99 Shares 6841 views

Morfologica criterio di specie

Nel corso delle attività umane pratico evoluto il concetto di forma. Nella descrizione degli animali è un concetto già applicato Aristotele. Tuttavia, un periodo sufficientemente lungo, la definizione di "specie" non è stato dotato del contenuto scientifico e viene utilizzato come termine logico. Unità di classificazione dello stato esamina il concetto ha acquisito nel corso della tassonomia. Dzhon Rey (naturalista inglese) sviluppato l'idea della forma come componente tassonomia. In questo caso, è stato allocato scienziati tre caratteristiche importanti di questa unità. Quindi, guardare, secondo Ray, è una varietà di organismi, che sono caratterizzati da una comune origine. Questa unità sistematica combina le caratteristiche morfologiche e fisiologiche simili dell'organismo. Inoltre, lei è un sistema di auto-riprodursi.


Origine Rey considerato il principale indicatore. Ad esempio, un tipo di naturalista attribuito piante simili che riproducono dai semi della sua stessa specie.

Una significativa espansione del concetto di specie, nonché la sua approfondimento avvengono attraverso il lavoro di Linneo, che ha mostrato che la specie è una vera unità elementare e stabile della natura, separata dalle altre specie. Questo concetto è stato utilizzato come il principale classificazione degli animali e delle piante. Tuttavia, in considerazione del tempo considerato come una conseguenza dell'azione creativa.

Lamarck ha dichiarato nei suoi scritti la posizione che in natura non c'è unità tassonomiche costanti di piante e animali. I moduli sono in costante evoluzione, cambiamento, la trasformazione in altri tipi. A questo proposito, secondo Lamarck, l'antica unità sistematica non può essere separata dalla nuova. Così, il naturalista francese ha concluso che la negazione della realtà della specie, sostenendo che l'idea di sviluppo.

insegnamento darwiniana basata su un'altra posizione. Questa disposizione è stata scientificamente fondate. In conformità con l'evoluzione delle reali genere a causa dello sviluppo storico sotto l'influenza della selezione naturale. In un ampio studio di unità sistematiche è stata effettuata secondo la dottrina darwiniana. Pertanto, lo studio è stato condotto tipi morfologici di criteri, nonché sperimentale, studio genetico della struttura e le modalità della sua formazione. Queste attività sono stati fondamentali nel giustificare l'aspetto popolazione di unità sistematica come la principale forma di sviluppo e di esistenza del mondo organico nel suo complesso.

Oggi, si ritiene che il mezzo organico comprende una varietà di forme di vita. Alla stessa "specie" è un fenomeno universale in tutta la natura. unità sistematica considerata formata lungo i cambiamenti evolutivi causati dalla selezione naturale. Di conseguenza, si tratta di una particolare fase (link) lo sviluppo di organismi viventi ed è la principale forma di esistenza della vita sul pianeta.

Una specie differenzia dalle altre in un insieme di caratteristiche comuni – criteri. Insieme, queste caratteristiche si formano unità sistematiche di realtà.

Morfologici criteri per le specie in base alla presenza di tutti gli individui di una specie di alcuni tratti ereditari. Individui all'interno della stessa unità sistematicamente, in altre parole, hanno struttura interna ed esterna simile. Morfologica tipo di criterio è considerato segno molto conveniente e semplice. Inoltre, questa caratteristica tassonomisti precedentemente applicati e altri sintomi durante un certo periodo era essenziale. Tuttavia, va notato che il tipo di criterio morfologico è abbastanza relativa. Questa caratteristica è una condizione necessaria ma non sufficiente. Il tipo morfologico di prova non permette di distinguere tra unità sistematiche aventi una somiglianza sostanziale nella struttura, ma non incrociarsi fra loro. Ad esempio, l'unità-doppie sistematici. Così, il nome "anofele" comprende una quindicina di specie sono indistinguibili in apparenza, ma in precedenza considerati una singola specie. Si è constatato che circa il 5% di tutte le unità sono controparti sistematici. Così, la specie criteri morfologici non possono essere l'unica indicazione di differenze.