rispettivamente, porta ad uno spostamento dell'equilibrio chimico verso reazione esotermica. La ragione di questo è visto nel fatto che durante sistema di iniezione di equilibrio forze esterne in uno stato meno dipendente da fattori esterni. Dipendenza dei processi endotermici ed esotermici dello stato di equilibrio è espresso da van't Hoff:

V2 = V1 * y (T2-T1) / 10

in cui V2 – è la velocità di reazione chimica alla temperatura modificata, V1 – velocità di reazione iniziale, y – un indicatore della differenza di temperatura.

scienziato svedese Arrhenius derivata una formula esponenziale dipendenza della velocità di reazione dalla temperatura.

K = A • e (-E (RT)), dove E – energia di attivazione, R – costante universale dei gas, T la temperatura nel sistema. Il valore A è costante.

Poiché lo spostamento dell'equilibrio chimico pressione aumenta osservato nella direzione in cui le sostanze occupano meno volume. Se il volume dei materiali di partenza maggior volume di prodotti di reazione, l'equilibrio è spostato verso i componenti di partenza. Di conseguenza, se il volume supera il volume dei prodotti di reazione di reagenti, l'equilibrio viene spostato verso i composti chimici risultanti. Si presume che ogni mole di gas occupa lo stesso volume in condizioni normali. Ma il cambiamento di pressione nel sistema non influisce sempre l' equilibrio chimico. Principio di Le Chatelier mostra che la reazione di addizione di un gas inerte cambia la pressione, ma il sistema è in equilibrio. In questa reazione significativamente solo la pressione che è associato con i reagenti (elio non ha elettroni liberi, non reagisce con le sostanze presenti nel sistema).

Oltre alla reazione di una certa quantità di una sostanza porta ad uno spostamento dell'equilibrio verso il lato del processo in cui essa diventa meno.

L'equilibrio è dinamico. È "spezzato" e "allineato" naturalmente nel corso della reazione. Spiegare questa situazione con un esempio. soluzione idrogenazione bromo formata acido bromidrico. Arriva un momento in cui il prodotto finale è formato troppo, il suo volume supera la quantità totale di monomolecule idrogeno e bromo, la velocità di reazione rallenta. Se viene aggiunta al sistema è idrogeno o bromo, la reazione va nella direzione opposta.